Utente
Agli inizi di Gennaio ho ricevuto un colpo all' orecchio durante l' attività sportiva. Nei giorni successivi ho avvertito uno strano sapore in bocca, vertigini e male all' orecchio destro.
Ho fatto la visita da un otorino, ha visto che l' orecchio era arrossato e mi ha consigliato di prendere il Deflan. Il farmaco era efficace, però mi dava molti effetti collaterali come confusione mentale e stanchezza. Era quasi invalidante per il mio stile di vita (faccio attività intellettive).
Quindi sono andato dal mio medico di base che mi ha consigliato l' arlevertan e mi ha prescritto una visita vestibolare con un' altra visita dall' otorino.

Siccome nel frattempo avevo notato che l' arlevertan non era molto efficace, l' otorino mi ha consigliato il vertisec. Ho notato l' efficacia, ma il sollievo era solo temporaneo, e comunque non mi ha risolto definitivamente il problema.
Intanto la visita vestibolare ha evidenziato che non avevo nessun problema all' apparato vestibolare.

Nel frattempo ho notano varie cose: saltuariamente percepisco un dolore all' orecchio, con un fischio (molto simile al rumore del vento) e una sensazione tattile paragonabile ad un flusso di qualche liquido all' interno dell' orecchio.
Inoltre ho notato che se faccio attività sportiva (devo precisare che io fino a ieri pensavo che il problema mi era passato, ma ho riniziato a fare sport e il problema è tornato) il problema riaffiora. A questo punto, visto che comunque entrambe gli otorini mi hanno detto che l' orecchio era arrossato, io sospetto che il problema è un' infiammazione dell' orecchio dovuta al colpo.

Vorrei quindi chiedere quale può essere secondo voi il problema, e visto che con il Deflan mi trovavo bene ma avevo quegli effetti collaterali, se mi potete consigliare un altro farmaco per sfiammare l' orecchio.

PS: Preciso che soffro di allergia alle graminacee, e che anche se non siamo ancora in stagione ho il naso perennemente tappato.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Vorrei sapere se lo Specialista l'abbia sottoposto ad un esame audiometrico tonale ed a una impedenzometria.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Si, oltre all' esame vestibolare ho fatto anche le prove audiometriche e l' impedenzometria, e sono risultate negative. Anzi,da come hanno detto ho anche un udito molto buono, per questo il mio sospetto è che si tratti più di un' infezione che di disturbi vestibolari, ma non ne sono sicuro.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comunque sia, è passato molto tempo dal trauma e mi sembra strano che ancora persista il sintomo. Purtroppo, a distanza, in questo caso non posso esserle di aiuto, in mancanza di un esame clinico. Che dirle, provi con una terapia antinfiammatoria per una decina di giorni e vediamo il risultato. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Mi sa consigliare un antinfiammatorio alternativo al deflan? Mi ha dato degli effetti collaterali molto pesanti.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi dispiace, ma non posso farlo in questa Sede. Chieda al suo Medico di famiglia
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Sono andato dal mio medico curante, ha visto che ho l' orecchio infiammato e anche pieno di forfora (soffro di dermatite seborroica), mi ha detto che secondo lei era un' otite esterna, e mi ha prescritto l' amoxicillina (2 volte al giorno per 8 giorni) e il localyn oto (3 volte 3 gocce al giorno per 10 giorni).
Da quanto prendo il localyn oto gli episodi di acufene sono aumentati, e avverto un dolore più intenso di prima all' orecchio destro (che aumenta e si estende fino alla testa quando tossisco).
Ho pensato che l' aumento degli acufeni e del dolore possa essere dovuto al liquido delle gocce che rimane dentro l' orecchio, però non sono sicuro. Secondo lei è normale?

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Occorre necessariamente che venga visitato da uno Specialista. Probabilmente utile un tampone auricolare per la ricerca di germi patogeni e miceti. Al quinto giorno di cura, interromperei antibiotico e gocce. Mi sembra inutile fare una terapia senza una precisa diagnosi.
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Ho prenotato una visita da un otorino. Nel frattempo mi può chiarire un dubbio? Secondo lei il fatto che il localyn oto mi sta aumentando il dolore all' orecchio, significa necessariamente che non è utile, anzi potrebbe essere dannoso per l' orecchio?

