Utente 104XXX
Gentili dottori
mio figlio (2 mesi e 1/2) da più di un mese lo tengo sempre in braccio (ora pesa 5 kg ed è faticoso!) perchè se pogiato nella culla fa sforzi tipo vomito o rigurgita eppoi piange molto.
Piange o è molto infastidito dopo ogni poppata (purtroppo io non ho latte e prende LA parzialmente idrolizzato) e in particolare inizia a "smaniare" dopo il primo forte rutto. Spesso non dorme se non dopo 2 ore e 1/2 o 3 dalla poppata (a digestione completata?) ma i rigurgiti o sforzi (reflusso?) sembrano diventare ancora più fastidiosi dopo 1 ora e 1/2 o 2 che ha mangiato:come se arrivasse acido dallo stomaco in gola.
Siamo stati dal gastroenterologo pediatrico che ha notato di persona il pianto persistente dopo aver mangiato, l'inarcamento della schiena e la posizione della testa. Quindi ha prescritto ranitidina. La pediatra però ci ha sconsigliato il farmaco per gli effetti collaterali. Ha detto che il nostro è reflusso fisiologico visto che il bimbo cresce. Abbiamo insistito per una cura e ci ha dato uno sciroppo a base di alginato per contenere il reflusso. Nessuna ulteriore indagine consigliata nè dal gastroenterologo nè dalla pediatra.
La cura con alginato sembra migliorare la sintomatologia però spesso la interrompo perchè seguono fortissime coliche poi piange quando va di corpo e anche subito dopo:se interrompo la cura questo non succede! Spesso però la riprendiamo a causa di sintomi importanti: catarro in gola (soprattutto dopo mangiato) naso sempre chiuso (ma le goccine di fisiologica fanno poco). La notte quando riesce a dormire (rigorosamente a pancia in giù con tronco sollevato e appoggia su di me per tenere lo stomachino al caldo e favorire la digestione altrimenti non dorme!) ha respiro faticoso irregolare piccole apnee e spesso russa. Da un lato tenerlo prono ci fa stare tranquilli che non soffoca con il reflusso (a pancia in su anche se sollevato spesso va di traverso ugualmente) dall'altro è a rischio sids!
Dopo mangiato fa degli strani rumori come versi rauchi. Oggi abbiamo ridato lo sciroppo ed aveva persino difficoltà a ingoiare (purtroppo gliel'ho dato dopo ben 2 ore dalla poppata perchè non riuscivo più a controllare la situazione) ha iniziato prima a piangere ancora più forte (come se avesse avuto pressione allo stomaco) poi forti rutti eppoi dopo la poppata successiva forti rumori allo stomaco come ruggiti (li ho sempre sentiti ma ora sono di più): sono nello stomaco e non sono colichette..insomma non ha dormito ugualmente e smania.
Mi chiedo: perchè tutta questa aria in pressione nello stomaco e tutti questi rumori e rutti dolorosi anche a distanza di ore? (usiamo biberon specifici, ma quando sta male ha sempre il ciuccio in bocca).
Eppoi perchè addensando leggermente il latte con farina di carrube sta peggio? (come se non riuscisse più a ruttare e la pressione aumenta).
Non abbiamo trovato differenze con il milicon.Tutti questi rumori nello stomaco ci fa pensare a reflusso da cattiva digestione o a esofagite o a ernia

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile utente da quello che ci descrive potrebbero trattarsi di sintomi da reflusso gastroesofageo.
La terapia si base su norme comportamentali, quali far dormire il neonato inclinato, l'utilizzo della ranitidina e dell'alginato, insieme o separatamente è sull'addensamento del latte.
Poco invece fa il mylicon su questi sintomi.
Il fatto che il piccolo cresce bene e' sicuramente un fattore positivo e importante anche per la,scelta della terapia.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Grazie molte!
Quindi la molta aria e rumori nello stomaco non sarebbero sintomi di difficoltà digestive o intolleranze nè di ernia iatale...
Il dubbio mi era venuto appositamente perchè l'addensante nel latte non aveva dato nessuna utilità, anzi aveva dato fastidio, e l'alginato provoca coliche e difficoltà intestinali che non so spiegarmi...
Alla fine considerando che la pediatra si oppone alla ranitdina (perchè appunto cresce bene) nessuna terapia, a parte le norme comportamentali sono riuscita ad applicare utilmente e/o continuativamente... ma anche quest'ultime nel nostro caso funzionano poco (dando una leggera gestibilità dei sintomi) e solo se metto il bimbo a pancia in giù e tale posizione è sconsigliata per altri motivi tant'è che sono costretta a tenerlo sempre in braccio.
Chissà per quanto tempo riuscirò a tenerlo in braccio sollevato giorno e notte visto che diventerà sempre più pesante.. speriamo che il tutto passi presto spontaneamente!
Grazie ancora per la conferma diagnostica


[#3] dopo  
Utente 104XXX

Buon giorno
dopo due giorni di alginato di nuovo coliche forti e difficoltà ad andare di corpo... di nuovo interrotta la cura e di nuovo l'intestino sta bene! io non riesco a capire perchè!
Ma ovviamente ri-sta male per il reflusso... pianti, mastica con odore di latte in bocca (sembra acido o in fase di digestione), schiena inarcata, testa tutta da un lato, difficoltà a riposare, tosse, catarro...
Poichè la terapia posturale non è sufficiente, il latte addensato sembra non funzionare, lo sciroppo di alginato lo aiuta ma gli crea problemi intestinali.. ci chiediamo:
che cosa succede se rinunciamo a curarlo (fermo restando la terapia posturale) ? cosa succede se continua ad avere tutti questi disturbi per mesi? a parte il fastidio e la sofferenza (che non sono da sottovalutare perchè ha molte meno occasioni di interagire con noi data la sofferenza) che altro può succedere? che l'esofago si infiammi troppo? che si inaspriscono i problemi respiratori?
Poichè i medici a cui ci siamo rivolti hanno pareri discordanti, non riusciamo ad individuare quale sia il male minore per un bambino di 2 mesi e mezzo.. inoltre c'è chi dice chè non ci possono essere problemi di acidità e di erosione esofagea a questa età.. è vero?
grazie ancora