Utente 846XXX
A seguito di Quadrantectomia centrale, mia moglie dovrebbe eseguire la radioterapia. Secondo lei che tipo di radioterapia eseguire:
Radioterapia con Acceleratore Lineare con Fotoni o Radioterapia con Acceleratore Lineare con radiazioni (elettroni)? Che differenza c'è?
Grazie per una rapida e cortese risposta. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per avere una risposta dai radioterapisti, provi a ripostare in RADIOTERAPIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Caro utente,
gli elettroni sono radiazioni ionizzanti con un potere di penetrazione inferiore rispetto ai fotoni. Questi ultimi (FOTONI X O GAMMA),sono in grado invece di raggiungere profondità maggiori al passaggio transcutaneo e vengono utilizzate, nel caso della mammella in fase adiuvante, per irradiare l'intera mammella residua(IN 25 sedute, solitamente) e sterilizzare i microfoci di malattia che possono essere presenti in tutta la mammella. Siccome però l'85% delle recdive avviene nello stesso quadrante dell'intervento, l'area cicatriziale è quella più soggetta a possibili residui microscopici dall'intervento. Per tale motivazione è indicata, in molti centri, una sovradose con elettroni proprio sulla sede più superficiale del letto tumorale, di solito corrispondente circa all'area della cicatrice chirugica.
Tale sovradose o boost con elettroni è in grado, secondo alcuni storici studi, di ridurre il richio di recidiva locale.
Comunque il radioterapista che visiterà sua moglie le spiegherà nel dettaglio le procedure(non uguali in tutti i centri) ed il razionale alla base delle scelte di uno o di un altro centro, basate anche dall'esperienza o su protocolli di studio.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#3] dopo  
Utente 846XXX

Per problemi di "spessore" per evitare conseguenze, il radioterapista ha fatto presente che farà 30 sedute di fotoni con acceleratore lineare 60 Gy. Secondo lei va bene anche per la zona della cicatrice o potrebbero esserci problemi con il passar del tempo problemi? Grazie