[#9]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Una possibilità da prendere in considerazione è che il colpo abbia provocato traumi all'articolazione temporomandibolare.e che questa possa dare vertigini https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-e-malocclusione-dentale.html non trascuri quanto detto dall'otorino, ma una visita gnatologica la farei. Diversi dei sintomi da Lei lamentati potrebbero essere così spiegati
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, al contrario; vuol dire che il farmaco è idoneo per la cura. Comunque, ormai conviene attendere la visita specialistica programmata.
Mi faccia sapere. Buona domenica
Dr. Raffaello Brunori

[#11]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Assolutamente si.... e ci faccia sapere
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#12] dopo  
Utente
Cioè come scusate... in pratica avrei dovuto continuare a prendere le gocce?

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Avrebbe dovuto mettere le gocce: un po' di dolore, ovviamente, si ha. Comunque sia, in questi casi, bisogna sempre sentire in merito il Curante che ha prescritto la cura.
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
Nel frattempo, siccome anche alla dottoressa è venuto il dubbio che ci sia un problema alla mandibola (anche grazie ai vostri consigli che le ho riportato), gli è venuto il sospetto che abbia una disfunzione temporo-mandibolare e mi ha fatto l' impegnativa per una radiografia.
Mi ha prescritto l' ibuprofene da prendere 2 volte al dì per 5 giorni. Devo dire che è molto efficace: la prima volta che l' ho preso il giorno dopo il dolore mi è totalmente scomparso.

Oggi ho fatto la radiografia, in una clinica privata altrimenti avrei dovuto aspettare due settimane.
Devo dire che è stata molto sbrigativa la radiografia, non mi hanno nemmeno chiesto la mia storia. Mi hanno chiesto dove avevo dolore per capire in che posizione fare la radiografia, ma era tutto molto sbrigativo e ora mi è venuto il dubbio che non l' abbia fatta nelle posizioni giuste (l' ho fatta a denti stretti e a bocca spalancata) per poter diagnosticare il problema. Comunque aspetto il risultato che arriva lunedì e lo farò vedere al mio medico curante.

[#15]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
La radiografia non sostituisce assolutamente la visita gnatologica. Ci può essere assenza di sintomi con alterazioni ossee o reperti radiografici normali con dolore da disordine temporomandibolari. Con TAC e RMN il discorso non cambia.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono contento che stia meglio. Porti comunque a termine la cura come prescritta dal suo Medico. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente
Nella mia USL non c' è uno gnatologo, mi hanno consigliato una visita da un chirurgo maxillo facciale.
Sinceramente sono rimasto perplesso dalla visita, mi ha detto che forse avevo una contusione al menisco e che dovevo stare fermo per 6-7 mesi. Gli ho chiesto se si poteva diagnosticare il problema al menisco ma mi ha detto di no. Ma è vero che non si può sapere? Nemmeno tramite una TAC?
Poi siccome gli ho detto che ho preso l' ibuprofene per 5 giorni e che è stato efficace mi ha consigliato di prenderlo per un' altra settimana. Ma sinceramente non lo prenderò, sono stufo di provare cure a caso senza sapere cosa ho esattamente. Vorrei sapere se è possibile diagnosticare il problema per sapere esattamente cosa ho.

[#18]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Forse si riferisce al disco articolare dell'ATM. Il menisco è quello del ginocchio. Fermo con la masticazione? Non mangiare cibi duri, magari, ma non parlarte e non deglutire.......... impossibile. Il problema al disco si valuta con appropriata visita gnatologica http://www.danieletonlorenzi.it/?s=click+blocco&x=0&y=0.
Saluti.
Gli acufeni necessitano di valutazioni specialistiche dell'otorino. Continui nel frattempo a seguire quanto scritto dal collega.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#19] dopo  
Utente
Sono andato dallo gnatologo, mi ha detto che a livello di struttura ossea non ho niente di danneggiato, ma è un' infiammazione muscolare che poteva anche passare da sola. Mi ha prescritto l' ananase, e mi ha detto che volendo potevo mettere il bite, che serviva a sfiammare.
L' ananase non ha avuto molto effetto, quindi ho scelto di fare il bite.

