x

x

Cosa fare se lui ti ha tradito

salve sono una ragazza di 24 anni e mamma di un bellissimo bambino di 13 mesi. . .in questo periodo sembra che tutto vada male. Ho scoperto di recente che l uomo con cui condivido tutto nonché padre di mio figlio ha avuto un rapporto fisico con un altra donna e forse anche qualcosa di più visto che si dicevano innamorati. . . Dopo la confessione ora nega il fatto di amarla dicendomi che ha scelto me e che quella donna x lui non significa nulla. . . Ma allora xke mi sento comunque uno schifo? Non riesco a concentrarmi non riesco più a far nulla il mio pensiero e fisso li. . . Anche dopo aver fatto l amore il mio pensiero torna ai momenti che lui ha avuto con lei. . . Mi sento circondata dal vuoto ho solo voglia di piangere vorrei tanto riprendere in mano la mha vita. Tornare a sorridere e a vivere . Sento dentro di me che dovrei lasciarlo xke mi ha delusa eppure non riesco a lasciarlo andar via. . . Vivo nel terrore che Possa farmi di nuovo del male ma pensare la mha vita senza di lui mi fa stare peggio. . . Cosa ho che non va? Mi chiedo solo come abbia potuto fare questo a me e a sto figlio nonostante i problemi che ha passato x la separazione dei suoi genitori avvenuta x tradimento da parte del padre. . . Si ripete di nuovo la storia quindi. . .
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 114
Gentile utente,
i sentimenti che lei prova a seguito di quanto accaduto sono del tutto normali. La scelta di restare insieme al suo compagno nonostante tutto, dovrà passare attraverso una fase di riassestamento degli equilibri della coppia. Potrebbe trovare giovamento dal discutere di queste problematiche con un terapeuta.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
non so cosa fare. . . Lui già seguita una terapia con uno psichiatra . Sono andava anche io con lui soprattutto dalla nascita del bambino. Sono entrata in una fase strana che mi hanno detto di chiamare depressione post parto e forse ancora non me esco. . . Pensavo che la nascita del bambino cambiasse anzi migliorasse il nostro rapporto invece non e stato così. . . A volte penso che tutto quello che ho fatto e stato un madornale errore da cui non posso uscirne. . . Non ne ho le forze. . . A volte penso che la cosa più bella che potrebbe succedermi ora sarebbe addormentarmi e non svegliarmi più . . . Vedo solo nero intorno a me e più volte me lo hanno fatto notare anche da come mi vesto. . . Passo le giornate dentro casa a piangere ad urlare a dormire. . . Ma come faccio a vivere così . . . E un anno che va così e sono stanca. . . Nessuno che mi stia vicino. . . E l unica che c era continua a farmi del male. . . Vorrei seguire una terapia ma i soldi? Una seduta mi costa 100 euro e con tutte le spese che dobbiamo affrontare già e tanto se si arriva a fine mese. . . Non so cosa fare davvero. . . X me e troppo difficile uscirne da sola. . . E il fatto di restare bloccata a casa con il bambino tutto il giorno non mi aiuta
[#3]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 114
Gentile utente,
la terapia non deve essere necessariamente praticata in regime privato. I centri di salute mentale possono aiutarla a trovare l'aiuto specialistico di cui necessita senza dover spendere grosse cifre (il costo del ticket se non esente). Non aspetti altro tempo prima di farsi aiutare.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
non sapevo ci fossero questi centri. Anche se l idea di farmi psicanalizzare mi spaventa un farò un tentativo. . . L idea di aprirmi davanti ad uno sconosciuto intimorisce non tanto x quello che devo dire io ma più x il fatto di quello che mi diranno. . . E anche xke Cmq dovrei parlarne con il mio medico Di famiglia x l impegnativa. . . Qui invece e così facile parlare xke non devo guardare in faccia nessuno. . . E posso quindi parlare liberamente senza vergognarmi. . . La cosa che mi rende infelice e che non sono più la persona che ero prima la persona che rideva e sorrideva alla vita . La persona che guardata il mondo con gli occhi di un bambino che vedeva solo il bene attorno a se. . .Ora e tutto il contrario forse e solo realismo ma a me piaceva così tanto sognare. . . Era l unica cosa che sapevo fare ora non ho più nemmeno quello . Ad ogni mio sogno corrisponde una delusione. . . Alzarmi la mattina e diventato un peso . La noia e la solitudine mi fanno compagnia e di certo la situazione attuale con il mio compagno e tragica. . . Forse la faccio più grande di quello che e realmente xò il dolore che ho dentro mi sta logorando . . .
[#5]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2,5k 36 3
Gentile utente,

credo comunque che potrebbe essere importante valutare in un contesto adeguato (cioè presso uno specialista del settore) il suo modo vivere l'attuale momento.

Non necessariamente il tempo "sana" le difficoltà: la capacità di sognare che dice di aver perso potrebbe essere importante che lei potesse recuperarla o quanto meno analizzarla nello specifico (non necessariamente con una psicoanalisi, esistono terapie molto meno lunghe e molto focalizzate su sintomi specifici, come per esempio le psicoterapie brevi).

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#6]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta
Gentile paziente,
In considerazione della lunga durata del suo periodo di sofferenza,lei parla di circa un anno,e del fatto che non vi è stato alcun miglioramento penso sia opportuno che lei prenda in cosiderazione l'idea di affrontare un percorso terapeutico.Come giustamente sottolinea lei,è consigliabile che ne parli con il suo medico di famiglia.
Credo che questi potrà indirizzarla correttamente sia ad un approccio psicoterapico,che,se eventualmente lo riterrà opportuno,anche farmacologico.
Cordiali saluti,
Piergiorgio Biondani.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio