Tonsillite cronica e dolori reumatici

Salve, sono un "giovane" di 36 anni.
Cerchero' di essere coinciso...
Circa 5 anni fa ho avuto una infezione di streptococco in gola confermato dal tampone.
La cura con antibiotico per diversi motivi e' stata fatta tardivamente e dopo circa 2 settimane ho sviluppato dei dolori articolari soprattutto ai polsi e al torace.
Questi dolori reumatici con alti e bassi perdurano tuttora a diversi anni di distanza.
Da quando ho avuto l'infezione, appoggiando la testa sul cuscino sento i battiti del cuore molto forti.

Ho effettuato diversi tamponi nei mesi e anni in seguito alla cura antibiotica ma sono risultati sempre tutti negativi.
Le visite cardiologiche non hanno segnalato nulla di anomalo.
Il TAS fatto di recente e' a 96. Proteina C-reattiva 0. Mai avuto febbre.

Ho una tonsillite cronica da quando ero adolescente, le tonsille sono piccole ma criptiche e la gola e' sempre arrossata.
Soffro di formazioni caseose nella parte alta delle cripte tonsillari. Circa una volta la settimana, premendo la parte alta delle cripte con lo spazzolino fuoriesce abbondante pus solidificato.
Questi sintomi sono peggiorati da quando ho avuto l'infezione di streptococco (gola piu' rossa, cripte piu' larghe, maggiore pus).

L'estate passata ho avuto un dolore fortissimo persistente in gola per piu' giorni.
Il tampone e' risultato di nuovo negativo ma il medico ha deciso di prescrivermi Clauvin per 11 giorni.
Questo antibiotico ha risolto tutti i problemi per circa 1 mese:
gola di colore normale, cripte piu' strette e nessun dolore reumatico ad arti o torace.
Dopo un mese tutto e' ricominciato come prima...
A questo punto ho pero' capito che potrei avere un infezione cronica che non risulta dal tampone faringeo o dagli esami del sangue.
Ho anche notato che nei giorni in cui la gola e le tonsille sono piu' arrossati i sintomi reumatici sono piu' intensi. Se la gola e' poco rossa invece probabilmente passero' una bella giornata.

La domanda quindi e' la seguente: sono le tonsille all'origine dei miei problemi nonostante i tamponi continuino a risultare negativi? Devo effettuare la tonsillectomia o c'e' qualche altra soluzione o analisi da effettuare?

Grazie in anticipo,
cordiali saluti
Paolo


[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Caro Paolo, non riesco a comprendere se, in questi anni, sei seguito o meno da uno Specialista. Come ben puoi comprendere, è importante, nel tuo caso, una valutazione specifica di un Otorino. Certo, sulla base di cio'0 che descrivi, tutta la sintomatologia sofferta puo' essere legata allo streptococco in questione. Fare un tampone non è cosa semplice: occorre una certa esperienza, pena un risultato non veritiero dell'esame. Pertanto, ti consiglio di eseguirlo la prossima volta presso l'Ospedale della tua città. Mi farà piacere ricevere notizie in merito

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta.
Si sono stato da un Otorinolaringoiatra anche recentemente.
Ha detto che le tonsille "potrebbero" essere alla base del reumatismo e che togliendole il problema "potrebbe" andare via.
Alla fine pero' ha detto che la decisione sul fare o meno la tonsillectomia spetta a me.
La dottoressa in questione consiglierebbe un day hospital in cui viene esaminato il problema reumatico e poi vengono tolte le tonsille il mattino seguente.

Per quel che riguarda il tampone non so che dire.
L'ho fatto all'ospedale e anche in una clinica privata.
Ho scoperto solo leggendo su questo sito che esiste anche quello con spremitura tonsillare.
Magari avendolo nei momenti in cui avevo suppurazione di pus avrebbero forse trovato qualcosa.
Al momento le tonsille sono rosse ma non ho suppurazione, dipende dai periodi.

Sono orientato a fare la tonsillectomia nonostante sia qualcosa che avrei voluto evitare ad ogni costo, poiche' tutti i tentativi di guarire le tonsille infiammate e i problemi reumatici con altri metodi (omeopatia e antibiotici) hanno funzionato per periodi di qualche settimana ma poi ho avuto ricadute.

Ho letto dell'autovaccino che lei consiglia. Interessante, sembra basato sullo stesso principio dell'omeopatia.
Purtroppo sembra richiedere un tampone faringeo con un risultato positivo.

Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
La decisione di intervenire chirurgicamente, sicuramente, non spetta a te e di cio' mi meraviglio molto! Comunque, non è assolutamente vero che togliendo le tonsille si risolve la patologia: lo streptococco si puo' annidare sul colletto gengivale, su tutto il tessuto linfatico del cavo orale.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test