Una volta fatto il bite aveva dei problemi (entrava solo da un lato, era stretto), e il giorno dopo non so se per caso o per colpa del bite, mi sono svegliato che mi faceva ancora più male l' orecchio.
Devo precisare che quel giorno sono stato sottoposto a dei rumori intensi, e in genere sono quelli che mi fanno peggiorare il dolore e gli acufeni, per cui non sono sicuro che sia stato il bite a farmi quell' effetto.
Comunque dopo la prima notte non l' ho messo e ho fissato un appuntamento per farmelo sistemare.

Nel frattempo Il dolore è continuato a peggiorarmi, e l' ibuprofene non funziona più. Il dolore è cambiato: è più un dolore "specifico" nel senso che è in un punto fisso, arriva anche alla testa e alla mandibola.
Ieri mi sono fatto sistemare il bite e l' ho messo stanotte.
Stamattina non avevo dolori, però noto che dal pomeriggio in poi mi è aumentato (più o meno come ieri), ed è un dolore più "strutturale", arriva fino alla testa.

Quindi volevo farvi una domanda? E' possibile che in qualche modo il bite peggiori le cose?
Io non so se è stato il bite, intanto proverò a metterlo anche stanotte e se mi peggiora il dolore penso che dovrò smettere di nuovo di metterlo.

[#20]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Non è facile fare il bite, altrimenti non avremmo tante domande nel forum di gnatologia. Si è possibile che il bite peggiori le cose e che quello fatto non vada bene, un bite che entra solo da un lato NON PUO' ANDARE BENE. Anche la prescrizione dell'ananase quando serve il bite sembra indicare che "lo gnatologo" abbia problemi a confezionare un bite adeguato. Infatti entra solo da una parte.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#21] dopo  
Utente
Non sto più mettendo il bite. Praticamente sto andando avanti a anti-infiammatori. In genere prendo l' Ananase, mentre quando il dolore peggiora prendo il Brufen, che è efficace però mi provoca confusione mentale.
Il dolore mi è aumentato molto quando ho messo le auricolari per ascoltare un testo dal computer.
Da quello che dicono gli otorini è otite esterna.
Cosa dovrei fare? Avrò visto 5 otorini, ognuno mi dice di provare qualcosa che poi non funziona.
É normale che duri così tanto l' otite? Può passare anche solo con gli anti-infiammatori?

[#22]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Dopo il bite è peggiorata la Sua sintomatologia, che presumibilmente è dovuta a malocclusione. Il bite non va bene (ha fatto peggiorare i sintomi). L'antinfiammatorio che Le è stato suggerito dallo gnatologo (in alternativa al bite) non è la soluzione. Il problema è gnatologico e serve un bite fatto bene (non che faccia aumentare i dolori).
Continui pure con gli otorini, non potendola vedere magari hanno anche ragione. Dalla storia da Lei descritta ho qualche dubbio.
Ci faccia sapere
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#23] dopo  
Utente
Ho continuato senza bite, ho preso il localyin oto per una settimana che mi ha fatto passare l' infiammazione quasi totalmente. Poi però è ritornata e sono al punto di partenza.
A questo punto, visto che gli antinfiammatori mi curano solo i sintomi ma poi il dolore ritorna, non potrebbe essere una qualche frattura ossea che magari preme sul timpano?
Io non so più che fare.

[#24]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Dopo il bite è peggiorata la Sua sintomatologia, che presumibilmente è dovuta a malocclusione. Il bite non va bene (ha fatto peggiorare i sintomi). L'antinfiammatorio che Le è stato suggerito dallo gnatologo (in alternativa al bite) non è la soluzione. Il problema è gnatologico e serve un bite fatto bene (non che faccia aumentare i dolori).

Se vuole percorrere altre strade faccia pure. Di quello che dice Lei non ho mai sentito. Se trova qualcosa del genere ce lo faccia sapere, ci farà cosa grata.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum