Utente 190XXX
martedi mia madre 87enne dovrà essere operata al seno per un tumore diagnosticato a seguito di esami del sangue e mammografia. prima di essere operata dovrò firmare io il consenso in quanto mia madre non è in grado di capire come stanno le cose, per cui prima di decidere vorrei provare a capire come stanno le cose e quali sono le eventualità varie.
vorrei sapere in linea di massima quanto nel caso non si operasse le resterebbe da vivere considerando il fatto che dalla visita a tatto del chirurgo il tumore sarebbe esteso anche ai linfonodi ascellari, sotto riporto l'esito della mammografia fatta dopo i risultati della cea pari a 39,4 e del ca 15.3 pari a 225

a carico della mammella destra, voluminosa formazione nodulare densa disomogenea per microcalcificazioni incluse, a contorni irregolari e margini radiali infiltranti la cute e severamente retraenti il capezzolo secondo un pattern discariocinetico che tale si conferma al complemento interpretativo ecotomografico per formazione solida disomogenea che ripete la semiotica gia verificata mediante Mx con dimensioni grossolanamente di 34 mm x 30 mm circa.
a sinistra non alterazioni sospette per quanto il reperto necessiti di integrazione diagnostica clinico-ecotomografica
insomma se mia madre non si opera quanto potrebbe vivere approssimativamente? il fegato dall'ecografia risulta nei limiti
come si evolve un tumore al seno nelle donne anziane? l'intervento è complicato e molto rischioso oppure no? non riesco a decidere quale sia la scelta migliore operare oppure no, da quello che risulta dalla mammografia e dai marcatori tumorali cosa si può presumere e pensare?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non si può rispondere alla sua domanda "quanto resta da vivere" per molte ragioni , in primis perche i tumori non solo tutti uguali e hanno un diverso grado di aggressività

In una donna anziana più che dell'età anagrafica si tiene conto delle condizioni generali della paziente.

Legga

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/aggressivo_carcinoma_eta_senile.htm

Tanti saluti

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com