Utente cancellato
Salve.Ho effettuato una detartrasi qualche mese fa. Vorrei sapere se e' normale percepire un dolore assurdo durante la pulizia dei denti professionale e se e' normale il copioso sanguinamento delle gengive ? Una pulizia dentale troppo aggressiva puo' provocare problemi allo smalto dei denti o alle gengive stesse? .Vi chiedo questo poiché' mia sorella l'ha effettuata altrove senza aver i miei problemi e anche poiché' ho letto una risposta di un dottore sul sito dove scrive che se fatta propriamente non dovrebbe creare sanguinamento e dolore.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
il dolore ed il sanguinamento dalle gengive durante la detartrasi è solitamente legato ad uno stato infiammatorio delle stesse e non è quindi di norma una diretta conseguenza delle manovre che si effettuano. Pertanto se vi è un'infiammazione delle gengive è impossibile eseguire una corretta detartrasi ultrasonica senza provocarne il sanguinamento. Per questo motivo non si possono fare paragoni su situazioni che spesso possono essere paziente-dipendente più che operatore-dipendente.
E' ovvio che le manovre devono essere effettuate con delicatezza ma in maniera efficace. Insomma, per dirlo con una battuta, farle il solletico non servirebbe a niente.
E' vero anche che un uso improprio degli ultrasuoni con l'ablatore può provocare danni alle superfici dentali o addirittura alla polpa dentaria, per cui è necessario un uso accurato come sempre. Ma ripeto, se vi è un'infiammmazione è impossibile, anche con uso corretto, non provocare sanguinamento o leggera dolenzia.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#2] dopo  
437688

dal 2017
Grazie per la risposta..Sarebbe quindi un po' colpa mia perche' non vado a fare la detartrasi ogni anno ..

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Direi di sì... L'igiene professionale della bocca andrebbe eseguita preferibilmente con cadenza semestrale per evitare infiammazioni delle gengive e del parodonto (parodontite).
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA