Utente 348XXX
Salve,
Ho un problema : in pratica sono anni che un dente mi duole a periodi.
E sempre in maniera diversa.
Il dente non ha carie,viene controllato periodicamente.
Ha il colletto un pó scoperto.
Diciamo che questa volta forse la differenza rispetto alle altre volte è che il fastidio mi sta perdurando da più tempo del solito.
Con minestre calde o cibi vari non ho fastidio.
Se bevo acqua o altri liquidi (da frigo o temperatura ambiente) inizio ad avvertire il fastidio che dura qualche secondo e poi piano piano decresce.
Io comunque soffro di bruxismo.
Porto il bite,peró in questi ultimi 2 mesi non lo sto usando perchè ho fatto delle operazioni in bocca su altri denti e finche non ho finito tutto non posso utilizzarlo correttamente.
Il fastidio che provo è come una sorta di pulsazione del dente,come se mi toccassero il nervo insomma.
Peró non arriva mai al punto tale da dire 'corro dal dentista',e io sono esperto in merito perchè negli anni ho avuto molte carie e ho fatto diverse devitalizzazioni.
Quindi so quando un dente fa troppo male.
Diciamo che questo fastidio è sopportabile nel complesso peró alla lunga dà noia (anche per il semplice fatto 'psicologico' di averlo lì presente).
Poi per carità,puó essere che come sempre tra tot tempo ripasserà (va sempre a periodi,ed è cosi da almeno 3 anni)...
Puó essere che tornando a usare il bite ne trarró giovamento.
Peró sono anni che me lo trascino,e inizio un pó ad esserne stufo.
Ma non saprei cosa chiedere ulteriormente in merito al dentista (che mi segue da anni e stimo molto,oltre che essere un ottimo professionista).
Lui mi controlla spesso (anche di recente visto che in questo periodo ho il fastidio) ma carie non ci sono,ha solo constatato il colletto scoperto.
Diciamo che so bene che in casi come i miei l'unica soluzione è devitalizzare.
Ovviamente vorrei evitare se possibile,ma al tempo stesso non so proprio cosa fare visto che il dente mi dà noia a fasi alterne da anni.
Nel corso della giornata capita che mi duole un pó e pulsa un pó anche quando non bevo niente,quindi spontaneamente.La masticazione non mi crea problemi o dolori.
Se lo perquoto con i denti inferiori dopo un pó inizia a darmi la solita senzazione di dente che pulsa.
Suggerimenti?

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, qui non si rileva nulla di patologico su quel dente, a parte un retrazione gengivale al colletto. Chieda al suo odontoiatra se una desensibilizzazione professionale la potrebbe aiutare. Spesso una scorretta igiene domiciliare può dare questi fastidi, per cui le consiglio di rivolgersi a un igienista dentale per avere istruzioni corrette.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 348XXX

Intanto la ringrazio moltissimo per avermi risposto.
Riguardo all'igiene,lavo con i denti quotidianamente (come sarebbe giusto fare),e utilizzo sia lo spazzolino normale che quello elettrico professionale.
Uso anche il filo interdentale.
Inoltre,ogni anno vado 2-3 volte dall'igienista dentale,praticamente da sempre.
A breve avró l'igiene dentale e sicuramente faró presente anche lì la mia problematica.
Gentilmente le chiedo : che intende lei con ' desensibilizzazione professionale'?
Intende la terapia canalare (quindi in sostenza rimuovere il nervo dal dente) oppure qualche altro tipo di pratica?
Ad ogni modo non escludo che il bruxismo notturno possa essere una concausa.
Anche perchè quel dente li è un pó 'in fuori' rispetto agli altri,ed effettivamente se provo di giorno a sbattere o digrignare i denti,mi sembra che quel dente li è quello che ha maggior punto 'di contatto' e quindi quello che potrebbe soffrire maggiormente del picchiettare e digrignare dei denti la notte.
Forse non è un caso che provo fastidio in questo periodo in cui non sto usando il bite notturno.
Infatti i mesi precedenti,quando lo usavo,non avvertivo alcun fastidio.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La desensibilizzazione professionale non è la devitalizzazione del dente. Lo spazzolino elettrico se non lo si usa con estrema cautela, meglio non utilizzarlo. Quando avrà l'igiene professionale con l'igienista, non dimentichi di portare con sè il suo spazzolino e chiedere le istruzioni adatte alla sua bocca. Il controllo occusale è importante nel suo caso.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 348XXX

Ad ogni modo a breve torneró dal dentista,peró il fastidio che provo al dente è sempre presente.
Cioè,non è un fastidio acuto.
Va e viene nel corso della giornata e di notte riesco a dormire senza problemi.
Peró è come se ogni tanto sento una pressione al dente e sento che il dente pulsa.
Anche se non ho dolore lancinante,è più un fastidio.
Ma in teoria un dente che pulsa è sintomo che il nervo ha qualcosa,che viene compresso perchè evidentemente si è espanso all'interno del dente.
Carie non avró,peró il bruxismo lo ho e quello puó causare problemi ai nervi dei denti..mi era giá capitato di fare delle canalari senza avere carie.
Infatti alle volte passando il filo interdentale mi sembra quasi di provare un sollievo immediato proprio per quel senso di 'pressione' che avverto nel dente.
Ho notato poi che tale fastidio si presenta spesso dopo aver bevuto.
Infatti mi capita la mattina che sono a letto disteso e non ho problemi,come mi alzo e bevo un pó d'acqua quasi subito inizio a sentire quel senso di pressione sul dente e sento che inizia a pulsare.
Probabilmente la notte non ho problemi perchè non bevo nulla.
Masticare comunque non mi ha mai creato fastidio,è più il bere.
Minestre calde non mi danno problemi.
Sembra indifferente se bevo acqua a temperatura ambiente o presa dal frigorifero.
Mi da lo stesso fastidio.
Il pulsare è un pulsare 'sordo',sento la pressione ma non percepisco un dolore vero e proprio.
Ho avuto carie nella mia vita e problemi e problemi ai nervi dei denti e so cosa si prova quando un dente duole veramente,in quei casi non si riesce nemmeno a dormire e il dolore aumenta quando si sta distesi.
E a me non capita mai di sentire pulsare il dente quando mi metto disteso a riposare aspettando di addormentarmi.

[#5]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Mi raccomando alla vista racconti o faccia leggere questa sintomatologia dettagliata.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/