Mal di gola, otite e congiuntivite

Salve,

Vi scrivo per avere un secondo parere sulla mia situazione:
8 giorni fa mi sono svegliato con un forte mal di gola e senso di spossatezza, la febbre mi è salita fino a 38,5 durando 1 giorno. Nei giorni successivi è rimasto mal di gola molto forte e tonsille gonfie con difficoltà a deglutire. Il medico mi ha dato una cura volta a mitigare i sintomi (uno sciroppo espettorante e delle pillole disinfettanti naturali per la gola).
3 giorni fa è poi comparsa un’otite (dolore, muco dall’orecchio e soprattutto abbassamento del’udito) ad un’orecchio, dopo il weekend (1 giorno fa) il medico mi ha prescritto delle gocce di Ciproflaxina che ho iniziato a prendere oggi. Oggi in più al risveglio mi sono ritrovato con un occhio gonfio e rosso oltre che sigillato da muco giallastro. Il medico mi ha prescritto ancora una volta gocce di Toraxin per contrastare l’infezione.
Il medico sostiene che la prima infezione virale (probabilmente ancora in corso) stia causando questi problemi, ma non vede per ora situazioni ulteriori da indagare.
Possono tutte queste complicanze derivare da un semplice mal di gola virale? In che momento si rende necessaria la cura antibiotica sistemica? Dovrei preoccuparmi per queste continue complicanze e questa lunga faringite?

Grazie
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Le consiglio, a questo punto, di sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica non tanto per la faringite, quanto per l'otite che, se non curata bene, puo' creare problemi al timpano o d'udito. Probabilmente utile una terapia farmacologica antibiotica. Quasi sicuramente l'origine di tutto è virale, poi trasformatasi in batterica.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta Dott. Brunori.
Ieri avevo iniziato la ciprofloxacina (1 mg) che mi ha subito eliminato i dolori, ma l’abbassamento uditivo (orecchio tappato) permane (ormai da 4 giorni). È normale?
Dopo aver chiesto l’impegnativa al medico curante, mi ha suggerito di aspettare un paio di giorni per verificare se questa cura risolve la sintomatologia, secondo lei fino a che punto conviene attendere?

Grazie
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Ok per la cura antibiotica iniziata, da fare per sei giorni, al termine della quale ci aggiorniamo per vedere il da farsi

Dr. Raffaello Brunori

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,
Le riscrivo a distanza di tempo perché ho ancora qualche problema è le volevo chiedere consiglio.
Dopo la cura antibiotica di cui sopra, persistendo il problema all’orecchio ed il muco giallo in gola, ho effettuato visita da otorino. Mi ha prescritto cortisone per via nasale e doccia nasale per due settimane, indicando in una pronunciata sinusite nei seni nasali una concausa delle complicazioni influenzali.
Ora a distanza di un mese a volte sento ancora un po’ ovattato a volte e ogni mattina mi trovo ad espettorare muco molto giallo e denso. L’otorino mi ha rassicurato dicendo che a breve i sintomi dovrebbero scomparire. Secondo lei dovrei approfondire? Tutto sommato sto bene e non mi sono preoccupato più di tanto, ma un questa persistenza anche se minima non mi piace.

Grazie in anticipo.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
buonasera. Proviamo ad utilizzare un mucolitico per via orale ed uno spray decongestionante le mucose nasali, il tutto per una decina di giorni. Se il muco denso, giallo, dovesse persistere, allora sarà necessaria una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

La congiuntivite: quali sono le cause (batterica, virale o allergica) e i sintomi più comuni (occhi rossi, prurito, gonfiore). Come riconoscerla e come si cura.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test