Utente
salve soffro da circa due anni d forti vertigini sono sempre presenti,all'inizio erano lievi ma ora sono forti anche quando mi sdraio mi sento delle volte sprofondare sono stata dall'otorino e dal neurologo ho fatto risonanza magnetica alla testa e lastra al collo ma non hanno trovato niente sinceramente non sò piu cosa fare e sono molto stanca aggiungo che l'otorino ha detto che non ho niente al labirito, l'unica cosa è che ora la mia dottoressa mi sta fecendo fare dei massaggi al collo per decontrarre i muscoli del collo, può essere quella la causa delle mie vertigini aiutatemi grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi piacerebbe molto aiutarla ma, con un esito negativo otorinolaringoiatrico e neurologico non so proprio cosa pensare. Sentire un altro parere non nuoce! Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
avrei sperato in una risposta miracolosa, comunque le volevo chiedere io soffro spesso di forti emicranee può essere collegato alle mie vertigini? grazie

[#3] dopo  
Utente
avrei sperato in una risposta miracolosa, comunque le volevo chiedere io soffro spesso di forti emicranee può essere collegato alle mie vertigini? grazie

[#4]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, le suggerirei un consulto con uno gnatologo, ovvero uno specialista nel campo delle malocclusioni dentarie e dei disordini dell'articolazione temporo-mandibolare.

TUTTI i disturbo da lei narrati (vertigini, emicranie, tensioni muscolari) fanno convergere il mio pensiero verso una problematica della posizione dei denti (malocclusione).

Cosa centrano i denti con l'orecchio?
L'articolazione temporo-mandibolare è separata dall'orecchio da una sottile lamina di osso inferiore al millimetro.
Quello che succede AL DI QUA di questa lamina ossea può spesso dare segni AL DI LA della lamina.

Cosa centrano i denti con le emicranie e la tensione muscolare?
Sulla mnandibola si inseriscono i muscoli che terminano nel cranio, sopra la tempia.
Una instabilità della masticazione, tipica delle malocclusioni, mette in tensione i muscoli per poter mantenere una posizione stabile dei denti fra loro.
Di qui l'ipertono muscolare, la tensione, e l'emicrania ricorrente.

I suoi segnali sono per me fortissimi, e non possono essere ignorati.

Lo gnatologo, quindi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente
e se fosse che cura ci sarebbe?

[#6]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La cura dipende dalla diagnosi, e finora i "Disturbi Cranio-Mandibolari" sono solo sospettati, anche se fortemente sospettati.
Occorre in sostanza far si che i denti combacino fra di loro con il minimo sforzo, non entrino in tensione, e i condili siano posizionati nel modo corretto.

La cura può essere un bite, può essere ortodontica, può essere protesica, può essere chirurgica, chiropratica, logopedica, posturologica, variamente associate fra di loro.

In sostanza, PRIMA la diagnosi, POI la terapia.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Utente
la rigrazio tanto per le tempestive risposte eprenderò in considerazione il suo suggerimento grazie mille

