Utente
Salve, sono un ragazzo di 20 anni e mi sono rotto/lesionato il LCA giocando a calcio a 7 in data 28/05. Giorno 1/06 mi sono recato al PS dell'ospedale più vicino, dove hanno eseguito una RX che non mostrava fratture e mi hai poi mandato alPS Ortopedico dove mi hanno visitato 4 (!) dottori differenti, dividendosi i pareri. Due dicevano che la lesione era meniscale, 2 rottura dell'LCA. LA diagnosi finale era di emartro (nonostante non abbiano aspirato il versamento) con sospetta lesione da valutare nel nosocomio di residenza attraverso RMN (studio fuori dalla mia regione, e sono tornato a casa il giorno dopo la visita al PS). La RMN, che ho eseguito in data 7/06, riferisce che il legamento risulta rotto ed appoggiato sull'emipiatto tibiale se non ricordo male, con integrità del LCP, collaterale laterale e "lesione distrattiva di basso grado" al collaterale mediale. Menischi integri, corpo di Hoffa regolare, rotula in asse, e possibili lesioni al PAPI ed al PAPE da valutare successivamente. Il giorno dopo la RMN sono andato in una clinica privata per la visita da parte di un ortopedico, il quale mi ha consigliato l'intervento di ricostruzione (da eseguire a settembre) dopo attenta valutazione funzionale. Se non ricordo male ha scritto sul referto "Lesione sub-acuta a carico del LCA", con Lachman Test +/-. Dopo circa 5-6 gg dalla visita ho mollato le stampelle,anche grazie agli esercizi di rinforzo muscolare che devo dire hanno "rivitalizzato" il quadricipite. Sotto consiglio dell'ortopedico ho cominciato ad andare in bici e nuotare, ma adesso sono fermo per via degli esami universitari (biochimica, ahimè) ed ho fatto per 10 giorni iniezioni di calciparina sodica 4000ui. In ogni caso ad un mese (oggi) dalla possibile rottura cammino normalmente ed ho recuperato la flessione e l'estensione del ginocchio quasi completamente, diciamo che non riesco ad andare in iperestensione, ma credo perchè vi è ancora del liquido che mi impedisce questo movimento. Il ginocchio non mi alcun dolore e devo dire che la stabilità c'è, perciò sono fiducioso per l'intervento. Considerando anche che ho avuto problemi per ipertrofia del quadricipite al tendine rotuleo del ginocchio dx quando giocavo a calcio, secondo voi conviene optare per il prelievo dei tendini del gracile/semitendinoso? Oppure avete notato risultati migliori con il rotuleo? Non parlerò con il mio chirurgo prima del 23/07, perciò mi piacerebbe sentire anche altre opinioni in merito all'intervento. Inoltre secondo voi è consigliabile fare terapia in 2 centri diversi dopo l'intervento? Perchè dopo settembre avrei da seguire le lezioni di materie importanti (Fisiologia e Patologia, oltre che la prima parte di Semeiotica) pertanto ho la necessità di non perdere più di 2 mesi per recuperare il 100% del carico e tornare all'università, però per il periodo delle lezioni dovrei cambiare centro,e questo mi preoccupa. Scusate, sono stato molto prolisso, vi ringrazio in anticipo per le risposte in ogni caso :)

[#1]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La ricostruzione del LCA con Gracile e semitendinoso rappresenta al momento attuale ll'intervento di elezione in questo tipo di lesione sia per l'affidabilità della tecnica che per i tempi di recupero. Il Rotuleo pur in presenza di una forse migliore stabilità ha dei tempi di recupero leggermente + lunghi e complicanze. Personalmente sono stato sottoposto alcuni anni or sono a ricostruzione con Rotuleo ai 2 crociati e sono ritornato ad attività agonistica senza problemi. Il tutto deve essere valutato in relazione al Biotipo ed alla attività fisica e sportiva di ogni individuo. E' fondamentale la preparazione Fisioterapica e in Palestra con potenziamento muscolare pre intervento e una ottima manualità ed esperienza dell'Operatore Chirurgico. Per quanto riguarda la Fisioterapia da eseguire in 2 centri diversi non mi farei troppi problemi in quanto i protocolli sono ormai standardizzati e l'importante è impegnarsi nel programma di recupero. Cari .."collegiali " ..saluti. Dr.Silvio BOER
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottor Boer, tempestivo ed esauriente :) un'ultima curiosità, mi conviene cercare un centro dove sia prevista la terapia di riabilitazione in acqua?

[#3]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Sicuramente il lavoro in acqua è un ottimo complemento in modo particolare nel primo periodo postchirurgico, ma non è fondamentale ed i centri attrezzati con una piscina adatta alla riabilitazione funzionale sono pochi. Se nuoti bene metterei in cantiere vista la stagione di fare un programma di riabilitazione intensa con potenziamento muscolare in palestra e ginnastica propriocettiva finalizzata alla stabilità articolare + 3 sedute a settimana di nuoto anche in mare e rivaluterei il tutto a fine settembre. Tieni presente che il recupero completo di un ginocchio operato di ricostruzione ai crociati presuppone dai 6 mesi all'anno per tornare senza problemi ad uno sport di contatto a livello agonistico. Nel tuo caso 2 mesi al momento attuale per un recupero e valutazione prima di eventuale intervento mi sembrano una buona opzione. Se passi bene Biochimica penso che ne....guadagnerà anche il tuo Crociato! In Bocca al Lupo , Dr.BOER
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice

[#4] dopo  
Utente
Crepi! Speriamo che vada tutto bene allora! Non appena tornato a casa mi metto al lavoro, il mare è a 200 mt. da casa mia :)
Grazie ancora Dottor Boer!

[#5] dopo  
Utente
Aggiorno la situazione, biochimica è andata e purtroppo è arrivata una brutta notizia. L'ortopedico ha visto la RMN (non l'aveva ancora vista) ed ho una disinserzione del menisco mediale,perciò l'intervento è stato anticipato a lun. 23/07, cioè questo lunedì, con annessa sutura meniscale. Di quanto si allunga il recupero in questi casi? Giorno 11/09 o 21/09 potrei essere in grado di affrontare un viaggio in aereo+treno per andare a sostenere un altro (ed ultimo) esame?

[#6] dopo  
Utente
Dott. Boer, è passato quasi 1 anno dall'operazione, vorrei ringraziarla perla sua disponibilità e simpatia, e chiudere questo consulto con una notizia positiva, cioè il mio ritorno all'attività sportiva SENZA NESSUN DOLORE. Incredibilmente è come se il ginocchio fosse nuovamente il mio, con qualche scricchiolio in più certo, ma perfettamente funzionante. I miracoli della medicina :)