Referto tc seni paranasali

Buongiono dottore dopo disturbi che duravano da mesi dovuti a sentore di muco retronasale che si fermava in gola ho deciso con l'otorino di fare una tac facciale.Le riporto il refeto per sapere secondo lei come devo muovermi.
Si segnala ispessimento polipoide della mucosa parietale del seno mascellare di destra a livello del pavimento.Minimo ispessimento mucosale a livello del pavimento del seno mascellare di sinistra.Pervio l'ostio mascellare bilateralmente.Si segnala ispessimento mucosale della conca nasale di destra.Setto nasale in asse.Si segnala opacamento di alcune cellule etmoidali in sede anteriore.Normopneumatizzati appaiono i seni sfenoidali.Si segnala ispessimento mucosale dei seni frontali.Normopneumatizzate appaiono le celle mastoidee bilateralmente.Gentilmente la ringrazio.Distinti saluti.
[#1]
Dr. Paolo Carnevali Otorinolaringoiatra 832 37 5
Una TAC non e' sufficiente per una diagnosi ed eventuale terapia.Una storia clinica accurata e l'esame clinico restano fondamentali.Genericamente posso dirle che un ispessimento mucoso spesso non ha significato patologico, specie nei soggetti allergici.Per l'etmoide potrebbe valere lo stesso ragionamento.

