Utente
buonasera Dottore,
volevo chiederLe un'informazione veloce. ho 24 anni ed è da una settimana esatta che di notte mi sveglio con delle fitte lancinanti alla spalla destra, che mi fanno letteralmente saltare ogni volta che cambio posizione. queste fitte danno luogo poi a un dolore continuo-diffuso che va dalla regione deltoidea fino al gomito e che persiste fino a metà mattinata. poi mi dà una pausa di 4-5 ore e si ripresenta verso l'ora di cena. c'è da dire che posso usare l'articolazione senza problemi e che addirittura la sintomatologia migliora ogni volta che muovo il braccio. il mio medico di base ha fatto una diagnosi di sinovite alla spalla destra con diffusa sofferenza articolare e mi ha prescritto l'OKI 80 in bustine da prendere 2 volte al giorno. è da giovedì che seguo fedelmente la terapia, la quale purtroppo non ha portato grandi giovamenti. di notte continuo a svegliarmi e mi tocca prendere il diazepam per riaddormentarmi. ora sta diventando quasi una nevrosi, ho paura di andare a letto perchè so che mi sveglierò... per questo le chiedo se conosce qualche farmaco un po'più potente per migliorare il mio quadro. ho in casa il Voltaren 75, potrei assumerlo al posto dell'oki? quali altri accorgimenti mi potrebbe consigliare? grazie mille e mi scuso per il disturbo. colgo l'occasione per augurarLe buone Feste.

ps: ho dimenticato di aggiungere che la mia articolazione gleno-omerale dx è molto instabile, ai tempi del liceo mi si sublussava almeno una volta all'anno, sia in maniera traumatica che a-traumatica.

[#1]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Al di là di qualsivoglia consiglio terapeutico (le linee guida non autorizzano a dare indicazioni su di un farmaco) volevo segnalarle che la patologia della spalla è abbastanza complessa. Purtroppo capita (abbastanza spesso) che si suole sbrigativamente porre una diagnosi senza indagare a fondo. La sua sintomatologia è singolare e andrebbe valutata sia con approfondimento di esami strumentali sia con una visita dello specialista CHIRURGO DELLA SPALLA. SOlo in questo modo si può indefettibilmente porre una giusta diagnosi e quindi una precisa terapia. Il mio consiglio, pertanto, è quello di chiedere a suo medico di famiglia un consulto da questo specialista.
Auguri
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#2] dopo  
Utente
grazie mille per la pronta risposta! era giusto un consulto per ottenere un buon "palliativo" in attesa di esami approfonditi. purtroppo il centro radiologico della mia città è chiuso (ho un'impegnativa per una RX) e se andassi in PS temo che mi farebbero tornare a gennaio. sono quasi certo sia una tendinite della cuffia dei rotatori. ieri il dolore era quasi insopportabile, come se qualcuno mi trapanasse il terzo prossimale dell'omero. ovviamente non posso abbinare sempre diclofenac e ketoprofene, altrimenti la mia creatinina schizzerebbe alle stelle. mi consiglia dunque di rivolgermi al PS se non dovesse passarmi?

[#3]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se il dolore dovesse persistere e aggravarsi credo che non ci sia altra soluzione altrimenti è preferibile attendere la consulenza del CHIRURGO DELLA SPALLA.
Di nuovo tanti auguri.
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#4] dopo  
Utente
di nuovo grazie mille! mi sono recato ieri al pronto soccorso, dove hanno deciso di farmi l'rx che è risultata normalissima (nessun residuo dei pregressi e molteplici traumi). l'internista ha quindi deciso di prescrivermi il brufen 400 2 cp/die, dicendomi che l'obiettività radiologica e l'anamnesi rendevano quasi superflua un'eventuale visita ortopedica o una RMN (è vero che quest'ultima non dà molte più informazioni rispetto all'RX??). anche stanotte però saltavo dal dolore.

[#5] dopo  
Utente
buongiorno dottore,
mi rivolgo nuovamente a Lei per informarla che il dolore alla spalla è scomparso dopo varie vicissitudini. dopo 3 giorni di terapia col brufen 400 ho deciso di mia spontanea volontà di interrompere l'assunzione del farmaco poichè non avevo più dolore. quest'ultimo si è riacutizzato dopo nemmeno una settimana con disseminazione all'omero e al gomito. il mio medico di base mi ha prescritto il brufen 600 2cp die, temendo una possibile evoluzione fibrotica. lo assumo ormai da 5 giorni e il dolore è scomparso, sembra definitivamente. l'unica cosa strana è che da ormai 6 giorni ho la spalla praticamente bloccata, come se un muscolo si fosse congelato. ciò limita i miei movimenti di abduzione attiva, sento come se mi si dovesse lussare da un momento all'altro. cosa mi consiglia per ovviare a questa complicanza??

[#6]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Come le consigliavo in una mia precedente risposta, sono proprio questi i casi in cui bisogna assolutamente affidarsi al chirurgo della spalla. Questi ha le competenze adeguate per identificare esattamente il problema e stabilire un corretto programma terapeutico per risolverlo.
Auguri
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#7] dopo  
Utente
la seconda volta in cui mi sono recato in PS (in un altro ospedale, al Sacco di Milano) sono stato visitato da una ortopedica, la quale mi ha fatto l'impegnativa per la RMN dicendo appunto che l'impotenza funzionale dell'arto è dovuta a un congelamento muscolare. sto facendo in questi giorni degli esercizi di fisioterapia preceduti da impacchi caldi. ciò ha comportato un buon miglioramento nell'esecuzione dei movimenti di abduzione. il mio medico di base mi farà una ecografia, dal cui esito valuterà se farmi fare o meno la risonanza. l'ipotesi chirurgica è stata catalogata come eccessiva, sia per la mia sintomatologia lieve e atraumatica, sia perchè ritenuta poco risolutiva per una persona della mia età (ho 24 anni). si trova d'accordo?

[#8]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile utente, capirà bene che con dati acquisiti solo on line (infatti non è possibile acquisire dati clinici poichè non è possibile effettuare la visita medica) non è appropriato esprimere un propio parere. Come già ho avuto modo di scriverle, le patologie della spalla sono abbastanza complesse da studiare; ecco perchè è nata la figura professionale del CHIRURGO DELLA SPALLA. E' per questo motivo che le consiglio di affidarsi a questo specialista per i suoi problemi.
Auguri.
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net