Utente
buongiorno,
io sono un ragazzo di 24 anni ex fumatore e i miei problemi sono cominciato all'incirca 2 mesi e mezzo fa. tutto è cominciato con una brutta tosse che mi prendeva soprattutto la notte con attacchi di tosse secca di 45 minuti.dopo questa tosse (mai tramutata in grassa)che è durata 1 settimana ho avuto un brutto mal di gola per circa 2 settimane che neanche con le pastiglie iodosan per il mal di gola passava. in qusta fase cominciai a ridurre il numero di sigarette arrivando a smettere definitavamente.quando è passato il mal di gola ho cominciato ad avere un dolore alla base del polmone dx che si accompagnava sempre ad una sensazione di avere muco in gola che nn riuscivo ad espellere e la notte e qualche volta di giorno mi dava sensazione di nn riuscire a respirare.. questo comunque nn era un dolore costante, andava e veniva aumenta va e diminuiva. inoltre mi risulta impossibile tuttora riuscire a fare un respiro pieno al 100% ma si blocca prima, ma nn per dolore, diciamo che arriva al 90%. a seguito di questi attacchi mi sono recato dapprima dal mio medico di base il quale mi ha prescritto dapprima il fluibron e il clenil tramite aerosol e un antibiotico il ribotrex. finito il trattamento con il ribotrex dopo 3 giorni sono spariti tutti i sintomi e cominciavo a stare bene. dopo una settimana però è ricominciato tutto daccapo, ho fatto quindi gli esami del sangue che dava valori nella media tranne che per i leucociti e l emoglobina più bassi dei valori di riferimento. anche l esame di possibili allergie era negativo.
recatomi una sera al pronto soccorso per la sensazione di nn riuscire a respirare mi hanno fatto ECG, esami del sangue lastre al polmone ed ecografia ssempre al polmone: tutti gli esami sono risultati nella norma.
ho pensato allora potesse trattarsi di infiammazione: ho acquistato i cerotti voltadol e li ho applicati alla base del polmone dx: ora quel dolore è quasi del tutto passato. in gola invece persistono tutti i sintomi sopra descritti e se ne sono aggiunti degli altri: sensazione di calore/bruciore al collo,dolore alla schiena all altezza della scapola, debolezza alle gambe e certi giorni stanchezza generale; in particolari situazione ,esempio se provo a cantare la voce è un pò rauca e comunque nn normale.quando ho i momenti in cui ho la sensazione di nn respirare mi compare in gola muco che si ferma lì e nn arrivo nè a ingoiarlo ne ad espellerlo.parlato con il medico di base dice che sono stressato e sono sintomi di ansia generalizzata e mi ha prescritto l alprazolam e oki. io gli ho spiegato che nn mi sento assolutamte stressato ne niente del genere e mai ho sofferto di queste cose e poi comunque è nato tutto da quella tosse per cui l alprozolam nn lo sto prendendo.
la qualità della vita è notevolmente peggiorata e diciamo che sono arrivato allo sfinimento in quanto questa cosa nn vuole passare, secondo lei di cosa si tratta??a chi devo rivolgermi o cosa potrei provare??in ultima anche una settimana fa ho avuto un miglioramento spontaneo delle condizioni che è durato 3/4 giorni dopidichè è ricominciato tutto, diciamo che l unica differenza rispetto all inizio è il dolore al polmone dx che è quasi scomparso.grazie

[#1]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
RAVENNA (RA)
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Mi par di capire non abbia mai eseguito una visita dal Suo otorino di fiducia..Si sottoponga ad una fibroscopia per aver qualche elemento in più relativo al distretto anatomico di cui mi occupo.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#2]  
Dr. Stefano Brambilla

32% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Mi aggiungo al consiglio del collega: deve effettuare una fibroscopia laringea. Ad ogni modo tutto ciò che racconta è fortemente suggestivo per una malattia da reflusso faringolaringeo.

Cordiali saluti.
- Stefano Brambilla -
www.facebook.com/foniatria
www.facebook.com/vocologia

[#3]  
Dr. Ivano Bruno Bertetto

28% attività
8% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)
TEMPIO PAUSANIA (SS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile signore, concordo con i consulti forniti dai colleghi. Solo una fibroendoscopia può chiarire l'eventuale flogosi da reflusso o la presenza di alterazioni di altro tipo a livello delle strutture anatomiche in questione.
Cordiali saluti.
Dr. Ivano BRUNO BERTETTO

[#4]  
Dr. Antonio Frisina

24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, la sintomatologia riferita potrebbe essere ricondotta ad una pregressa faringolaringotracheite. Ormai i disturbi dovrebbero scomparire. Il fatto di avere smesso di fumare è molto positivo. E' chiaro che visto il persistere dei disturbi e poichè non ha mai fatto una visita ORL dovrebbe in breve termine farsi visitare da un Otorinolaringoiatra al fine di valutare l'obiettività faringolaringea ed escludere possibili patologie comprese il reflusso gastroesofageo.
Cordiali saluti, Dott. Frisina
Dott Frisina Antonio

[#5] dopo  
Utente
visto che ho anche un fastidio allo schiena all altezza della scapola dx,e che in fase di espirazione, quando non presento i sintomi sopra descritti sento come un "click", mi chiedevo se è possibile che sia solo una questione di nervi;visto che svolgo attività fisica(palestra), magari potrebbe essere un nervo schiacciato o fuori sede...è possibile che sia dovuto tutto a questo???p.s ho pravato a prendere degli antinfiammatori(oki) ma nn mi hanno sortito acun effetto positivo, anzi ho dovuto interrrompere il trattamento dopo 2 giorni perchè mi facevano un dolore molt forte allo stomaco. al pronto soccorso comunque ho vistyo che nn è niente di grave e ora sta sparendo piano piano.grazie.

[#6]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
RAVENNA (RA)
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
E' un buon segno che il sintomo si sia autorisolto.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it