Utente
salve, ho un al di denti da oltre un mese, ovviamente sono in cura,ho fatto delle carie, e' rimsto pero' un problema,mi e'rimasto un maledetto dolore che ha volte e' davvero allucinante. pultroppo nonriesco a capire quale sia il dente preciso che mi faccia male (anche perche' si tratta del nervo)...tramite rx si puo vedere da dove viene sto maledetto dolore anche perche non ho nesun gonfiore e nessun ascesso. grazie.

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
per ottenere risposta alle sue domande deve obbligatoriamente rivolgersi al suo dentista poichè è necessario un esame obbiettivo diretto, per stabilire dalla tipologia del dolore e dallo stato di salute dei sui denti e delle gengive, e probabilmente anche da una rx, se il medicolo ritiene opportuno, l'origine della sintomatologia dolorosa che riferisce.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, potrebbero esserci diverse cause ad un mal di denti come lei descrive.
Potrebbe essere una pulpite (lesione irreversibile del nervo del dente) o un ascesso (infezione della radice).
Ma possono esserci ancora altre cause: rottura della radice o della corona del dente, sovraccarico funzionale di uno o più denti, sovracontorno dei restauri, gengivite...

Solo una visita diretta potrà chiarire le cause: si potrà osservare lo stato del dente e fare una radiografia (da sola spesso non basta) e dei semplici test termici e di percussione per localizzare il dente responsabile del dolore.

Anche se lei non è in grado di capirlo con certezza, il suo dentista si.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3]  
Dr. Alessandro Cappelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile paziente,
in base ai sintomi riportati propenderei per una Pulpite, cioe' una infiammazione irreversibile del nervo contenuto nel dente ( polpa dentaria) che essendo infiammato e' congesto e racchiuso entro le pareti rigide del dente stesso.
Cio' determina una pressione sulle terminazioni nervose che causa il dolore tipicamente diffuso e n on identificabile sul singolo dente.
Altra caratteristica del dolore da pulpite e' l'aumento del dolore se il dente viene stimolato con il caldo e il freddo e anche quando si sta a letto piuttosto che in piedi( per maggiore afflusso di sangue e quindi di congestione).
La terapia e semplice: iniziare immediatamente una cura canalare ( devitalizzazione) con asportazione del nervo infiammato.
Cordiali saluti

Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#4] dopo  
Utente
e' stata fatta appunto una devitalizzazione del dente,risultati? ho ancora dolore al DENTE e quindi mi viene da dire : che diavolo di devitalizzazione e' stata fatta?.....e con oggi siamo a 1 mese e 12 giorni che mi fa male !!!

[#5]  
Dr. Alessandro Cappelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
a questo punto esistono due possibilita':
1) il dente in questione e' un'altro
2)sul dente devitalizzato e' presente una infiammazione all'apice( ma in questo caso il dente sarebbe dolente durante la masticazione).
Deve capire che dolore non significa niente .
Intensita'?
E' Localizzabile ad una singolo dente o ad una parte della bocca?
Quando compare?
Quanto dura?
Aumenta se beve qualcosa di caldo o di freddo?
E' dolente il dente quando mastica?
Aumenta in posizione sdraiata?
IN piu' ovviamente a distanza non si posssono capire moltissime cose
Cordialmente
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#6] dopo  
Utente
allora: il dolore incomincia con un semplice fastidio (non sapendo pero il dente accusato!!!) e termina dopo qualche ora con un dolore allucinante (non sapendo ancora quale sia il dente)...mi "salvo" prendendo un aulin al giorno...dopo l'ultima visita effettuata (ho fatto devitalizzazione) sullo stesso accuso fastidio-dolore (con qualsiasi posizione) soprattutto quado mangio ma a volte anche quando non mangio il doloretto ci crea il suo proprio spazio per "crearmi" il dolore...un altra volta pensando di aver trovato il dente giusto mi ha devitalizzato un dente praticamente buono!....non so piu che pensare, il dentista ha alle spalle 30 anni di lavoro ma a questo punto......

[#7]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Molte volte gli anni alle spalle non vogliono dir niente, se la diagnosi è difficile... così comepotrebbe sembrare da quello che ci scrive. Una revisione del dente devitalizzato è stata fatta? Una ortopantomografia delle arcate dentarie per una valutazione globale?
Bisogna indagare bene, utilizzando tutti i mezzi diagnostici a disposizione. Se non riesce a individuare con esattezza il dente in questione potrebbe trattarsi di una iperemia pulpare, ma questa è solo una ipotesi fatta da lontano...
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#8]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, la situazione da lei descritta è veramente confusa.
Potrebbe essere tutto e il contrario di tutto, è veramente impossibile potersi esprimere anche una semplice ipotesi di lavoro senza una visone diretta, senza vedere delle lastre, senza poter toccare, percuotere i denti, toccare i muscoli della bocca.

Un ulteriore quadro della situazione per me è indicativo che c'è qualcosa che non va nella sua bocca: lei ha postato il consulto in "medicina del lavoro", ma penso che sia in ambiente orale la risposta:

https://www.medicitalia.it/consulti/medicina-del-lavoro/73208-pesantezza-alla-testa-quando-mi-sveglio.html

Non è solo una ipotesi peregrina più teorica che altro.

Anche quest'altro consulto, postato in "neurologia" potrebbe avere una spiegazione orale, anche se in questo caso sono meno sicuro:

https://www.medicitalia.it/consulti/medicina-del-lavoro/73208-pesantezza-alla-testa-quando-mi-sveglio.html
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente
sono passati 6 mesi da quando ho scritto l'ultima volta, ora che ho le idee pi chiare posso riferire cosa mi e' accaduto:

praticamente il dente continuava a farmi malissimo perche la mia ex-dentista mi ha fatto una devitilizzazone (ma neanche bene) del dente del giudizio.

sono andato da un altro dentista il quale senza nessun dubbio mi ha estratto il dente in quanto messo in una zona non corretta in poche parole era nato storto.
cosi facendo mi ha tolto grzie a Dio il dolore che ho avuto per diversi mesi....ora mi ha anche devitalizzato un altro dente perche quella "........." della mia ex-dentista mi ha devitalizzato al suo tempo il dente ma evidentemente me l'ho ha fatto male....poi ho notato alcune cose:il nuovo dentista usa tutte le protezioni necessarie...la ex dentista invece non ha mai usato una mascherina e confrontando il lavoro dei due dentisti credo che la prima dentista non lavori come dovrebbe!!!