Cordialmente

Paolo Carnevali

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore ho gia' fatto prove allergiche con esito negativo!Io ho questo continuo muco bianco da dicembre apiccicoso che si genera in laringe e sento il bisogno di grattare di continuo la gola per espellerlo e questo subito si riforma.Quando apro la bocca allo specchio vedo come questo muco biancastro appiccicato alla parete dietro l'ugola.Non riesco a capire se sia uno scolo retronasale cioe' che venga giu' dal retronaso o cosa.Ho fatto anche una gastroscopia e mi hanno diagnosticato una piccola ernia iatale le mostro qua tra parentesi l'esito(Ernia iatale (ICD-K44.9).Esofagite da reflusso grado A (ICD-K21.0).Eritema nella mucosa nello stomaco (ICD-K29.7)Poi dopo 2 settimane sono andato a ritirare il referto istologico che dice:MATERIALE IN ESAME A:Antro-corpo:Tre lembi di mucosa gastrica ossintico-angolare morfologicamente indenne.Non evidenza di Hp ne di un significativo reperto gastrico nelle sezioni esaminate.
B:Esofago distale:Due lembi di epitelio pavimentoso esofageo con lieve acantosi ed iperplasia basale,senza altre particolarità,compatibile con esofagite cronica di primo grado.)Il mio dottore di base dopo la gastroscopia mi ha fatto fare per 2 mesi una cura di lansoprazolo teva 15 mg al mattino mezz'ora prima di colazione.Purtroppo il nodo alla gola che sentivo si e' fatto sentire un po' di meno alternandosi ad un fastidio retronasale ma e' iniziato questo processo di muco bianco continuo.Quindi sono in bilico tra il reflusso gastroesofageo o problemi di otorinolaringoiatria.Sono stato ad un consulto da un gastroenterologo qua di Bolzano e mi ha detto che secondo lui esclude che il mio disturbo sia dovuto dal reflusso perche' l'ernia iatale e' piccola e non sento bruciore.Dice che quasi sempre il reflusso da un bruciore retroschienale.Comunque mi ha fatto riniziare per sicurezza una cura con pantorc 40 da prendere sempre la mattina mezz'ora prima di colazione per 2 mesi,dicendomi che se non passa con questo vuol dire che e' confermato che il reflusso non c'entra.A sto punto lei dice che il tutto e' dovuto da problemi di otorinolaringoiatria?e che esami ancora mi consiglia di fare visto che ho letto che lei mi ha scritto che una tac non e' sufficiente.Non ce la faccio piu' con questo processo continuo strano che ormai sopporto da 6 mesi a questa parte.Questo processo e' iniziato con un sentore di nodo in gola a dicembre 2009 poi quindici giorni dopo a inizio gennaio forse anche dallo stress di questo continuo nodo in gola ho avuto una paresi facciale bilaterale da sospetta sindrome di miller fischer curata con immunoglobulina nel reparto di neurologia.Ora ho ancora la parte destra della faccia semibloccata(zigomo destro con movimento non completo ed estremita' del labbro inferiore destro che non scende completamente aprendo la bocca come il sinistro.Vedo che l'esito della tac da anomalie proprio sulla parte destra dove questa non si e' ripresa ancora.Ah dimenticavo che prima della tac l'otorino mi ha guardato con quel tubetto che si infila nelle narici del naso e non riscontrando nulla mi ha fatto fare appunto la tac.Cosa mi consiglia di fare per risolvere del tutto questo problema.Ringraziandola distinti saluti.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore ho gia' fatto prove allergiche con esito negativo!Io ho questo continuo muco bianco da dicembre apiccicoso che si genera in laringe e sento il bisogno di grattare di continuo la gola per espellerlo e questo subito si riforma.Quando apro la bocca allo specchio vedo come questo muco biancastro appiccicato alla parete dietro l'ugola.Non riesco a capire se sia uno scolo retronasale cioe' che venga giu' dal retronaso o cosa.Ho fatto anche una gastroscopia e mi hanno diagnosticato una piccola ernia iatale le mostro qua tra parentesi l'esito(Ernia iatale (ICD-K44.9).Esofagite da reflusso grado A (ICD-K21.0).Eritema nella mucosa nello stomaco (ICD-K29.7)Poi dopo 2 settimane sono andato a ritirare il referto istologico che dice:MATERIALE IN ESAME A:Antro-corpo:Tre lembi di mucosa gastrica ossintico-angolare morfologicamente indenne.Non evidenza di Hp ne di un significativo reperto gastrico nelle sezioni esaminate.
B:Esofago distale:Due lembi di epitelio pavimentoso esofageo con lieve acantosi ed iperplasia basale,senza altre particolarità,compatibile con esofagite cronica di primo grado.)Il mio dottore di base dopo la gastroscopia mi ha fatto fare per 2 mesi una cura di lansoprazolo teva 15 mg al mattino mezz'ora prima di colazione.Purtroppo il nodo alla gola che sentivo si e' fatto sentire un po' di meno alternandosi ad un fastidio retronasale ma e' iniziato questo processo di muco bianco continuo.Quindi sono in bilico tra il reflusso gastroesofageo o problemi di otorinolaringoiatria.Sono stato ad un consulto da un gastroenterologo qua di Bolzano e mi ha detto che secondo lui esclude che il mio disturbo sia dovuto dal reflusso perche' l'ernia iatale e' piccola e non sento bruciore.Dice che quasi sempre il reflusso da un bruciore retroschienale.Comunque mi ha fatto riniziare per sicurezza una cura con pantorc 40 da prendere sempre la mattina mezz'ora prima di colazione per 2 mesi,dicendomi che se non passa con questo vuol dire che e' confermato che il reflusso non c'entra.A sto punto lei dice che il tutto e' dovuto da problemi di otorinolaringoiatria?e che esami ancora mi consiglia di fare visto che ho letto che lei mi ha scritto che una tac non e' sufficiente.Non ce la faccio piu' con questo processo continuo strano che ormai sopporto da 6 mesi a questa parte.Questo processo e' iniziato con un sentore di nodo in gola a dicembre 2009 poi quindici giorni dopo a inizio gennaio forse anche dallo stress di questo continuo nodo in gola ho avuto una paresi facciale bilaterale da sospetta sindrome di miller fischer curata con immunoglobulina nel reparto di neurologia.Ora ho ancora la parte destra della faccia semibloccata(zigomo destro con movimento non completo ed estremita' del labbro inferiore destro che non scende completamente aprendo la bocca come il sinistro.Vedo che l'esito della tac da anomalie proprio sulla parte destra dove questa non si e' ripresa ancora.Ah dimenticavo che prima della tac l'otorino mi ha guardato con quel tubetto che si infila nelle narici del naso e non riscontrando nulla mi ha fatto fare appunto la tac.Cosa mi consiglia di fare per risolvere del tutto questo problema.Ringraziandola distinti saluti.
[#4]
Dr. Paolo Carnevali Otorinolaringoiatra 832 37 5
Per la sindrome di Miller Fischer non escludo che possa avere un ruolo nei suoi disturbi legato alla paresi e all'areflessia ,ma sarebbe opportuno girare la domanda ai colleghi neurologi.Per il reflusso non concordo con il collega gastroenterologo poiche'ritengo che il bruciore retrosternale non sia elemento discriminante e neanche molto quello della risposta o meno alla terapia con lansoprazolo.Dalla mia esperienza per avere un giudizio circa la risposta alla terapia o meno quest'ultima va effettuata con piu' farmaci accompagnata da norme dietetiche e per un tempo prolungato.

Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi ma lei esclude allora che i miei problemi siano dovuti al riscontro della tac!Cosa mi consiglia per avere una risposta definitiva tra dubbio dei seni paranasali o il reflusso!Per tagliare la testa al toro e avere finalmente una risposta definitiva potrei fare una phmetria!Forse con questa si potrebbe venire a sapere definitivamente se il tutto e' dovuto a reflusso?
[#6]
Dr. Paolo Carnevali Otorinolaringoiatra 832 37 5
Lei ha un'esofagite da reflusso quindi c'e l'indicazione per una terapia dietetica e farmacologica.Probabilmente la cura portera' anche un miglioramento dei sintomi rinofaringei.Ricontatti comunque il suo otorino per una seconda valutazione.

Cordiali saluti

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test