Utente 565XXX
In relazione ad altro consulto: https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/710059-dolore-quando-parlo-e-spasmi-muscoli-della-gola.html

(Il sistema mi costringe a selezionare un argomento principale, e ho messo uno a caso, perché non c'era uno attinente perfettamente -- non ho acufeni)

Ho ritenuto che ORL fosse più adatta come area.

A seguito di un brutto raffreddore (o almeno credo sia stato solo in seguito), ho tutt'oggi una sensazione di orecchio (sinistro) bloccato/ovattato, ma non credo di avere perdita di udito. La narice sinistra è otturata allo stesso tempo.

Sempre sul lato sinistro (ma non più correlato al raffreddore), ho una sensazione di "groppo in gola" (che va e viene) e, fisso, come una contrazione muscolare in gola (sinistra) quando deglutisco principalmente a vuoto (cioè saliva), ma non ho problemi a bere o mangiare. La sensazione di contrazione (originariamente descritta da me come una sensazione di nervo accavallato) si sente a partire da sinistra, fino a scendere centralmente. Quando era più intensa (adesso è una settimana che è leggera), la sentivo scendere fino in petto (retrosternale) e su per la narice e il seno paranasale sinistro.

Da inizio settembre soffro anche di fatica vocale: la gola mi si irrita e diventa dolorante in seguito a parlare anche per soli 10 minuti.. . e la voce mi si interrompe a volte, con la sensazione che la gola mi sembra venire meno in un punto durante la pronuncia di determinati suoni.

È da tener presente che a causa di una sensazione di nodo in gola avuta per mesi e di una sopraggiunta fatica vocale, ad ottobre ho fatto una fibrorinolaringoscopia, che non rivela assolutamente niente a detta del medico. Tuttavia, è a seguire di questa fibroscopia (eseguita attraverso la narice sinistra) che la sensazione di "contratture" o "spasmi" è apparsa (prima più intensa, per poi stabilizzarsi su leggero). E non è andata più via.

A una seconda visita ORL recente mi hanno detto che tali spasmi/contratture sono contrazioni involontarie dei muscoli dei muscoli laringei, dovuti a stress/nervosismo. Mi ha anche visto un leggero accumulo di cerume nell'orecchio sinistro.

Per finire, tutti i sintomi descritti si acuiscono e si attenuano insieme, dandomi l'impressione di essere collegati.

[#1]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
16% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, riferisce una sensazione di orecchio bloccato/ovattato e narice sinistra otturata. Inoltre riferisce di nodo in gola e anche di fatica vocale. Ha già fatto una fibrolaringoscopia che dovrebbe essere un esame abbastanza dirimente. Se più,di uno specialista otorino non ha rilevato particolari problemi ritengo che debba stare tranquillo, al massimo fare cicli di cure inalatorie termali che possono migliorare tutte le vie aeree naso faringo.laringee e anche oto-tubariche.
cordialmente
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#2] dopo  
Utente 565XXX

Grazie mille, dottore, per aver risposto così prontamente. Non sono in effetti troppo preoccupato, quanto piuttosto in cerca di sollievo, soprattutto per la questione della fatica vocale.

Resto perplesso per la questione di questi spasmi/contrazioni in gola, se effettivamente tali sono. A volte sembra, come dicevo, un nervo accavallato. Ad ogni modo...

Ai cicli di cure inalatorie termali è possibile sostituire qualcosa in forma di aerosol? La mia residenza è in Regno Unito, quindi le mie opzioni sono limitate (persino in termini di aerosol, che dovrei importare dall'Italia).

Chiudo condividendo un dettaglio che ho dimenticato nel messaggio originale: l'ORL ha investigato anche l'articolazione temporo-mandibolare, rilevando un disagio proprio a sinistra. Va aggiunto che passo la maggior parte del mio tempo a bocca serrata (ma non sono sicuro di digrignare i denti nel sonno).

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente 565XXX

Purtroppo non c'è verso di fare inalazioni di alcun tipo qui.

Restano i sintomi originali.

L'orecchio sembra peggiorato: mi sveglio ogni mattina con pressione auricolare e nessun esercizio di solito usato per sbloccare l'orecchio medio ha successo. Durante il giorno si accentua (l'orecchio può arrivare a far leggermente male, si far rosso e caldo fuori, e a volte sento come un solletico dentro), verso sera tardi i sintomi diminuiscono ma non scompaiono.

La narice dallo stesso lato è semichiusa ma senza muchi.

La gola è irritata tutto il giorno solo a sinistra in vicinanza all'orecchio (dall'interno). Se ingoio del miele, brucia solo quell'area, per esempio.

Il medico generale ha effettuato l'ennesima otoscopia, non riscontrando nulla. Il prossimo appuntamento ORL è a mesi di distanza.

La sensazione di contrazione che sento quando ingoio sembra originare da quell'area.

La fatica vocale sembra invece avere un suo decorso indipendente, a volte c'è, a volte no.

Resta della stessa opinione di prima, dottore?

[#4] dopo  
Utente 565XXX

Carissimi, apprezzerei un'ulteriore risposta, visto che qui sono ormai in balia del caos della sanità inglese. Non vedrò un altro ORL per altri 3 mesi e i medici di base non hanno idea alcuna di cosa possa essere.

Orecchio peggiora ancora, come scrivo al messaggio precedente. Parlare a lungo mi infiamma tutta la zona dell'orecchio e intorno, e la gola a sinistra ancora di più.

L'orecchio non produce cerume, zero assoluto.

La gola è sempre irritata ma sempre solo a sinistra.

La narice come da precedente messaggio.

Ingoiare continua a provocare fitte/contrazioni che partano da sotto l'orecchio sinistro fino giù in gola.

Questi spasmi sono iniziati dopo la fibroscopia. C'è possibilità di qualcosa causata dalla stessa?

[#5] dopo  
Utente 565XXX

Altra novità: la tonsilla sembra gonfia (da dentro la bocca) e sembra avere dei "crateri". Sempre sulla stessa zona (sinistra) dove ho sempre la gola infiammata, il dolore all'orecchio, etc. La tonsilla destra è normale.