Utente
Salve, vorrei chiedervi un consulto per questo problema che avverto piu o meno da due mesi a questa parte, con graduale peggioramento.
Ho effettuato una risonanza magnetica il referto e il seguente:

Esame eseguito in condizioni di base mediante sequenze T1 FSE e STIR sui piani assiali coronali.
Anamnesi : dolore all'anca sinistra

Non si documentano alterazioni focali del segnale a carico delle ossa del bacino.
A sinistra si apprezza edema intraspongioso della porzione postero-laterale della testa del femore (sovraccarico?) Che conserva regolare profilo della superficie articolare, netta e congruente. Regolare aspetto delle sincondrosi sacro-ilache e della sinfisi pubica. Minimo e sottile film fluido in intrarticolare bilateralmente.
Vorrei sapere nei limiti dei mezzi online il da farsi, è se potevo camminare e svolgere le normali faccende giornaliere, perché leggendo su internet consigliano il carico zero sul femore.
Grazie mille per la disponibilità.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
È impossibile esprimere un parere come quello richiesto solo leggendo un referto. Senza vedere le immagini e senza conoscere il quadro clinico condivido le sue preoccupazioni. È indispensabile che mostri le immagini della RMN allo specialista che l'ha prescritta perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Nell'attesa usi due stampelle evitando il carico. Può essere eccessivo ma sicuramente più prudente.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Vorrei sapere il significato della diagnosi in maniera oggettiva, in parole facilmente comprensibili.
La ringrazio nuovamente del consiglio delle stampelle, purtroppo non mi è possibile portarle, essendo amputato all'arto superiore sinistro.
Buon lavoro.

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se non può escludere il carico esegua subito la visita ortopedica.
Per quanto riguarda l'edema intraspongioso questo è un problema "idiopatico", e ciò significa che non sono chiare le cause per cui si manifesta. Va sottolineato, con i limiti dovuti al fatto che non ho visto le immagini, che una testa del femore che presenta quell'edema rischia di andare incontro ad una patologia più grave che si chiama osteonecrosi della testa femorale. Per ridurre il rischio che questo accada, e per guarire dall'edema, bisogna ricorrere a una serie di provvedimenti che Le dovrà prescrivere il Suo ortopedico e che comprende scarico assoluto con stampelle o carrozzina (indicata profilassi con eparina); riposo assoluto; magnetoterapia con CEMP; terapia iniettiva con bifosfonati ad alte dosi, ecc,. Il quadro andrà monitorato con RMN per valutare l'evoluzione.
Ripeto, può essere che tutto questo poco si adatti alla Sua situazione : per decidere qualsiasi trattamento è indispensabile aver fatto una diagnosi, e per decidere una diagnosi non serve il referto della RMN ma bisogna aver visitato il paziente e aver visto le immagini della RMN.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente
È stato decisamente chiaro.
La ringrazio per la cortese e celere risposta