Utente
Buongiorno,

approfitto di questo spazio per richiedere un consulto in merito ad una risonanza magnetica al ginocchio destro.
Faccio presente che ho già prenotato la visita di controllo presso l'ortopedia dell'ospedale della mia città, solo che dopo aver letto oggi il referto mi sono preoccupato e cercavo su internet un'indicazione, ma vedo che i casi sono molto diversi e non si può fare un discorso generale.

Ho 30 anni e svolgo il lavoro di imbianchino da 13 anni e anche durante l'adolescenza ho svolto lavori fisici ed ho giocato a calcio a livello agonistico fino a 15 anni; non ho subito infortuni.
Circa tre settimane fa sono iniziati dei dolori "pungenti" all'interno ginocchio, nonostante non avessi avuto traumi (Sforzi li faccio tutti i giorni), con lieve gonfiore nella parte superiore; facevo fatica a "caricarlo" sopratutto nel fare le scale.
Non ho fatto particolari cure, solo applicazione di ghiaccio sintetico a casa, voltaren i primi giorni (Ma non trovavo benefici) ed ho continuato a lavorare, per il dolore ho preso dell'Oki, ma non ho curato direttamente il ginocchio pesando che il dolore sparisse, in effetti, dopo una settimana, è notevolmente diminuito, ma non è mai sparito del tutto.
La mia dottoressa mi ha fatto fare la visita ortopedica e successivamente ho fatto la risonanza (Lunedì 9 ), questo è l'esito:

Esame eseguito con sequenze STIR pesate in T2, GE pesate in T2, SE pesate in T1 e TSE pesate in DP ed in T2, in varie proiezioni.

-Sottile il legamento collaterale mediale.
-Normale il legamento collaterale laterale.
-Tendinosi all'inserzione del tendine del muscolo quadricipite.
-Normale il legamento rotuleo.
-La rotula è disassata lateralmente.
-Il mantello cartilagineo è conservato come pure la superficie condrale femorale dell'articolazione femoro rotulea.
-Si apprezza una modesta quantità di liquido in sede retro e sovrarotulea che distende anche il recesso mediale ed il recesso laterale.
-Nella gola intercondiloidea è presente una discreta quantità di liquido.
-il legamento crociato anteriore è sottile.
-Le sue fibre sono tuttavia tese.
-Regolare il legamento crociato posteriore.
-Normale la superficie condrale del compartimento mediale e del compartimento laterale.
-Normale in menisco laterale.
-Per quanto concerne il menisco mediale il corpo appare lievemente sub-lussato all'esterno dell'articolazione.
-La porzione mantellare del menisco soprattutto a livello del corpo presenta evidenti segni di usura con rottura parziale del margine superiore per lo meno.
-Il corno posteriore del menisco presenta fatti di meniscosi con irregolarità soprattutto del margine inferiore tibiale.

Le mie domande: è grave? necessita un'operazione? Oppure è sufficiente una cura?
Mi sono preoccupato tenendo presente la mia giovane età e il tipo di lavoro che faccio (Tra l'altro sono artigiano)

Grazie per l'attenzione.
Distinti saluti.



[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. signore, di solito la meniscosi non va trattata chirurgicamente.
Sopratutto se è di modeste entità ed il menisco assolve bene le sue funzioni.
Non è una rottura traumatica del menisco, ma è una patologia degenerativa, da usura, da note artrosiche; poi ogni caso clinico va trattato singolarmente secondo vari parametri valutativi.
Faccia fisiochinesiterapia idonea e completa; potenzi il muscolo quadricipite, faccia nuoto , sole e sabbiature durante questo periodo, e poi esegua altri consulti specialistici.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente
Grazie per il consulto Dr. Caruso.

Attualmente, secondo il parere dell'ortopedico, sto facendo un ciclo di punture (3) di acido ialuronico.