Utente 484XXX
Buon pomeriggio,
Scrivo qui perché sono disperata.
Brevemente: a gennaio 2018 comincio ad avere forti dolori al nervo trgemino sulla tempia, poi dolore alla mascella. Vado dal dentista e mi dice che il problema è il settimo superiore da devitalizzare e procede con devitalizzazione dello stesso mal riuscita con conseguente pulpite. Vado da un altro dentista che continua la devitalizzazione, e toglie il dente del giudizio inferiore, dicendomi che il problema del trigemino è stato scaturito dal giudizio inferiore (semi incluso e con gengive infiammatissima). Ora ad una settimana dall eatrazione mi è rimasto un buco, come una cavità, indolenzita ed è tornato il dolore al trigemino.
Cosa devo fare? Ho perso 4 chili e sono arrivata a 42kg perché non riesco a mangiare, se mangio dopo un Po il dolore al trigemino si scatena.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Va innanzitutto effettuata una diagnosi differenziale tra la nevralgia essenziale trigeminale,con dolore trafittivo o descritto come una scarica elettrica, della durata di secondi,in corrispondenza del territorio d'innervazione sensitiva di una delle tre branche,dal dolore nevralgico di tipo secondario,anche di origine odontoiatrica.Il dolore da pulpite è un dolore pulsante localizzato in corrispondenza di un elemento dentale,evocabile con test termici,e in aggiunta diagnosticabile con esame rx endorale nel dubbio di una carie penetrante o di una otturazione infiltrata dell'elemento dentale individuato con risentimento pulpare.
Nel caso della pericoronite il dolore è continuo, in linea di massima di tipo gravativo.Non conoscendo il caso e senza report clinici, va fatta in primis una diagnosi differenziale,nel primo caso la pertinenza è del neurologo,nel secondo di un Odontoiatra esperto.Da non sottovalutare la presenza di un dolore a partenza dalla ATM( "......a gennaio 2018 comincio ad avere forti dolori al nervo trgemino sulla tempia, poi dolore alla mascella......").
Le invio un link sul dolore facciale di pertinenza temporo-mandibolare.


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1236-dolore-facciale-ad-origine-atm.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Il dolore alla tempia è di tipo una forte fitta, in più pressione sull occhio e dolore mandibolare.
Mi hanno prescritto antibiotici, klacid e amoxicillina ho fatto tre settimane di antibiotico e il dolore sembrava sparito. Ora invece è tornato. Domani mattina tornerò dal dentista per farglielo presente. Da gennaio ad oggi sono davvero preoccupata e stanca.