Utente 430XXX
Buongiorno ho bisogno di raccontarvi la mia storia. A gennaio 2015 ero a fine gravidanza e ho fatto un eco al seno per una massa dura e per il cappezzolo che stava rientrando. Mi é stato detto che era un ingorgo. Cmq a febbraio nasce il mio bimbo e con il passare del tempo il seno peggiora. A ottobre faccio un altra eco e mi dicono di vedere un senologo, faccio tutte le visite i vari controlli e la biopsia é risultato che ho un carcinoma infiltrante nst g3. Il recettore estrogenico (1D5) ha immunoreazione nel 80%. Il recettore progestinico (pgR636) ha immunoreazione nel 8% .recettore androgenico (AR441) immunoreazione nel 5% . KI 67 AG.PROLIF. (MIB-1) immunoreazione nel 55%. Hercep test dako ha colorazione di membrana nel 40% (++ ) io ora mi trovo alla tredicesima settimana di gravidanza. Vorrei sapere se sono messa così male e se portando avanti la gravidanza peggioro.la mia situazione. Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il carcinoma mammario è il tumore più frequente durante la gravidanza ( incidenza 1 : 3-10.000 gravidanze). E' verosimile che questa incidenza possa aumentare nel futuro, dato che sempre più di frequente le donne posticipano la gravidanza dopo i 35 anni (non è il suo caso), quando il rischio di sviluppare una neoplasia mammaria aumenta. La definizione di carcinoma mammario in gravidanza varia a seconda degli studi pubblicati : sembra però più logico considerare separatamente il tumore che si verifica, come nel suo caso, durante la gravidanza rispetto alle neoplasie diagnosticate durante l'allattamento o comunque entro un anno dal parto, soprattutto per le implicazioni pratiche ed etiche legate alla presenza del feto in utero.
Non ci sono evidenze che la gravidanza sia di per sé responsabile dello sviluppo o della progressione di una neoplasia mammaria. E' però piuttosto frequente che donne con carcinoma mammario in gravidanza riferiscano una FAMILIARITA' : non è chiaro se questo dipenda dalla giovane età delle pazienti o da un eventuale effetto promovente della gravidanza in donne geneticamente predisposte.
Un tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire. Ecco perché nel suo caso la cautela deve essere massima.

La diagnosi di carcinoma in gravidanza è spesso resa difficile dai cambiamenti cui la mammella va incontro per effetto degli alti livelli di estrogeni gravidici. Ciò spesso comporta un ritardo diagnostico stimato mediamente intorno ai 6 mesi, dovuto in parte all'eccessivo ottimismo del medico, ma anche alla paura della paziente che ritiene di dover rinviare ogni approfondimento a gravidanza conclusa.

Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola.

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-500.html

Abbiamo alcune delle nostre ragazze storiche che hanno scoperto la malattia in gravidanza. Francesca in particolare ci ha pure scritto un libro, pur presentando rispetto a Lei, che ha un tumore ormonoresponsivo agli estrogeni, un tumore ancora più aggressivo del suo.

https://www.medicitalia.it/news/senologia/6614-storia-ragazza-seno.html

L'aspettiamo nel blog

Tanti saluti
Salvo Catania


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Avendola già presentata io può scrivere direttamente su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-505.html

e non la lasceremo sola, ci può contare !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Utente 430XXX

La ringrazio tantissimo dott Catania. Tutti pensano che dovrei abortire per potermi curare bene. Anche per il fatto che ho un bimbo di 9 mesi. Io non so davvero che fare mi é stato detto che portando avanti la gravidanza posso iniziare subito una chemio. Quindi non capisco quale sia la scelta migliore..

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho fatto delle domande su (indirizzate a Laura (Sardegna 2)

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-507.html

se risponde nei dettagli coinvolgeremo anche altri oncologi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com