Utente 171XXX
Buonasera soffro di crisi d'ansia da molti anni e da un anno e mezzo sono in cura da una psichiatra che mi ha aiutato tantissimo. Prendo una compressa di xanax la sera prima di coricarmi e fino a qualche mese fa prendevo una compressa di cipralex la mattina. La mia dottoressa in questo momento è in maternità e quindi da più di un mese non faccio psicoterapia. Già nell'ultimo periodo, essendo sottoposta a molto stress dovuto da spiacevoli situazioni familiari, ho avuto di nuovo stati d'ansia ma soprattutto molto malumore, sbalzi d'umore, pessimismo e apatia, cosa che non mi succedeva da tanto tempo e che avevo dimenticato. Non vorrei tornare a prendere il cipralex e consultandomi in farmacia mi hanno detto di prendere il Serenil Buonumore, farmaco omeopatico e naturale, di Planta Medica due volte al giorno due opercoli, alla mattina e alla sera, per ritrovare un pò di buonumore. Dato che continuo a prendere lo xanax la sera prima di andare a dormire volevo sapere se questi opercoli sono controindicati con lo xanax e se la sera posso prendere sia il Serenil che lo xanax. Grazie per l'attenzione,
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
per una condizione di ansia cronica è indicato il Cipralex che assumeva. Prodotti naturali con nomi simpatici possono coadiuvare, non curare.Lo Xanax non è indicato per il trattamento a lungo termine dell'ansia.
In pratica attualmente non si sta curando.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 171XXX

Salve, grazie per la risposta ma se ho capito bene lo xanax non è curativo ma il cipralex si. Ho preso il cipralex per un anno e se mi ritrovo adesso con simili problemi a prima di prenderlo significa che non sono guarita. Per quanto tempo si dovrebbe prendere il cipralex per guarire?e per essere più chiari, si può guarire e arrivare a non prendere più nessun antidepressivo?
Grazie

[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
lo scopo delle cure è quello di sentirsi meglio. Porsi come obiettivo la sospensione delle terapie è fuorviante e aumenta l'ansia e i sensi di colpa.
Le cause di ansia e depressione (la sua psichiatra le ha parlato di una diagnosi?) sono molteplici: genetiche, familiari, di personalità, di origine ambientale, che influiscono diversamente su ogni individuo:per ogni persona c'è una risposta diversa al farmaco e/o alla psicoterapia e anche ai cosiddetti "eventi stressanti".
Alla sospensione dell'antidepressivo in alcuni casi c'è un ritorno o un peggioramento dei sintomi, e allora vuol dire che il farmaco è stato sospeso troppo presto, oppure dopo mesi o anni di benessere senza farmaco ci può essere un nuovo episodio, nessuno lo può dire con certezza.
Nel caso suo, a quel che dice, oltre alla sospensione del farmaco è stata sospesa anche la psicoterapia, in più ha avuto problemi familiari, per cui un ritorno dei sintomi è un fatto più che comprensibile (anche se sgradito).
Lo xanax è un farmaco sintomatico che andrebbe assunto per poche settimane, altrimenti dà dipendenza.
Cordiali saluti
Franca Scapellato