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cara Signora, mi creda, mi piacerebbe tanto dare delle " risposte miracolose" ma, purtroppo non sono in grado di farlo! Deve comprendere che il nostro lavoro, basato su anni di studio e di esperienza clinica, ci permette di formulare una diagnosi solamente attraverso un esame clinico, fondamentale, e tramite l'aiuto di indagini diagnostiche. Non è questa, pertanto, la Sede per fare una diagnosi specifica o prescrivere delle terapie. Nel suo caso specifico, invero, io non conosco personalmente il suo caso clinico, non la conosco di persona, non ho la possibilità di ascoltarla e farmi una idea su quanto lei riferisce, non conosco il suo carattere e cosi' via. io so solamente che si è sottoposta ad una visita otorinolaringoiatrica e ad una neurologia e che entrambe sono risultate negative per la sintomatologia da lei sofferta. Non conosco, pero', riguardo la visita otorinolaringoiatrica, se le è stato eseguito un esame audio-vestibolare, una impedenzometria, una nistagmografia, i potenziali evocati uditivi ed i loro risultati. Per quanto riguarda, invero, la visita neurologica, non so se le è sto fatto un test per l'emicrania, se le è stata prescritta una risonanza magnetica del parenchima cerebrale con mezzo di contrasto, delle specifiche analisi ematochimiche. Come vede, cara Signora, non conosco niente di tutto cio' e, pertanto, non posso, per correttezza professionale ,darle un parere in merito e nemmeno consigliarle ulteriori Consulti od esami inutili e dispendiosi per lei e per il Servizio Sanitario. Concludendo, ogni ulteriore Consulto od indagine per arrivare ad una diagnosi le deve essere prescritta da un Medico di sua fiducia che funga da "direttore d'orchestra", ovvero prenda in mano la situazione e la diriga a cio' che potrebbe esserle piu' utile. Inutile, quindi, sottoporsi a visite od esami senza una precisa indicazione medica. Spero di essere stato chiaro e mi scuso con lei se "non so cosa pensare del suo caso": è una mia impostazione mentale e professionale. Voglia gradire i miei piu' cordiali saluti ed auguri di pronta guarigione
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
a perfettamente ragione ieri ho fatto un altra visita dall'otorino questo è il risultato audiometria normale,alla valutazione vestibolare non si osservano segni di ng spontaneo, mst negativo,no so bene se quello ch ho scritto è giusto perche la scrittura non si capisce molto. in conclusione niente al labirinto, per l'otorino può essere un accumolo di stress e ansia

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Immagino che lo Specialista cui si è rivolta svolga la sua professione nella città di Pisa , famosa anche per la Scuola Universitaria Otorinolaringoiatrica. Riferisca, pertanto, quanto le è stato detto al suo Medico Curante: sicuramente saprà aiutarla nella valutazione del caso clinico specifico e nella eventuale terapia ansiolitica. Mi farà piacere avere sue notizie. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
è il professor casani di pisa

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' sicuramente in ottime mani e, pertanto, prima di proseguire con indagini ed altri Consulti, le consiglio di fare una valutazione del suo caso clinico con il Collega che, certamente, saprà consigliarle il da farsi.
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente
mi ha dato da fare una cura per 15 giorni con acuval 200

[#14]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non resta che attendere l'esito della terapia. In bocca al lupo!
Dr. Raffaello Brunori

[#15] dopo  
Utente
secondo lei questa terapia puo funzionare?

[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se la diagnosi è formulata su un deficit microcircolatorio, con la terapia prescritta si dovrebbero vedere i risultati auspicati.
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente
scusi cosa significa deficit microcircolatorio

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si intende un minore quantitativo di sangue che arriva all'orecchio interno. Le cause sono tante: colesterolemia alta, diabete, arteriosclerosi, esiti di fumo di sigaretta, etc
Dr. Raffaello Brunori

[#19] dopo  
Utente
grazie e scusi ancora per il disturbo

[#20]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi fà piacere esserle di aiuto. Grazie a lei
Dr. Raffaello Brunori

[#21]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prima della risonanza magnetica con mezzo di contrasto chieda del Prof. Marcello Brunelli Dipartimento di Fisiologia e Presidente dei Dottorati di Neuroscienze di Base e dello Sviluppo. Ha un approccio diverso del problema e può fare valutazioni a scopo di ricerca (gratis). E' la persona di Pisa con il maggior numero di citazioni nel mondo. Talvolta il problema basta vederlo da una prospettia diversa.
Saluti
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#22] dopo  
Utente
le volevo chiedere se un problema ai muscoli puo dare vertigini l'otorino mi ha rammentato questa
cosa ma non ho capito bene

[#23]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Sicuramente si!
Ma il problema di tensione muscolare da dove viene?
Può essere dalla cattiva chiusura della bocca, e i muscoli entrano in tensione per tenerla stabile.

Purtroppo questo meccanismo viene spesso ignorato e non considerato dalla classe medica.

Ha un validissimo gnatologo e posturologo non troppo distante da lei.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#24] dopo  
Utente
grazie della cortese risposta andrò dal mio medico per valutare tutte le ipotesi