Lesione meniscale, cosa fare per riprendere l'attività sportiva

buongiorno
da circa 2 anni ho un dolore localizzato al ginocchio sinistro mediale interno, quando mi alzo da una sedia dopo diverso tempo seduto o se se chiudo totalmente la gamba riesco a localizzare il dolore al tatto, ho 54 anni pratico corsa a livello amatoriale, e fortunatamente in buona salute generale ho fatto una RM ultimamente con quersto risultato al ginocchio sx:

il menisco mediale appare assottigliato e sublussato medialmente e presenta alterazione di segnale a carico del corpo-corno posteriore, con interessamento della limitante tibilae suggestiva per lesione.

nei limiti il menisco laterale
continui i legamenti crociati ed i collaterali
segni di condropatia al comparto mediale dell'articolazione femoro-tibiale con sofferenza edematosa ossea subcondrale del piatto tibilae.

lievi segni di condropatia femero rotulea piu evidenti a livello della facccette rotulee laterali.

lieve versamento articolare associato a modesta distensione sinoviale della borsa comune del gastrocnemio-semimenbranoso
minimi segni di entesopatia del tendine rotuleo e del tendine del muscolo quadricipide
non borsite pre infra rotulea

il mio ortopedico ha optato per una artroscopia selettiva ( tra l'altro tra meno di un mese avrei appuntamento) pero'non mi ha garantito niente a livello di poter riprendere la corsa, secondo i vostri consigli con un buon programma di rinforzo vasto mediale e quadricipidi potrei evitare l'operazione?
magari alternando palestra bicicletta e in futuro corsa?
oppure il mio ginocchio e' veramnete compromesso da non poter evitare l'artoscopia?

sono molto dubbioso vorrei prima provare un programma riabilitativo e se fallisce magari tra un anno affrontare l'operaizone
grazie per rispondere
[#1]
Dr. Gianni Nucci Ortopedico 4.4k 122
Buongiorno,
La risposta della risonanza non parla solo di lesione meniscale, ma anche e soprattutto di un consumo del ginocchio nella parte interna e di un edema osseo, una spia di un sovraccarico di quella zona e di consumo cartilagineo che potrebbe essere rilevante. Non posso fare diagnosi o dare consigli senza aver visitato il paziente, posso solo dire che in generale in situazioni simili operare il menisco non risolve il problema, anzi può velocizzare il consumo e portare a un peggioramento del quadro e dei sintomi. Sempre in generale, ci sono tecniche di nutrimento dell’articolazione che possono aiutare, oltre a una ricalibrazione delle aspettative del paziente su quali sport possa continuare a fare. Fare rinforzo ed esercizi aggiuntivi può portare a una progressione del consumo. Saluti cordiali

Gianni Nucci, Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini T.
Riceve a Lucca, Montecatini, Pistoia, Follonica

[#2]
Utente
Utente
grazie dottore gia qualche giorno fa' ho cancellato l'appuntamento per l'artroscopia al menisco , preferisco anche se non so' da che parte cominciare fare un percorso di mantenimento .
[#3]
Dr. Gianni Nucci Ortopedico 4.4k 122
Trovi un ortopedico specializzato in trattamenti conservativi, acido ialuronico e cellule staminali, nella sua zona, e veda cosa può fare una volta visionate le immagini e visitato il ginocchio.

Gianni Nucci, Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini T.
Riceve a Lucca, Montecatini, Pistoia, Follonica