Utente
Buongiorno. 24 giorni fa mi sono procurata una distorsione alla caviglia destra mentre ero in montagna. Il piede si è ruotato all'interno e sono anche caduta, dopo il dolore forte iniziale mi sono rialzata e controllando la caviglia non mi sembrava di avere niente di rotto e ho camminato zoppicando per circa 1 ora. Il giorno seguente avendo la caviglia molto gonfia mi sono recata al Pronto Soccorso dove mi hanno fatto una rx e un bendaggio all'ossido di zinco che ho tenuto per 5 giorni. Poi su consiglio del mio medico ho fatto una visita specialistica ortopedica da cui è emerso (riguardando la rx al computer) che ho avuto una lesione legamentaria con interessamento del legamento peroneo calcaneare e mi è stato detto che c'era una piccola frattura superficiale dell'osso su cui si innesta il legamento in questione. Prescritto piede in scarico e sollevato per ancora 10 gg (senza bendaggi o altro) e poi iniziare con tutore bivalve per 30 gg seguiti da fisioterapia. Ora da 4 gg porto il tutore ma devo tenere le 2 stampelle perchè non riesco ancora a caricare completamente il peso sul piede dx. E' una cosa normale? Inoltre l'altro grosso dubbio è che quando ho tolto il bendaggio (circa 20 gg fa) avevo un ematoma esteso sia sotto il malleolo esterno, alla base laterale del piede, sia alla base delle dita e anche intorno alla caviglia nella parte interna (ematoma bluastro con zone rossastre). Questo ematoma nonostante applicazioni di Hirudoid gel 3 v al dì non si è ancora del tutto riassorbito (ci sono ancora zone con il colore citato sopra, permane inoltre l'edema nella zona sotto il legamento. Sono abbastanza preoccupata per questa situazione riguradante l'ematoma e vorrei un parere? Ci sono altre indagini che dovrei fare RM oppure eco doppler alle vene del piede oppure devo solo avere molta pazienza e far trascorrere ancora questo mese con tutore? Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
può accadere che un ematoma esteso ci metta un pò per andare via, ma ovviamente non avendola visitata non posso sapere se nel suo caso stia andando tutto bene. Lo stesso dicasi per il dolore al carico senza stampelle. Le consiglio di contattare l'ortopedico che la segue e di fare direttamente a lui queste domande: conoscendo il suo caso, saprà risponderle con sicurezza.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it