Utente
Gentilissimi dottori,

Vorrei esporvi il mio problema.

È ormai da due mesetti che ho difficoltá a respirare bene, non mi sento mai il naso libero per tutta la giornata.
La notte è ancora peggio, mentre dormo vado in apnea.

Ho effettuato una prima visita specialistica ed il dottore ha optato per una rinite allergica, prescrivendomi analisi al sangue con emocromo completo, ige totali e ves.

Le analisi non riportano anomalie, e le ige totali sono a 129 su un valore da 0-200.

Con una seconda visita, lo specialista mi prescrive un antistaminico "ayrinal" da prendere la sera a digiuni, e lavaggi nasali mattina e sera con il "dymista".

Vorrei sapere, secondo voi la terapia è corretta concentrandosi su una rinite allergica nonostante non sono mai stato allergico?

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A dire il vero, anche io sono perplesso sulla diagnosi fatta dal Collega. Vorrei sapere se è stato sottoposto ad una fibroscopia nasale.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

No, non sono stato sottoposto a nessuna fibroscopia nasale.

In più il dottore mi ha detto che nonostante le ige totali non superano i valori di riferimento (0-200), io ho 129, non vuol dire che non c'è presente allergia.

Il dottore ha eseguito una visita "normale", controllando orecchie con un simil tubo, gola con uno strumento che si accende con del fuoco e naso con uno strumento che allarga le narici.

Cosa mi consiglia di fare?

Grazie mille.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Credo che la sindrome a ostruzione nasale, nel suo caso, possa dipendere da una ipertrofia dei turbinati, ovvero da un aumento di volume di quelle mucose nasali che hanno il compito di filtrare, umidificare e riscaldare l'aria respirata. Poi, potrebbe esserci la concomitanza di una deviazione del setto nasale. tralasciando ,quindi, un fattore allergico di cui non credo esserne a causa, penso che sia opportuno sottoporsi ad una fibroscopia nasale. in pratica, occorre che si faccia visitare da uno specialista che sia aggiornato nel 'esame clinico effettuato con una strumentazione piu' moderna. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Farò quanto lei mi dice e la terrò aggiornata.

Un'ultima domanda, il fatto di avere la mattina la narice sinistra tappata e quella destra libera e la sera viceversa, è sempre dovuta all'ipertrofia?

Grazie mille.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
certo, è proprio la caratteristica dei turbinati ipertrofici.
Buona domenica
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Le scrivo, dopo 6 mesi, per un ulteriore consulenza.

Il dottore che mi segue, dice che é inutile eseguire una fibroscopia nasale perchè è evidente uno stato di allergia che mi dá la respirazione a narici alternate.

Ho eseguito un prick test con i seguenti risultati:

Graminacee:

Mix 1: II
Erba canina: II
Segale: II

Erbe:

Parietaria: II

Istamina: II

Mi ha consigliato la cura per 2 mesi con antistaminico ayrinal 1 compressa a sera a digiuno e dymista spray nasale sempre per 2 mesi con stop di 10 giorni ogni 30 giorni.

Come vede la cura?

Grazie mille

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel suo caso, ritengo sempre utile una fibroscopia nasale. Comunque sia, la terapia prescritta mi sembra idonea per un quadro allergico.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Volevo farle un'altra domanda.

Ormai, è da diversi mesi che utilizzo il Dymista come spray nasale, senza nessun risultato.
Il medico mi dice che ad oggi è il miglior farmaco sul mercato per la rinite allergica.

Lei la pensa alla stessa maniera?

Non posso provare con uno spray nasale diverso?
Lei quale consiglia solitamente ai suoi pazienti?

Un'ultima cosa, per approfondire l'esame del prick test che secondo me
Non è stato eseguito al top dei modi, posso fare della analisi ige specifiche rast
Per inalanti?


Grazie mille,

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente puo' sostituire lo spray con un altro a base di mometasone, per esempio. Immagino che, contestualmente, stia utilizzando anche un antistaminico. Non mi sembra il caso di fare ulteriori accertamenti per l'allergia e limitiamoci solamente a controllare la sintomatologia.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Volevo chiedere un suo gentile ulteriore consulto.

Con la cura che sto facendo, non sto ottenendo nessun risultato.
Il mio dottore mi dice che qualora non ottenga risultati, di pensare al vaccino, ma a me sembra una soluzione "drastica" dato dal fatto che non ho mai sofferto di allergia.

