Utente
Il 18 Gennaio sono stata operata in anestesia totale, per risolvere un'ostruzione nasale recidivante, in assenza di allergia conclamata.

Tre interventi pregressi con riduzione dei turbinati tramite tecnica laser, ambulatorialmente, non avevano dato i risultati sperati.
Il gonfiore persisteva, insieme ad anosmia etc etc.


Questa volta l'otorino mi ha prospettato una soluzione più radicale.

A destra ero molto tappata (anche dalla tac l'edema risultava maggiore che a sx), e da subito dopo l'operazione accuso più dolore ed ostruzione proprio da questa parte. (Comunque il naso è in generale chiuso, e so che è normale, post-intervento.. ormai sono veterana).

Ho il timore che anche questa volta turbinati e code annesse, siano rimasti ipertrofici dal lato destro..

E' possibile che il turbinato sia più gonfio proprio per un maggiore ritocco rispetto a quello sinistro?


In teoria il microdebrider utilizzato in anestesia totale dovrebbe garantire una maggiore precisione, rispetto alle altre tecniche...

Spero bene, e auguro pronta guarigione a chiunque con problemi analoghi! ..Sono una tortura..

[#1]  
Dr. Paolo Carnevali

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Io personalmente ritengo che esistano vari modi di operare i turbinati e con vari strumenti e in linea di massima preferisco fare l'intervento in anestesia generale.Nel suo caso credo che tutto andra' per il meglio.Cordiali saluti
Paolo Carnevali

[#2] dopo  
Utente
Grazie per l'augurio.

Mi hanno prescritto irrigazioni nasali.
La narice destra però è tappata sempre, mentre dall'altra parte quando pulisco con l'acqua fisiologica sanguino e poi passa aria.. (Ho l'olfatto di un camino.)
La recente apertura del seno mascellare destro (a sx era già stata effettuata) può essere la causa dell'ostruzione?

Come è possibile che con un intervento così "profondo" il turbinato sia altrimenti stato lasciato ipertrofico?

[#3]  
Dr. Paolo Carnevali

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
I sintomi che riferisce sono normali a cosi breve distanza dall'intervento ed inoltre l'apertura del seno non ha collegamenti con i disturbi lamentati.Cordialmente
Paolo Carnevali

[#4] dopo  
Utente
Adesso, quasi ad un mese dall'intervento, la respirazione è un po' migliorata, e mi pare sia anche diminuita l'irritazione della mucosa.

Ai controlli il medico ha rimosso delle cicatrici formatesi tra turbinato medio e setto dalla parte dx.

Tuttavia odori e gusti sono appena un accenno.

Perchè? Eppure è meno gonfio e sciacquo regolarmente, per evitare croste etc bleah

Non penso sia leso il nervo olfattorio perchè tolti i tamponi dopo l'intervento, ho sentito chiaramente i gusti per tutta la giornata, finchè non si sono formate le croste. (blea due)

Cosa posso provare a fare?

Può trattarsi di mancato "trasporto" da parte del muco e delle ciglia? Di un problema delle cellule della mucosa?

Boh..

Grazie

[#5]  
Dr. Paolo Carnevali

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Dovra'attendere ancora per poter giudicare la correttezza dell'intervento.Per le cicatrici tra turbinato e setto non fanno parte dell'intervento ma probabilmete si è provocata una piccola lesione della mucosa da entrambe le parti e spero che non recidivino.Cordialmente
Paolo Carnevali

[#6] dopo  
Utente
Spero davvero nella reversibilità della mancanza di olfatto.
Grazie



.. E' efficace l'iniezione di glicerolo nei turbinati, atta alla loro riduzione? Qualcuno parla di questa nuova tecnica... Bah..

[#7] dopo  
Utente
_

[#8]  
Dr. Paolo Carnevali

36% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Non ho alcuna esperienza al riguardo ma presumo che le iniezioni di glicerolo abbiano al massimo un effetto temporaneo.Cordialmente
Paolo Carnevali