Utente
Buongiorno a tutti.
Il 21 Novembre giocando a calcetto ho avuto una brutta distorsione alla caviglia destra.
Purtroppo non ho osservato un periodo di riposo dopo l’infortunio in quanto con cavigliera rigida airform già il giorno dopo riuscivo a camminare anche con non poca difficoltà, ho messo del ghiaccio sulla parte distorta per almeno 3 settimane dopo l’infortunio una volta al giorno.
La cavigliera rigida è stata da me portata per 3 settimane, ed il lavoro da me svolto in fin dei conti è stato di ufficio quindi sedentario.
Ora a distanza di 2 mesi il collo esterno della stessa risulta essere leggermente gonfio, sento a tratti debolezza nell’articolazione e seppur riesca a muoverla in ogni sua parte avverto che la parte laterale destra della caviglia non è a posto nei movimenti di estensione dell’arto, quando porto il piede all’interno della gamba sento il muscolo del collo esterno tirare.
Ho provveduto a fare una risonanza e l’esito è stato il seguente:
lacerazione del legamento paroneo-astrgalico anteriore senza perdita di continuità e con ispessimento da imbibizione edematosa e fenomeni riparativi. Nella stessa sede si osserva una tumescenza dei tessuti sottocutanei e modesto versamento nelle guaine dei peronei.
Non si apprezzano lesioni legamentose in altra sede ne tendinee.
Si osserva un lieve edema della spongiosa ossea a carico della tuberosità tibiale posteriore con lieve distensione della capsula da accentuata fluidità e lieve edema al triangolo di Kager.
Detto questo le domande che mi pongo sono le seguenti:
Una volta riassorbito il colpo la mia caviglia ritornerà normale e funzionale al calcio o per giocare necessito di operazione chirurgica?
Dopo 2 mesi trascorsi quanto tempo ancora dovrò aspettare per rientrare all’attività sportiva?
Dovrò fare una qualche riabilitazione particolare per rinforzare la caviglia o basta stare a riposo?
Conviene tutt’oggi mettere del ghiaccio e portare la cavigliera quando cammino?
Converrà d’ora in poi giocare con cavigliera?
Il collo della caviglia si sgonfierà o resterà cmq leggermente gonfio?
Ringrazio in anticipo tutte le gentili persone che risponderanno alle mie domande.
Saluti.

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Purtroppo non ho osservato un periodo di riposo dopo l’infortunio.
ERRORE.
DA QUI SECONDO ME NASCONO BUONA PARTE DEI PROBLEMI DI CUI LEI CI RIFERISCE!!!

Veniamo alle sue domande

1) Una volta riassorbito il colpo la mia caviglia ritornerà normale e funzionale al calcio o per giocare necessito di operazione chirurgica?
IL REFERTO RMN CHE LEI HA POSTO ALLA NOSTRA ATTENZIONE NON INDICA UNA LESIONE GRAVE DUNQUE RITENGO CHE L'INTERVENTO SIA PROPRIO L'ULTIMA SCELTA ANCHE SE L'ULTIMA PAROLA SPETTA SEMPRE AD UNA VISITA CLINICA REALE, E NON VIRTUALE COME QUESTA, ATTRAVERO LA QUALE TESTARE LA STABILITA' EFFETTIVA DELLA CAVIGLIA.

2) Dopo 2 mesi trascorsi quanto tempo ancora dovrò aspettare per rientrare all’attività sportiva?
VISTO IL SUO PERCORSO INIZIALE INADEGUATO POTREBBERO ESSERE NECESSAI ALTRI MESI.

Dovrò fare una qualche riabilitazione particolare per rinforzare la caviglia o basta stare a riposo?
NO NON BASTA IL SEMPLICE RIPOSO.
UTILE UNA VISITA ED UN PROGRAMMA RIABILITATIVO IL PIU' POSSIBILE MIRATO ALLA SUA SITUAZIONE.

3) Conviene tutt’oggi mettere del ghiaccio e portare la cavigliera quando cammino?
IL GHIACCIO LO RITENGO INUTILE
LE CAVIGLIERE SI USANO NELLA FASE ACUTA.
DOPO 2 MESI RITENGO NON SI DEBBANO USARE.era?

4) Converrà d’ora in poi giocare con cavigliera?
ABITUALMENTE NON PRESCRIVO TUTORI AGLI ATLETI SALVO CASI PARTICOLARI AFFIDANDO AD UNA ADEGUATA RIABILITAZIONE PROPRIOCETTIVA LA FUNZIONE DI STABILIZZARE LA CAVIGLIA.

Il collo della caviglia si sgonfierà o resterà cmq leggermente gonfio?
POTREBBE ANCHE RIMANRE LEGGERMENTE GONFIO.
DIPENDE DALLA ENTITA' DELL'EMATOMA POST TRAUMA.

Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Quanto prima farò la visita ortopedica ed inizierò un programma di terapia mirato per il recupero.
Ultima domanda che pongo alla Sua attenzione:
nel caso di lacerazione del legamento (è chiaro che si deve valutare l'entità e che in questa sede non sappiamo) lo stesso dopo la terapia ritorna allo stato iniziale o resta in qualche modo intaccato?In particolare una nuova distorsione nello stesso punto, una volta che avrò recuperato per bene dal trauma, potrebbe non essere assorbita adeguatamente dal legamento e lo stesso quindi rompersi?In quest'ultimo caso come si interviene e quali i tempi di degenza ospedaliera e di recupero quantomeno alla funzionalità del camminare.Ringrazio e saluto per la cortesia e l'attenzione dedicata.

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
nel caso di lacerazione del legamento (è chiaro che si deve valutare l'entità e che in questa sede non sappiamo) lo stesso dopo la terapia ritorna allo stato iniziale o resta in qualche modo intaccato?

I LEGAMENTI DELLA CAVIGLIA COSI' COME I LEGAMENTI COLLATERALI DEL GINOCCHIO DOPO CHE VENGONO LACERATI DAL TRAUMA HANNO POTENZIALE RIPARATIVO CICATRIZZANDOSI.
LA QUALITA' DELLA CICATRICE FARA' LA DIFFERENZA SUL RISULTATO FINALE.
IL SUO COMPORTANETO SCORRETTO CERTO HA MESSO A DURA PROVA LE CAPACITA' DELL'ORGANISMO DI CREARE UNA CICATRICE.
LA VALUTAZIONE SULLA STABILITA' E' DUNQUE DIPENDENTE DA UNA VISITA CLINICA.

In quest'ultimo caso come si interviene e quali i tempi di degenza ospedaliera e di recupero quantomeno alla funzionalità del camminare.
UTILE PARLARE DI TIPO INTERVENTO DI TEMPI E QUANT'ALTRO UNICAMENTE CON IL COLLEGA CHE LA SEGUIRA' SEMPRE AMMESSO E NON CONCESSO CHE L'INTERVENTO SIA LA SOLA STRADA PERCORRIBILE
IN TAL MODO LEI OTTERRA' UNA RISPOSTA BASATA SUL TIPO DI INTERVENTO (ARTROSCOPICO O A CIELO APERTO) CHE IL COLLEGA RITERA' UTILE ESEGUIRE NEL SUO CASO.

Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore.
Buon fine settimana e tante belle cose.
Pasquale Mario Votta.