Cosa mi consiglia di fare come ulteriori verifiche?

La riduzione dei turbinati potrebbe essere una soluzione?

Grazie mille.

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel suo caso, non mi sembra necessario il vaccino. Importante è controllare la sintomatologia con l'antistaminico e lo spray nasale. Eventualmente, nei momenti di maggior crisi. si puo' integrare la terapia con un cortisonico per alcuni giorni. La decongestione dei turbinati, invece, puo' giovare ai fini della respirazione.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Quindi con una decongestione dei turbinati tramite radiofrequenza riesco in un certo senso a diminuire il turbinato ed evitare che la narice si chiude?

Non c'è il rischio che il turbinato torni alla sua "grandezza"?

Grazie mille

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, con la decongestione si riduce il volume del turbinato e non si puo' escludere che, con il passare del tempo, la mucosa possa aumentare nuovamente di volume.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Le scrivo perchè dopo oltre 2 mesi di cura con Ayrinal e Dymista, ho problemi di respirazione con narici alternate.

La sera inoltre, non riesco a dormire nei lati destro e sinistra perchè mi si chiude il naso, riesco solo in posizione centrale.

Il mio otorino è convinto che debba fare una cura con vaccino da 3 a 5 anni, ma a me sembra davvero una soluzione estrema per chi come me non ha mai sofferto di allergie e problemi di respirazione.

Potrei chiederle cosa mi consiglia di fare?

Continuare la terapia o ulteriori controlli?

Grazie mille

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, nel suo caso, credo che la miglior soluzione consista, ripeto, nella decongestione dei turbinati. Le avevo suggerito una fibroscopia nasale, magari anche una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati per capire l'effettiva sua respirazione nasale.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Vorrei tenerla aggiornata e chiederle ancora un consulto.

Ho effettuato, come da lei consigliato, una fibroscopia nasale che ha evidenzato quanto segue:

Leggero setto deviato a destra (cresta osteo-cartliginea destr, inferiore)
Rinofaringe indenne
Altre deviazioni posteriori, alte, ininfluenti per la respirazione.
Turbinati ipertrofizzati.

Terapia per 2 mesi:
Avamy spray nasale + pafinur

Se non va bene decongestione turbinati come primo step e poi settoplastica.

Dottore adesso vorrei chiederle da quanto le ho descritto, è d'obbligo l'operazione?
Potrei risolvere tutto con la decongestione?

È da molti mesi che ormai prendo antistaminici e spray al cortisone, non mi faranno male?

Grazie mille

[#17]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
le ricordo che le avevo consigliato una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati. Con questo esame potremo capire quanto concorra la deviazione del setto nasale e quanto l'ipertrofia dei turbinati a determinare la sindrome da ostruzione nasale sofferta. In linea di massima, se si deciderà di intervenire chirurgicamente, penso che sia necessario decongestionare i turbinati e correggere la deviazione del setto nasale. Di certo, non puo' continuare in eterno a far uso di spray nasali. Purtroppo, a distanza, non posso essere di aiuto piu' di tanto.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Tra circa un mese effettuerò la decongestione dei turbinati con radiofrequenze
Presso l'ospedale della mia cittá.

Volevo chiederle un consulto, il dottore mi ha detto che qualche giorno prima devo fare
Analisi del sangue ed elettrocardiogramma, e il giorno dell'intervento stesso
Mi faranno un po di valium.

È normale per un "intervento" simile?

Grazie

[#19]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Le analisi del sangue e l'elettrocardiogramma sono giusti accertamenti preoperatori. Questo intervento viene fatto in anestesia locale, con una spruzzata di anestetico; circa il valium, questo viene somministrato per tenere calmo il Paziente. Stia tranquillo e...in bocca al lupo!
Mi faccia sapere dopo l'intervento. Saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#20] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,

Dopo diversi mesi, ho finalmente effettuato la decongestione dei turbinati.

L'intervento in sè è durato due minuti, un minuto a narice, può essere?

Il macchinario era il coblator con una potenza pari a 4.

Come cura da fare a casa mi hanno dato solo delle gocce balsamiche e lenidase.
Nessun antibiotico.

Lei cosa ne pensa?


Grazie mille

[#21]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Tutto è stato fatto secondo le regole, anche la terapia post-operatoria è idonea.
Buona Pasqua
Dr. Raffaello Brunori