Utente 119XXX
Buongiorno Dottori.
Sono un ragazzo di 35 anni.
11 anni fa ho avuto il primo attacco di panico,
son in seguito stato anche ricoverato per cercare
la cura migliore (periodo nel quale ricordo di aver
preso 15 Kg in 2 mesi.

Per circa 5 anni ho avuto attacchi di panico, ansia
e tutto ciò che c'è di peggio.

Poi con il passare del tempo, posso dire che sto
meglio.
Prendevo moltissimi medicinali, davvero un mucchio.

Da circa 3 anni sto meglio, e cosi' 3 anni fa, avendo
preso nel tempo circa 20 Kg, ho deciso di fare una dieta.

Con questa dieta, ho perso circa 14 Kg in 6 mesi (è stata
durissima!!!), ma dopo circa 1 anno li ho ripresi tutti..
anche un paio in piu'.

Detto questo, io non sapevo proprio che gli psicofarmaci
dessero problemi di aumento di peso...ed invece, ho scoperto
che è proprio cosi'...ed ora capisco perchp nonostante
mangi bene davvero, comunque i miei 2-3 Kg l'anno li prendo
comunque.
Ora sono 90 Kg e sono alto 1.80.
Questa cosa mi sta dando davvero dei grossissimi problemi!
Non sopporto piu' di essere cosi' grosso!

Assumo, ad oggi 3 farmaci:

CIPRALEX (gocce): 10 GOCCE AL GIORNO/MATTINO

DEPAKIN CHRONO (pastiglie): 1 PASTIGLIA/MATTTINO

DELORAZEPAM/EN (gocce): 10 GOCCE/MATTINO, 10 GOCCE/POMERIGGIO.

La mia Dottoressa di base, m'ha riferito che
esistono degli psicofarmaci che

NEL PRIMO CASO non fanno aumentare di peso.

NEL SECONDO CASO hanno come "effetto collaterale" la possibilità di perdita di peso.

Vorrei sapere innanzitutto se è vero, e nel mio caso se posso esistere
dei farmaci che possano sostituire in maniera efficace quelli che sto assumendo.

Ovvio, fra 1 mese e mezzo andrò al controllo trimestrale, e quindi parlerò con la mia Dottoressa Psichiatra, però, siccome la materia è vasta, vorrei dei consigli da Voi.

Per me adesso è durissima, perchè comunque il mio essere fuori peso sta portando ad aumento dei trigliceridi (valore medio 400/600 a seconda dell'esame in farmacia), a problemi di stomaco e infiammazioni di stomaco e tanti altri piccoli problemi che messi insieme mi stanno davvero distruggendo a poco a poco.

Penso che se ci si sente un pò meglio, psicologicamente, forse bisognerebbe non distruggersi corporalmente...altrimenti si rischia di tornare da capo.

Ringrazio tutti i Medici che risponderanno in anticipo!

P.S
Ovvio che non ho nessuna intenzione di interrompere, dimunuire ecc ecc da solo (queste stupidaggini le ho già fatte tanti anni fa...adesso vorrei compensare lo stare meglio psicologico con quello del corpo).

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
quando è aumentato e ppi ha perso 20 kg assumeva sempre questi farmaci?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 119XXX

Grazie per la risposta immediata!

Quando ero in clinica prendevo una cosa come 6-7 farmaci differenti, ma proprio non me li ricordo...c'era pero' il LITIO che mi sono poi portato dietro sino a quando mi sono anche messo a dieta...ricordo che quando ho fatto la dieta, oltre al LITIO assumevo anche lo XANAX e un altro antidepressivo (molto vecchio ma ricordo il medico mi disse "precedente al Ciprlaex che ti do')...
Questi quindi erano i medicinali che prendevo quando ho fatto la dieta (ci tengo però a dire che il peso aumentava comunque...anche se un pò meno di oggi, ma c'e' anche da dire che ero piu' giovane, e siccome ho sempre fatto gli esami della tiroide, era leggermente piu' veloce, ora è un pochino rallentata - ancora nei limiti...ma se per dire prima era 2.60 su un massimo di 3, ora è a 2.90 su un massimo di tre...vado proprio a memoria...).

