x

x

Depersonalizzazione e nevrosi d'ansia

Salve Gentilissimi dottori, ho tanto bisogno di un vostro conforto. Sono un ragazzo di 18 anni e da circa 2 anni e mezzo soffro di attacchi di panico e ansia.. Da 4 mesi sono al centro di igiene mentale e mi hanno diagnosticato una nevrosi d'ansia che mi porta la depersonalizzazione . Io ho paura di impazzire, potete dirmi come guarire e se si diventa pazzi?
P. S. Sono in cura farmacologia con alprazolam 0,50 compresse solo che nn trovo grandi risultati perché mi Vengono sempre fitte in testa appena esco e mi sento il doppio depersonalizzato sempre quando esco da casa perché ho paura si sentirmi male fuori casa!
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

La diagnosi è poco chiara: nevrosi d'ansia vuol semplicemente dire un disturbo con l'ansia. Attacchi di panico sono un tipo di fenomeno, poi aggiunge ansia ma non si capisce di che altro tipo.
La paura di impazzire, che esprime anche nel fatto di chiedere rassicurazione qui sul contenuto della paura (si diventa pazzi), è abbastanza frequente come tipo di ossessione, quindi in tal caso saremmo nell'ambito del disturbo ossessivo, a partenza forse da sintomi di depersonalizzazione o l'inverso, ovvero a partire proprio dal pensiero di controllarsi per paura di diventare pazzo o di essere anormale, con conseguente effetto depersonalizzante alla lunga. La paura di star male fuori casa richiama molto invece alle paure di chi ha avuto attacchi di panico, i due aspetti del resto possono coesistere in periodi diversi o nello stesso periodo.

Al momento non ha una cura, solo un rimedio contro le crisi ansiose, che peraltro assunto in maniera regolare non funziona più.

In 4 mesi non le è stata proposta una terapia per un disturbo d'ansia, anche con una diagnosi generica ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, lo psichiatra che mi segue dice solo che è ansia che provoca depersonalizzazione, proprio per questo il classico sintomo è la paura di diventare pazzi.. Ora mi domando si diventa pazzi? Non è una mia ossessione, la definirei più come curiosità! Proprio perché soffro di attacchi di panico ho paura e depersonalizzazione ho paura di diventare pazzo.. Secondo lei posso stare tranquillo?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Sembra invece proprio quel che dice il suo psichiatra. Questo genere di domande non deve essere discusso per cercare una risposta rassicurante, piuttosto trattato con una cura. Che mi sembra di aver capito al momento non c'è.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Sto in cura anche da uno psicologo specializzato in psicoanalisi che mi dice che la pazzia viene per un problema funzionale non per ansia, attacco di panico e depersonalizzazione.. Io affronto anche la mia paura di uscire solo che quando esco mi tira in testa mi sento il doppio depersonalizzato e mi viene l ansia.. Entrambi gli esperti dicono che sono sintomi ansiosi.. Lei mi consiglia di continuare con l alprazolam o di prendere qualche farmaco più specifico? Quanto riguarda la domanda se si diventa pazzi una sua risposta può rassicurarmi!
P. S. Ho una gran voglia di godermi la vita come facevo prima senza problemi solo che questo problema soprattutto la depersonalizzazione mi blocca!
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
"che mi dice che la pazzia viene per un problema funzionale non per ansia, attacco di panico e depersonalizzazione." Non capisco cosa significhi la frase, comunque una rassicurazione serve solo a alimentare questo pensiero.

"Quanto riguarda la domanda se si diventa pazzi una sua risposta può rassicurarmi! "

E la rassicurazione peggiora la capacità di controllare la domanda, che si ripropone in maniera tanto più aggressiva e complessa quante più rassicurazioni si sono ricevute. Come noterà esattamente il contrario della tecnica che giustamente il suo psichiatra le ha proposto.

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato è stato veramente squisito fare un consulto.. grazie per avermi detto che le rassicurazioni alimentano la domanda .. :)

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto