Utente 521XXX
Buonasera, da domenica 27/01/19 notte soffro di un dolore alla mandibola. Sono andato a fare una visita dal mio dentista, e ha riscontrato un ascesso causato da un molare che era gia stato curato. Mi ha prescritto un ciclo di antibiotici (augmentin) che sto tutt'ora continuando e per quanto riguarda il dolore, mi ha consigliato un antidolorifico (io uso brufen). Guardando bene la zona, non risultano rigonfiamenti con pus ma il dolore non vuole sapere di andare via,aumenta sopratutto la sera sono tre notti che non dormo. Da premettere che ieri sono andato nuovamente dal mio dentista e mi ha detto che non puo far nulla, prima devo finire il ciclo di antibiotici. I miei dubbi sono: puo aver sbagliato diagnosi in quanto dopo tutti questi giorni non ci sono sacche di pus ?Deve esserci per forza una sacca di pus durante un ascesso? Posso prendere qualcos'altro per il dolore ? Anche se mi ha consigliato il medico brufen, non sono tanto daccordo ad abusarne, fin'ora ne ho presi due al giorno e benomale qualcosina hanno fatto. Inoltre, per quanto tempo all'incirca persiste solitamente il dolore ?

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici e radiografici.Manca la diagnosi causale:se si tratta di un dente in pulpite va devitalizzato,se già devitalizzato vanno diagnosticati eventuali problemi periapicali o endoparodontali.Antibiotici ed antinfiammatori senza l'intervento Odontoiatrico non le risolvono il problema.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Dimenticavo, il dente è gia stato curato in passato con otturazione ma non devitalizzato. Il medico lunedi ha eseguito una radiografia ma non risultava nulla, per questo mi ha detto di prendere antibiotici e antinfiammatori e mi aveva fissato un appuntamento per la devitalizzazione del dente stesso tra un 15 giorni. Purtroppo però il dolore non vuole andare via e la sera aumenta tantissimo da non permettermi di riposare, se assumo brufen ho un effetto per qualche oretta non di più, il dentista purtroppo non c'è fino a lunedì.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non le resta che provare altrove chi è disponibile a devitalizzare il dente....

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 521XXX

Buonasera, giorno 01/02 per via dei forti dolori mi sono recato d'urgenza da un altro dentista che mi ha devitalizzato il dente e ha trovato un bel po di pus. Ha proceduto con la devitalizzazione e cura canalare e per una settimana circa tutto bene il dolore è andato diminuendo finchè venerdì sera si ripresenta. Sabato mattina chiamo il dentista che mi dice di prendere antidolorifico e chiamarlo lunedì cioè oggi per vedere come andava. Il dolore è andato nuovamente aumentando, da premettere che avevo fatto una cura di 6 giorni di antibiotico. Oggi vado dal dentista che nuovamente riapre il dente devitalizzato (senza anestesia) e ci trova un bel po di pus, cosi prova a farlo uscire premendo anche sulla gengiva e aspirarlo con una siringa ma non riesce a tirarne via fuori molto. Procede a farmi delle radiografie e nota che c'è del pus alla base del dente. Mi ha detto di fare una cura con antibiotici per altri 9 giorni, se passa cosi va bene altrimenti mi ha detto che deve estrarlo. E' davvero questa la soluzione o si puo provare altro? 9 giorni di antibiotici mi sembrano un po pesantucci So che cosi è difficile dare una diagnosi.
Grazie in anticipo

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Segua le indicazioni del Collega che pare si sia preso a cuore il caso,e se poi è necessaria l'estrazione pazienza,può sempre in futuro rimpiazzare il dente avulso con un impianto.

Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 521XXX

La ringrazio per le risposte, vediamo come va la terapia speriamo non ci sia bisogno di estrazione.

Cordiali Saluti