[#3] dopo  
Utente 119XXX

Ah...scusi...il DEPAKIN mi è stato dato al posto del LITIO ovviamente (perchè il LITIO mi aveva portato a problemi di prurito diffuso), e lo XANAX mi è stato dopo sostituito con l'EN perchè non mi faceva piu' nulla, mentre l'antidepressivo mi è stato sostituito in seguito ad un controllo.Questo circa 3 anni fa, però dopo la dieta che avevo fatto.

[#4]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Quindi questi farmaci sono posteriori alla dieta che le ha fatto perdere 20 kg? E quanti kg ha preso dall'inizio della terapia con questi farmaci?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#5] dopo  
Utente 119XXX

Inizialmente come avevo scritto ho preso subito tutti quei Kg con i farmaci dei quali nn ricordo il nome (11 anni fa in clinica ... e c'era già il LITIO + altri 5-6 medicinali).

Poi i medicinali della clinica, sono stati sostituiti circa 7-8 anni fa con LITIO (mantenuto), XANAX, ANTIDEPRESSIVO, portati avanti sino a 3 anni fa (nell'ultimo periodo ho fatto la dieta perchè comunque comunque continuavo ad ingrassare).

Poi circa 3 anni fa, il LITIO è stato sostituito con DEPAKIN, lo XANAX con EN, e l'ANTIDEPRESSIVO con CIPRALEX.

Diciamo che con l'ultima terapia (quella da 3 anni fa ad oggi) bene o male ho preso altri 8 Kg (che comunque si sommano a quelli precedenti, perchè non li avevo persi tutti), e cosi' sono 90 Kg. Ci tengo a ribadire che mangio bene...voglio dire che non faccio il "maiale", mangio verdura frutta, pasta a pranzo e proteine a cena..poi qualche "schifezza" la mangio come tutti.

P.S
Quando sono entrato in clinica (11 anni fa) ero 70 KG circa.

[#6]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
tuttii farmaci che lei ha citato possono provocare aumento di peso. Apartire dai sali di litio, fino agli ultimi che lei assume. La scelta della terapia migliore deve tenere conto di un bilancio tra gli effetti terapeutici e gli eventi avversi. Pertanto, prima di cambiare terapia per mancanza di tolleranza verso l'aumento di peso, bisognerebbe fare un bilancio degli effetti positivi ottenuti, di quelli che si potrebbero ottenere e degli eventi avversi che si potrebbero manifestare cambiando terapia. Esistono farmaci il cui impatto sul peso è diverso, ma in queesto tipo di manifestazioni la variabilità individuale è altissima. Nell'attesa di chiarire tutti questi aspetti con il suo curante, l'approccio migliore potrebbe essere quello di rivolgersi ad un esperto di nutrizione clinica per stilare un programma alimentare ipocalorico e parallelamente incrementare la quota di esercizio fisico quotidiano.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#7] dopo  
Utente 119XXX

Gentile Dottore,
so bene che i medicinali possono causare
aumento di peso, infatti l'ho scritto nella premessa
che ne sono venuto a conscenza, so altrettanto bene che cambiare una terapia possa creare problemi, e infatti non ho chiesto questo, come so benissimo che fare una dieta e mangiare di meno (programma alimentare ipocalorico) possa aiutare, cosi' come può aiutare andare a correre, nuotare o giocare a calcio con gli amici.....però non è questa la domanda che avevo posto, perchè queste cose le so tutte.

Ho semmai chiesto se esistono medicinali, psicofarmaci, ansiolitici ecc ecc ecc che non facciano aumentare di peso, o addirittura come mi è stato riferito, abbiano come effetti "collaterali" quelli di una perdita di peso, niente di piu'.

[#8]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
non mi sono spiegato. Esistono farmaci che hanno un minore impatto sul peso, ma non è detto che lo abbiano per lei. Esistono farmaci che in alcuni casi possono comportare una perdita di peso, ma non è detto che vadano bene per la sua condizione clinica e non è detto che a eli facciano questo effetto.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it