Utente
Salve dottore, da più di un mese ho problemi nella deglutizione, nel senso che il cibo non scorre giù per la gola in maniera normale, di conseguenza quando mangio ho anche una cattiva respirazione. In un primo consulto da un otorino mi è stato prescritto Aerius ,Gaviscon, Lansox. Visto che questa cura non ha portato guarigione,sono andato da un secondo otorino che mi ha prescritto Otreon antibiotico, e Dirahist antistaminico e Gaviscon : ho ricominciato a inghiottire di nuovo bene perchè non avevo più catarri ( che ho sempre sputato con un pò di sangue,mi facevano da tappo).Pensavo di ristabilirmi... Ciononostante a oggi, finita la cura (6-7 giorni) non sto molto bene, perchè il problema è ritornato(anche se un pò più lieve). Non ho il catarro(e ho fatto la radiografia del torace, ed e tutto ok),però inghiottisco e sento che qualcosa rimane in gola,allore devo bere : non capisco se la sospensione dell'antistaminico influisce sul mio malessere.( però non starnutisco e nemmeno mi lacrimano gli occhi)
Con l'otorino sono rimasto che devo fare le prove allergiche per le piante e la polvere tra 15 giorni.
Volevo chiedere se questo problema è riconducibile all'allergia o devo anche farmi visitare da un gastroenterologo riprendendo il problema del reflusso, diagnosticato all'inizio ? (il primo otorino mi disse che il mio reflusso nel giro di 4 giorni non mi avrebbe dato più fastidio,sarei guarito)
Perchè se devo andare da un gastroenterolgo ,dopo la cura di 1 mese con gaviscon e lansox cosa dovrei aspettarmi : di nuovo ipotesi di reflusso gastroesofageo ?
Attendo un Vostro parere
Grazie
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dovendomi basare solo su quanto descritto, sono piu' orientato sulla diagnosi di esofagite da reflusso. Purtroppo, la cura è lunga, di circa due mesi e, quindi, gli effetti non si vedono subito come prospettato dal Collega. Prima di sottoporti ad una esofagogastroduodenoscopia, sentirei in merito un altro Otorinolaringoiatra, chiedendogli una rinolaringoscopia a fibre ottiche. Mi farà piacere ricevere tue notizie in merito. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho trovato già delle analisi fatte in passato è non risulto allergico a niente.

Sono in cura da un altro dottore per il momento(dopo i 2 otorini).
Questo mi ha controllato la tiroide con una ecografia e va tutto bene. Ha proseguito con esami che puntano a risolvere la causa di un reflusso.
Infatti per adesso la mia cura è con Gaviscon.

Io sebbene abbia ancora catarri , sento che la malattia sta pian piano regredendo, anche se non ho una deglutizione ancora perfetta .
Mi è parso di capire che non c'è da preoccuparsi stando al medico.

Comunque in passato avevo già fatto analisi come gastroscopia, Rx Apparato Digerente. La prima volta a maggio dall'otorino sono stato visitato con fibre ottiche (è disse che per lui era reflusso). Comunque ho dovuto debellare con l'antibiotico un' infezione, che mi sta dando un pò "respiro" solo a partire da questi giorni,nonostante la cura, era già finita più di 2 settimane fa.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il farmaco che ti è stato prescritto per il reflusso non è sufficiente: occorre un inibitore di pompa. Comunque, ti posso tranquillizzare che non si tratta di una grave patologia. Devi solo avere un po' di pazienza! Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore,
sono risultato intollerante al frumento, latte e alle uova.
Si spiega il reflusso ?

Grazie

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, non influisce sul reflusso. La cura, come già ho consigliato, deve essere modificata. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore,
ad oggi, ho finito la cura con un mucolitico (integratore alimentare Fluires sciroppo)
Il punto è che la gola rimane ancora secca, sputo ancora i catarri striati con un pò di sangue(soprattutto al mattino) e la deglutizione non è tornata normale al 100 %..
Mi sono cessati però i dolori acuti nella deglutizione (in particolar modo anche quando bevo sento di nuovo la normalità), e comunque posso dire che da Maggio la situazione è migliorata molto(anche l'ultima visita che ho fatto dall'otorino è stata di buon auspicio secondo il medico, che ha detto di avermi visto guarito,o almeno via di guarigione,anche se non usa le fibre ottiche..).
Mi ha fatto un tampone ed è risultato negativo( che ho consegnato io al laboratorio il giorno dopo la visita).

Certo è che non mi è stato detto cosa ho avuto, e non capisco perchè il primo otorino diagnosticò il reflusso con le fibre ottiche (poi completamente scartato, dal secondo)

La mia domanda è questa : su quale base temporale mi devo basare affinchè mi debba preoccupare se i sintomi dovessero persistere ?
E in tal caso cosa mi merita fare ? Un analisi microbiologica del catarro ? Farmi di nuovo visitare con le fibre ottiche dal primo otorino ?

Altrimenti si potrebbe dire che ho avuto una laringite e sto guarendo lentamente ..? Almeno così penso io.

Farò le analisi del sangue per le allergie,visto che l'otorino mi ha rimproverato per avergli portato il prick test.

Il gastroenterologo disse che non mi vuole toccare, perchè secondo lui non c'è nessun problema da gastroscopia ecc.. E penso che parlare di altre malattie sia fuori luogo stando al comportamento dei medici nei miei confronti.


Grazie
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente
Devo rettificare sui dolori alla gola : se mangio veloce, nel momento della deglutizione sento dolore, come tirare, in particolar modo la parte sinistra.

Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ora, con questo caldo, lasciamo ogni indagine e particolari cure. Se, a settembre, il sintomo dovesse persistere, utile una nuova visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche. Probabilmente, sarà necessario anche un esame dell'espettorato per la ricerca di germi patogeni e miceti. Ovviamente, da lontano, non sono in grado di avallare le diagnosi fatte dai Colleghi. Cordialità
Dr. Raffaello Brunori