Macrocisti al seno post gravidanza

Gentili dottori, nel 2015 ho avuto il mio primo figlio che ho allattato solo per 3 mesi ( con allattamento misto), vista la scarsa quantità di latte. Appena ho smesso di allattare ho notato un nodulo al seno e spaventata sono andata dal ginecologo. Al tatto sembrava un nodulo, ma all'ecografia per fortuna è risultata essere una cisti. Forma ovoidale a contenuto liquido di 5 cm circa. Dopo un mese ho eseguito un' ecografia presso un senologo, questo il referto: "Regolare morfologia del profilo cutaneo e dello spazio adiposo peri- mammario. Corpi mammari fibroghiandolari con pattern della modificazione cistica, con formazioni presenti in entrambi i lati, alcune delle quali "spurie"; in particolare, al QSE di sinistra, palpabile , si apprezza una cisti maggiore, a contenuto limpido di 45 mm circa; altre formazioni cistiche, di minori dimensioni, sono localizzate nei quadranti esterni. A destra si apprezzano alcune cisti conglomerate al QSE che raggiungono il diametro massimo di 15 mm circa. Una formazione solida, già nota al QIE di 8 mm già nota. Non ectesie duttali patologiche, né linfoadenopatie patologiche ascellari" .
Ecco..è passato un anno e la cisti di grandi dimensioni ancora c'è anche se al tatto la trovo più piccola, sarà un 3 cm. Non riesco a non preoccuparmene. Vorrei tanto asportarla ma ho il terrore che si sia trasformata in altro. Può una cisti essere confusa con altro? Dall'ecografia un tumore maligno poteva essere confuso/scambiato con una cisti? Il dottore si disse certo che non fosse un tumore. Alla mia domanda cosa contiene, il senologo mi rispose " prelatte ".
In verità vorrei farla asportare solo per paura...perché non mi dà alcun fastidio.
La formazione a destra di 8 mm è un fibroadenoma che ho da molti anni e che controllo una volta l'anno.

Grazie di cuore.
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
Le cisti non è necessario asportarle, al massimo si ASPIRANO senza problemi di sorta.
La sua ansia è comprensibile, ma senz'altro eccessiva.

Tanti saluti
Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, speravo tanto in una sua risposta. Ma lei mi consiglia di aspirarla? Potrebbe essere diventata altro?
grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ancora un'altra domanda dottore...dire che ha come contenuto "prelatte" vuol dire che è un galattocele?
[#4]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
No non credo che sia diventata.. altro, perché l'ecografia in questi casi è attendibile.

Quando , come nel suo caso, diventa fonte d'ansia è meglio aspirarla.

La possiamo "chiamare" in tanti modi, ma sempre di LATTE stiamo parlando (^__^), cioè nulla di sospetto in senso oncologico.


[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, si è fonte di ansia, solo se penso che possa degenerare in altro, altrimenti la lascerei stare. Ma mi pare che Lei in un consulto vecchio escluda che una cisti in quanto possa diventare un tumore.
Ma ho letto in internet che circa lo 0.3% di cisti evolve in tumore..ed è questo il mio chiodo fisso.

Grazie per la sua gentilezza. Fossi stata più vicina sarei venUta da Lei.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore se approfitto ancora della sua disponibilità con altre tre domande:
1) è vero che una cisti può evolvere in tumore? o in questo caso è solo conseguenza di una diagnosi iniziale sbagliata?
2) come fa l'ecografia a evidenziare latte e non confonderlo con acqua?
3) potrebbe regredire da sola o aumentare?
grazie se vorrà rispondermi

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test