Utente 216XXX
Salve,
soffro di ansia generalizzata da circa 10 anni, a quel tempo mi fu prescritto lo xanax dal medico di base senza troppe domande a partire dal dosaggio minimo.
Nel corso degi anni continuando ad usare lo xanax in dosaggi crescenti mi sono rivolto a vari psichiatri con cui ho tentato varie cure alternative, vari ssri, amitriptilina, venlafaxina, litio, gabapentin, ottenendo vari effetti collaterali che NON scomparivano neanche dopo il primo mese e più (il tempo in cui valutare l'"efficienza" e il "rendimento" del farmaco (scusate per la terminologia non proprio medica).
Ora dopo dieci anni ho raggiunto una dose giornaliera di alprazolam molto elevata, circa 5-6 mg, e sto tentando di sostituire con pragabalin.

Le domande che pongo sono queste:
1) è conosciuto dall'uomo un farmaco per la stessa indicazione dello xanax ma che non da assuefazione? (sarà una domanda già fatta ma io non ho trovato risposta nei vari post)

2) Il pregabalin a detta del medico che me lo prescrisse doveva controllare l'ansia senza dare dipendenza, assuefazione o tolleranza.
Invece mentre i primi tre mesi ho ottenuto un buon risultato, pian piano l'effetto è scemato fino ad essere presente, ma minimo (dosaggio 450mg/die).
Infatti sto continuando ad usare lo xanax a dosaggi elevati (che funzionano poco anche quelli).
Quindi,
esistono ulteriori soluzioni alternative ( Legali) ?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

sta facendo la disassufazione da solo sulla base di una vecchia prescrizione?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La diagnosi esattamente qual'è ? Alcuni farmaci dell'elenco non corrispondono a terapie per l'ansia generalizzata come diagnosi ?

La disassuefazione dall'alprazolam è una cosa, l'impostazione di una cura efficacia è un'altra. Chi la sta seguendo in questo momento ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 216XXX

Dunque, il mio non è proprio un piano di disuassuefazione, sto cercando di contenere/abbassare la dose appoggiandomi al pregabalin.
Il vero piano di disuassuefazione non è stato iniziato con il mio medico.
Il mio medico è uno psichiatra "specializzato" in dipendenze, preferisco ometterne il nome.

Il nucleo della mia richiesta è:
dato lo xanax in dose stabile, il pregabalin può scemare notevolmente il suo effetto come fanno molti farmaci o no? E se si come?
Non ci sono informazioni ben precise in internet sul pregabalin e quindi cercavo informazioni da voi a riguardo.

[#4] dopo  
Utente 216XXX

Dr. pacini ha ragione. ma sono 10 anni di rimbalzi tra diversi medici, è impossibile sintetizzare lo storico e le diagnosi in due parole anche perchè ognuno ha detto la sua.
Desidero focalizzarmi sull'ultima parte della terapia prendendo come diagnosi corretta l'ansia generalizzata che è l'unico punto fermo. (mesaggio sopra).

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Non ho ben capito il periodo di prescrizione e se è recente oppure un pò datato.

Fa bene a non scrivere il nome del medico in quanto non previsto dal Servizio.

Non mi è neanche chiaro se comunque sia prevista la riduzione di Xanax in concomitanza dell'uso di pregabalin.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 216XXX

La prescrizione di pregabalin è di fine estate scorsa.

La riduzione di xanax è prevista successivamente con dovuta calma, ma comunque dipendente dal sostenimento del pregabalin.

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Sono passati più di 6 mesi, non mi pare il caso che possa intraprendere un
trattamento senza una nuova valutazione dopo così tanto tempo.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 216XXX

Allora riformulo la domanda.
Ha qualche informazione o qualche risorsa online o qualche libro o qualsiasi cosa da indicarmi?
Glielo chiedo gentilmente, in fede.
Grazie.

[#9]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

internet stesso potrebbe essere una risorsa.

Diversamente, qualsiasi indicazione di altro genere, a me parebbe una "forzatura" che potrebbe sviarla dalla reale indicazione: cioè effettuare una visita specialistica.

Gliela consiglio vivamente (e gentilmente).

P.S. Con questo non voglio sostituirmi al pensiero di altri colleghi...
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Mi scusi ma questa è un'autogestione priva di senso, lo psichiatra deve essere ricontattato e rivalutare per fornire eventualmente nuove indicazioni.

"Desidero focalizzarmi sull'ultima parte della terapia prendendo come diagnosi corretta l'ansia generalizzata che è l'unico punto fermo."

Il che potrebbe essere un errore. Se l'ansia c'era in tutte le diagnosi fatte, non è che questa sia un punto fermo come diagnosi. Inoltre ha ideato un piano per la gestione della cura che non si capisce da dove sia derivato.

Utilizzare questo spazio per avere indicazioni sulla gestione delle cure è impossibile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 216XXX

Mi Scusi Dottore,

ho spiegato male tutto il mio discorso.
Non avevo intenzione di utilizzare questo spazio per scopi non idonei.
Io richiedevo informazioni più approfondite e basate sulla vostra esperienza del farmaco "Pregabalin" più precisamente sulla tolleranza e assuefazione.

Se non è possibile utilizzare questo spazio per chiedere informazioni sul farmaco, vi chiedo nuovamente perdono.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se ha continuato a usare lo xanax a dosaggi elevati il funzionamento delle altre cure in corso non è lo stesso, e non credo che il medico le abbia detto di continuare lo xanax a dosaggi elevati dopo aver inserito il pregabalin.

In ogni caso che importanza hanno i ragionamenti sul pregabalin ? La deve rivedere il medico e dirle cosa fare, se e come deve sospendere il pregabalin glielo indicherà, così come quale altra terapia deve assumere.

L'anomalia in questo caso è che nonostante le cose non vadano e non veda il medico da un po' sta invece considerando di procedere da solo, con l'ausilio di informazioni raccolte virtualmente, che non le sarebbero di nessun aiuto, perché le indicazioni vanno date conoscendo il caso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it