Utente 243XXX
Buon giorno,

Sono la mamma, di una bimba di 8 mesi e mezzo, con tanti perché che non hanno trovato una risposta.
L’origine di tanto sconforto e di tanti dubbi deriva dal fatto che mia figlia dalla nascita non dorme la notte. Provo a descrivere brevemente una tipica notte:
- la sera ha una gran difficoltà ad addormentarsi e ci riesce solo dopo ¾ d’ora circa di culla mento in braccio. Il passaggio alla culla è un momento cruciale poiché, se si sveglia allora prima di calmarla e riaddormentarla passa almeno un altro quarto d’ora nella migliore delle ipotesi;
- Dopo circa un’ora si sveglia urlando cerchiamo di calmarla nella culla ma la situazione peggiora e quindi siamo costretti a riprenderla in braccio. Nel momento in cui la prendiamo urla ancora di più e passa circa un’ora per calmarla prima ed addormentarla poi. Se proprio non ci riusciamo allora la attacchiamo al seno (che cerca continuamente quando si sveglia);
- Altro fattore importante da descrivere è il fatto che in alcuni dei tanti risvegli deglutisce continuamente.
- Dalle quattro alle cinque del mattino c’è l’orario magico poiché si attacca al seno e dopo circa mezz’ora si riaddormenta per circa due ore scarse (lasciando quindi un po’ di tempo a me ed il papà di tirare il fiato prima di prepararci ed andare al lavoro)

Dalla nascita mi hanno detto prima che erano coliche e poi sarebbe passato, poi mi hanno cominciato a parlare di reflusso gastroesofageo e per questo dovevo farla dormire con un rialzo, poi mi dicono che potrebbero essere i dentini a causare i continui risvegli.
A proposito di reflusso gastrico finalmente qualche giorno fa la pediatra mi ha prescritto l’ecografia che abbiamo fatto ieri e dalla quale si è evidenziato un reflusso lieve. C'è anche da specificare che dalla nascita la bimba rigurgita spesso e da molti colpi di tosse durante la giornata (anche se gli ultimi giorni i rigurgiti non ne ha praticamente fatti). Inoltre prima di questa pediatra, un gastroenterologo mi ha prescritto 5ml di malox da prendere prima di ogni poppata e la notte quando si sveglia dovevo evitare il seno e se proprio non riuscivo dovevo darle il malox senza seno dopo. In concomitanza all'assunzione del malox la bimba ha incominciato a vomitare ed andare di diarrea oltre ad essere inappetetente e nervosa. Tali sintomi sono spariti dopo due settimane di sospensione del malox plus.
Insomma sta di fatto che la bimba non riesce a fare più di un’ora di sonno, dorme molto poco per una neonata della sua età ed in modo spezzettato. Cosa potrebbe mai essere? Quali comportamenti potrei adottare per non farla piangere in modo disperato prima di ogni addormentamento? Ma soprattutto come far durare il su sonno più a lungo?

Ringrazio in anticipo per la disponibilità e l’attenzione rivoltami.

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Tenendo presente che tra i pediatria la diagnosi di malattia da reflusso gastroesofageo tende ad essere sempre molto sovrastimata, così come sovrastimato l'utilizzo di farmaci antireflusso come gli antiacidi e gli inibitori,
British medical Journal 2011;343:d7772
dalla sua storia e da quello che ci descrive potrebbe trattarsi di un condizione di reflusso gastroesofageo.
non ci ha detto una cosa importante: la sua bambina cresce bene? regolarmente? nonostante questi reflussi?

la terapia del reflusso oltre ai consigli strutturali, di aumentare la frequenza dei pasti, farla dormire con un'inclinazione di 45° in alcuni casi può comprendere anche l'utilizzo dei farmaci:
domperidone - ranitidina-anticacici fino agli inibitori di pompa, fino a quando i sintomi non sembrano controllati.
è chiaro che necessitano di una prescrizione di un suo pediatra di fiducia o di un gastroenterologo (pediatra)

un saluto
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 243XXX

Nei primi mesi cresceva molto bene, con un ritmo di oltre 1Kg ogni venti giorni.
Negli ultimi 3 mesi invece scresce a stento 2 o tre etti al mese. Infatti mi chiedo se sia normale o meno.

Inoltre abbiamo anche fatto una ecografia che ha evidenziato un reflusso lieve, anche se la diagnosi precisa posso dirla solo domani quando andrò a ritirare i risultati.

Nel frattempo continuiamo a trascorrere le notti per casa cercando di calmarla. Questa notte per esempio il culmine si è raggiunto svegliandosi alle 3:35. Con poppata e tentativi vari di addormentamento sono riuscita a metterla nella culla alle 4:45, ma alle 5:00 è saltata piangendo. Il sonno più lungo che ha dura scarso un'ora ed il mio timore più profondo è quello che possa portarle in futuro qualche brutta conseguenza. Acnche perchè al mattino si sveglia alle sei e non ne vuole più sapere di dormire. Ma come fa? io proprio non so