Quando esco mi sento di svenire capogiri

Gentili medici buonasera.
Per colpa di uno stato ansioso/ipocondriaco di qualche mese fa
ho fatto questi esami:

*Esame otorino (negativo)
*ECG da sforzo (negativo)
*esami del sangue (negativo)
*ecografia all'addome per fitte e dolori (negativo solo con milza appena appena ingrossata curata con una dieta e sport in modo tale da portare anche il secondo esame da sforzo da cuore con scarso allenamento a cuore abbastanza allenato)
*visita neurologica .... Il medico mi ha detto che soffro d'ansia, e mi ha consigliato di cominciare una psicoterapia da un psicologo o psichiatra....

Ok.... il problema è che io già ho curato l'ipocondria con Lexotan e Xanx accompagnate da una terapia cognitivo comportamentale con varie sedute con diagnosi di ansia generalizzata curata con successo....

son stato poi per qualche mese tranquillo con una scatola di xanax nel cassetto da prendere solo nel momento del bisogno, ma attacchi di ansia e panico erano spariti

E da circa un mesetto che avverto GIRAMENTI DI TESTA fissi ma che si incrementano quando esco di casa anche per relax....
e comincio a preoccuparmi

è come se quando esco qualcosa mi vuole far svenire e mi fa girare la testa o perdere l'equilibrio in modo pazzesco...

Il medico mi ha prescritto ancora esami di tiroide, e un altra visita neurologica...
Non so più dove sbattere la testa...

vorrei fare delle domande...

Ma è potrebbe essere uno stato d'ansia a far girare così la testa???

Potrebbe essere il fatto che per qualche settimana ho preso dai 2 ai 4 mg di xanx a settimana e ora ho sospeso??? può essere un effetto collaterale del medicinale??

Ho letto di notizie riguardanti l'ansia che molta gente ha crampi allo stomaco, o paralisi fisiche ecc...

ho magari pensato che a me l'ansia si manifesta paralizzando magari qualche parte del corpo e o della testa che mi fa perdere l'equilibrio e mi fa girare la testa...

può essere plausibile???

i medici mi dicono che non cè bisogno di iniziare nessuna terapia, può essere cervicale o la sospensione del medicinale.... non lo vedono come una cosa pericolosa ma oggi facendo una passeggiata con mia moglie m ene stavo andando a terra e mi son sentito male.....

cosa potrebbe essere??
da chi devo tornare? dal neurologo?

se potrebbe trattarsi di astinenza o di effetti collaterali del medicinale xanx
quanto tempo devo aspettare per tornare tranquillo???

(l'ultima pasticca da 0,50 mg l'ho presa sabato scorso)

Help.

[#1]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 829 30 24
Gentile utente,

cosa è cambiato dalle volte precedenti che ha scritto e ricevuto risposte?

L'ansia e gli attacchi di panico possono tornare, è quindi probabile che anche se ha già fatto delle cure debba ricominciare.
il fatto che in passato siano state efficaci come iporta lei è un fatto positivo e di buon auspicio per il buon successo di una nuova terapia.

Si faccia consigliare dal suo medico e torni dallo specialista che la aveva curata la prima volta

cordiali saluti

Massimo Lai, MD

[#2]
Utente
Utente
Grazie DR. Massimo Lai.
in effetti ho insistito molto ma solo per il motivo che il medico di base è in ferie
e io sono in vacanza lontano da casa...
ho avuto un po di paura a ritrovarmi con tutti questi sbandamenti e ho un po esagerato...

In ogni caso nonostante le molteplici visite ancora non ho scoperto a che cosa sono dovuti questi capogiri....

Lo voglio credere io che sono dovuti all'ansia e o al medicinale... non mi spiego però come mai quando mi curavo l'ipocondria/ansia tempo fa non avevo questi capogiri e nausea... ma solo nodo in gola o fitte al petto ecc...

quindi i nuovi giramenti di testa mi fanno mangiare il cervello tra mille pensieri....
[#3]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 829 30 24
>>>non mi spiego però come mai quando mi curavo l'ipocondria/ansia tempo fa non avevo questi capogiri e nausea<<<

>>>quindi i nuovi giramenti di testa<<<

evidentemente l'ansia alla base di questi sintomi non è sparita del tutto e ritorna in pieno. Lei come spiegherebbe altrimenti questi sintomi? nonostante le rassicurazioni dei medici lei non ci crede e finché non ha un nome, un motivo, un peché ai suoi nuovi sintomi non si sente in pace... fino alla prossima volta che sentrà qualcosa di "diverso", di sconosciuto.

Impari a conviere con questi sintomi e vedrà che spariranno da soli.

Comunque è il caso di riprendere le cure

cordiali saluti
[#4]
Utente
Utente
Gentile Dottore Buonasera...
Dopo l'ennesima valutazione dal mio medico di base (prima di tornare da uno psichiatra)
fortunatamente il mio medico ha spostato l'attenzione su di un probabile problema di cervicale....

ho fatto i raggi alla cervicale ed è uscito questo:

"Verticalizzazione del tratto cervicale. Spondilosi. Ponti sindesmofitosici si apprezzano anteriormente tra c4-c5, c5-c6.
Ristretto lo spazio intersomatico tra C6-C7. non valutabile completamente il corpo c7.
Addensate e ristrette le articolazioni unco-vertebrali tra c5-c6 ed in modo più accentuato tra c6-c7."


Il medico mi ha detto che i miei severi capogiri che piano piano si stanno trasformando in forti mal di testa o in strane sensazioni di vuoto alla testa potrebbero essere dovuti alla spondilosi... di conseguenza mi ha fatto una prescrizione per fisiatra e mi ha detto di prendere 2 pillole di expose da 100 mg al giorno......

io lo sto facendo , però i miei sintomi peggiorano.....
non sento neanche dolore al collo se non un po di tensione....

ma può dipendere quindi da ciò che è elencato in questo esame al rachide???
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto