Utente 635XXX
Sono un uomo di 45 anni, ho già sofferto di due episodi di depressione accompagnata da forte stato d’ansia nel 2002 e nel 2006 in entrambi i casi trattata con effetti positivi con Zoloft. Gli episodi allora furono scatenati da circostanze anche banali relative alla mia vita sulle quali inizialmente si concentrava il mio pensiero per poi arrivare ad essere l’unico ed esclusivo pensiero ossessivo che occupava la mia mente creandomi inizialmente un forte stato d’ansia e successivamente un forte stato di malessere, malumore e diminuzione di interesse per tutto ciò che mi circonda. Dopo l’ultimo episodio del 2006 non ho più avuto nessun sintomo del genere.
Questa estate mi è capitato di conoscere una persona con la quale vi è stata una forte attrazione e ci siamo frequentati per circa 2 mesi ma per una serie di circostanze la relazione era impossibile per cui è finita. Pur nella piena consapevolezza dal punto di vista razionale che quella era l’unica soluzione, questo episodio mi ha riportato a vivere uno stato ansioso/depressivo come in passato. Il mio pensiero ha cominciato ad essere ossessivamente occupato ininterrottamente da questa esperienza vissuta con una continua rimuginazione ed è subentrato un fortissimo stato d’ansia seguito a distanza di qualche settimana da un altrettanto forte malessere e malumore con perdita d’interesse. Inoltre in circa 2 mesi ho perso 9 kg di peso pur mantenendo lo stesso appetito e alimentazione che ho sempre avuto (sono alto 1.70 ed ero 70 kg).
Sono tornato dalla psichiatra che mi ha avuto in cura in passato e ho iniziato nuovamente una terapia con Zoloft visti gli esiti positivi nei precedenti episodi. Ho iniziato la terapia a settembre per 3 settimane con 50 mg die portati poi a 100 mg die. Poiché dopo 6 settimane con Zoloft (di cui 3 a 50 mg e 3 a 100 mg) non avevo visto questa volta nessun miglioramento anzi la mia situazione si era fatta ancora più esasperata sono tornato dalla psichiatra il quale mi ha parlato di due possibili scelte o aumentare lo zoloft a 150 mg die o lasciare lo zoloft a 100 mg e aggiungere il Wellbutrin 150 mg die dato che nel frattempo oltre il continuo pensiero ossessivo e l’altissimo stato d’ansia era fortemente aumentato lo stato di malumore e disinteresse. Lo psichiatra ha optato per quest’ultima scelta aggiungendo ai 100 mg di zoloft (la sera) il Welbutrin 150 (la mattina). Adesso sono già alla terza settimana con Zoloft e Wellbutrin. Ricapitolando sono 6 settimane con Zoloft a 100 mg (più 3 settimane precedenti con Zoloft a 50 mg) e 3 settimane con Wellbutrin a 150 mg. Dall’inizio della terapia ho sempre aggiunto il Compendium all’occorrenza per l’ansia.
Attualmente la mia condizione resta invariata nonostante raramente qualche piccola avvisaglia positiva alternata a lunghi momenti fortemente negativi. L’unica mia richiesta da farvi è se considerati i lunghi tempi di azione di tali farmaci la mia situazione è normale e devo ancora pazientare per avere una risposta totalmente positiva o se forse la terapia ha necessità di essere rivista e tornare a parlarne con il mio psichiatra.

[#1]  
Dr. Michele Patat

28% attività
8% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MERATE (LC)
COLICO (LC)
CESANO MADERNO (MB)
CAPIAGO INTIMIANO (CO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il tempo di azione del wellbutrin è più o meno lo stesso di altri farmaci usati per la depressione e/o l'ansia.
Si parla quindi di tempi che possono raggiungere le 6 settimane.
Lo stesso discorso vale anche per zoloft, che sta assumendo all'attuale dosaggio solo da tre settimane.
Nella sua situazione specifica quindi al momento non è ancora possibile valutare l'efficacia del trattamento combinato.
In futuro, con il consiglio della sua psichiatra, potrete eventualmente valutare il dosaggio di entrambi.
Cordiali saluti,
Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#2] dopo  
Utente 635XXX

Gentile Dottore.
grazie infinite per la tempestiva e puntuale rispota e per l'incoraggiamento nel proseguire l'attuale terapia.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 635XXX

Gentili Dottori

Durante l’ultimo incontro che ho avuto con il mio psichiatra non gli ho chiesto i motivi terapeutici della sua scelta di affiancare la terapia di Zoloft 100 mg con Wellbutrin 150 mg. Sapete spiegarmi i motivi di questa scelta e gli eventuali vantaggi che tale combinazione può avere sulla tipologia di sintomi che ho descritto nel precedente post?
Grazie mille

[#4]  
Dr. Michele Patat

28% attività
8% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MERATE (LC)
COLICO (LC)
CESANO MADERNO (MB)
CAPIAGO INTIMIANO (CO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
i farmaci che sta assumendo, pur appartenendo entrambi alla classe degli antidepressivi, hanno meccanismi d'azione differenti.
La loro associazione viene in genere usata quando una monoterapia non si dimostra sufficiente nel gestire la sintomatologia ansioso-depressiva.
In particolare l'aggiunta di wellbutrin è ipotizzabile sia stata prescritta per migliorare alcuni sintomi sui quali zoloft è meno efficace (voglia di fare, perdita di interessi, anergia...).
Spero di essere riuscito a chiarire i suoi dubbi.
Cordiali saluti,
Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#5] dopo  
Utente 635XXX

Gentile Dottore,
è stato chiarissimo, La ringrazio nuovamente per la puntuale risposta.
Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

secondo il mio parere, prima di provare una associazione farmacologica tra due antidepressivi, la sertralina avrebbe dovuto raggiungere i dosaggi terapeutici massimi che, di fatto, sono da considerarsi pari a 200mg/die.

In alternativa, una volta considerata l'inefficacia completa del farmaco ai dosaggi massimi sarebbe stata possibile una sostituzione con antidepressivi ad azione recettoriale differente senza la necessità di aggiunta di più molecole.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#7] dopo  
Utente 635XXX

Gentile Dr. Ruggiero,

ha avuto pienamente ragione Lei. Infatti il Wellbutrin dopo circa 4 settimane di trattamento l'ho dovuto abbandonare dietro indicazione del mio psichiatra in quanto mi creava un enormemente stato d'ansia che tra l'altro con solo zoloft era l'unico sintomo scomparso.
Per cui la terapia è stata di nuovo modificata proseguendo con solo zoloft aumentandolo da 100 a 150 mg die e, nel caso di mancata risposta nelle prossime settimane, probabilmente mi verrà portato a 200 mg.

La ringrazio.
Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Utente 635XXX

Gentilissimi Dottori,

riepilogo brevemente la mia situazione evitandovi di rileggere i precedenti post:
soffro di depressione accompagnata da forte stato d’ansia e da presenza di un unico ed esclusivo pensiero ossessivo (senza comportamenti compulsivi) che occupa la mia mente creandomi appunto ansia e forte stato di malessere, malumore e diminuzione di interesse.
Due precedenti episodi negli anni passati sono stati trattati positivamente con Zoloft (max 100 mg).
Attualmente seguito dal mio psichiatra sono di nuovo in cura con zoloft dall’inizio di settembre che è stato via via aumentato data la scarsa risposta alla terapia con questi tempi:
- dal 9 sett. al 6 ott. (4 settimane): zoloft 50 mg die
- dal 7 ott. al 17 nov. (6 settimane): zoloft 100 mg die
- dal 18 nov. ad oggi (3 settimane): zoloft 150 mg die
Lo zoloft per 4 settimane è stato associato al Wellbutrin 150 ma quest’ultimo l’ho dovuto interrompere dal 15 novembre in quanto aumentava notevolmente lo stato d’ansia.
Ad oggi nonostante 3 mesi di zoloft non ho ancora i risultati positivi che avevo avuto nei precedenti episodi depressivi. A volte sembra solo che diminuisca un po’ lo stato d’ansia (comunque presente) ma rimane il malumore, forte senso di tristezza e presenza continua di un unico pensiero ossessivo.
Vi chiedo gentilmente se secondo voi è opportuno pazientare e continuare con zoloft 150 per qualche altra settimana oppure ritornare subito dal mio psichiatra per vedere se riterrà opportuno arrivare a 200 mg di zoloft o altrimenti passare ad altra terapia o abbinamento in quanto forse questa volta lo zoloft risulta essere inefficace?

Ringraziando saluto cordialmente.