Forte nodo alla gola e orecchie tappate

Buonasera. Sono una ragazza di 26 anni, da sempre in salute.
Il 9 gennaio, mentre ero al pub con alcuni amici, ho iniziato ad accusare un forte nodo alla gola e contemporaneamente orecchie tappate e tachicardia. Sembrava come se non riuscissi a respirare e a ingoiare. Spaventata, sono corsa al pronto soccorso dove hanno supposto si trattasse di un attacco di panico. Per alcuni giorni, il problema non si è più presentato, fino a quando, il 15 gennaio, ho avuto un brutto incidente con la macchina. Fortunatamente, avendo la cintura di sicurezza, non ho sbattuto niente, ma essendo stata la botta molto forte e avendo la mia macchina girato su se stessa, sono stata portata al pronto soccorso, dove hanno riscontrato solamente una rigidità del collo. Per la settimana successiva sono andata a lavoro senza prendere alcun medicinale. Purtroppo però, il fastidioso nodo in gola con le orecchie tappate e tachicardia si è ripresentato. Inoltre, lunedì 23, mentre ero a lavoro, ho iniziato ad avere un fortissimo mal di testa e di collo (avevo la sensazione che il mio collo non riuscisse a tenere la testa) e metà del mio corpo (la destra) si è completamente addormentata. Sono stata quindi riportata al pronto soccorso, e la diagnosi finale (dopo una tac cerebrale e una cervicale) è stata cervicalgia e contusione cranica legate appunto all'incidente avuto. Prendendo voltaren e muscoril e portando un collarino, il mal di collo e di testa stanno pian piano passando. Quello che invece non va via, o meglio, va e viene nel corso della giornata è questo nodo alla gola unito alle orecchie tappate. A volte, il nodo in gola è avvertito in tutta la gola con entrambe le orecchie tappate, altre volte sento solo la parte destra della gola chiusa e ho solo l'orecchio destro tappato, e spesso, quando il sintomo scompare, mi rimane comunque una sorta di dolore in gola e alle orecchie. Vorrei quindi sapere, può questa morsa che sento essere legata alla cervicalgia riscontrata, oppure deriva semplicemente dall'ansia o può essere collegata ad altro? Devo ammettere che, venendo spesso, sta davvero influendo negativamente sulla mia vita.
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, è possibile che il trauma abbia fatto precipitare una situazione che rimaneva sub-clinica in precedenza.
La sensazione di nodo alla gola, più o meno doloroso o fastidioso, può essere dovuto a varie cause.
Può però essere collegato anche ad una disfunzione della muscolatura della masticazione, della deglutizione e del collo, collegata con la motilità faringea, muscolatura che a sua volta è in relazione anche con la postura della lingua e della mandibola , e quindi legata all’occlusione dentaria che il paziente presenta: l’intero sistema prende il nome di “Sistema Stomatognatico”.
Se si tenta, a titolo di esempio esasperato, di deglutire con la bocca spalancata, la cosa risulta difficile e , alla lunga, fastidiosa e a volte anche dolorosa.
La presenza di cefalea, dolore alle orecchie e alla colonna cervicale, potrebbe rientrare nel corollario tipico di questa problematica.
Pertanto , se il problema dovesse permanere, le suggerirei di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi respiratori e della deglutizione.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-il-nodo-alla-gola-il-bolo-isterico-e-sempre-isterico.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore per la sua risposta. Nello specifico l RX della colonna cervicale ha riscontrato un'inversione della fisiologica lordosi cervicale con fulcro in C4. Oggi comunque ho eseguito una visita da un otorino il quale mi ha confermato che effettivamente nelle orecchie e nella gola non c'è niente, e che appunto l'incidente è probabilmente la causa di questi miei fastidi. Mi ha per ora consigliato di recarmi il prima possibile da un fisiatra. Se questi sintomi dovessero protrarsi per parecchio tempo, seguirò sicuramente il suo consiglio di consultare un dentista-gnatologo.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
mi dispiace disturbarla ancora, ma purtroppo questo fastidio in gola non passa. Ci sono dei giorni in cui non lo sento, altri invece in cui è presente praticamente sempre. Sento come se nella parte destra della gola ci fosse qualcosa che arriva fin dentro l'orecchio destro. Ho consultato vari medici, sto facendo anche delle sedute da un osteopata, ma nessuno ha saputo darmi un'effettiva risposta al problema. Mi è stato prescritto un miorilassante pensando si trattasse di una tensione muscolare, ma il fastidio non passa. Una cosa di cui sono certa è che quando si presenta, se mastico qualcosa, passa immediatamente per poi ritornare.
Sto seriamente impazzendo, inizio ad avere paura che possa essere qualcosa di grave. Andrò appena possibile da un dentista gnatologo, ma ci sono secondo lei degli esami da fare per cercare di trovare una risposta al problema?
Grazie in anticipo
[#4]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
"quando si presenta, se mastico qualcosa, passa immediatamente "
Questo rinforza il mo sospetto, giaccè per masticare muove la bocca.
Non servono esami: l'importante é che il dentista conosca bene l'argomento.
Cordiali saluti ed auguri.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test