Utente 318XXX
Buonasera a tutti,

volevo chiedervi se vi fossero indicazioni off-label per questo farmaco, siccome sul foglietto illustrativo sono riportate solo quelle per il trattamento dei sintomi psicotici della schizofrenia o del disturbo bipolare di cui non mi risulta esserne affetta.

Vi ringrazio e colgo l'occasione per augurarvi buone feste.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Off-label vuol dire che non vi sono indicazioni ed il farmaco è utilizzato al di fuori delle indicazioni previste.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 318XXX

Gentile dottore,

sono stata inesatta, volevo chiedere se questo farmaco venisse usato comunemente per qualcosa al di fuori delle indicazioni o se vi fossero indicazioni non specificate nelle informazioni commerciali del farmaco.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Scusi forse non mi sono spiegato bene.

Il farmaco ha indicazioni per i disturbi psicotici ed i disturbi bipolari, e può essere prescritto solo per questi motivi.

Se il suo medico ha prescritto il farmaco al di fuori di queste indicazioni lo ha fatto ritenendo che debba trattare determinati sintomi con aripiprazolo senza che lei, appunto, possa avere disturbi psicotici o disturbo bipolare.

Non vi sono altre indicazioni da poter considerare, né utilizzi "comuni" del farmaco per altre patologie e dovrebbe chiedere al prescrittore sia la diagnosi che il motivo della prescrizione di farmaco.

Considerando anche le sue precedenti richieste di consulto è probabile che l'indicazione al farmaco sia stata valutata su ciò che ha riferito al prescrittore.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 318XXX

Non avevo capito, quindi servirebbe a ridurre sintomi analoghi a quelli presenti nelle due patologie?
Allora questa scelta porta intrinsecamente la risposta alla mia precedente domanda...
Lei ritiene che sia un buon farmaco? In grado di calmare, almeno un po', questo malessere?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
È probabile che sulla base della prescrizione possa avere beneficio dal trattamento.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 318XXX

sulla base della prescrizione? Mi scusi, ma temo di non aver capito cosa intenda...

[#7]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Provo a farle luce: l'aripiprazolo (*Abilify) è discretamente efficace anche al di fuori delle indicazioni ufficiali; per esempio, nel Disturbo Ossessivo-Compulsivo.
E' probabile che entro un certo tempo anche questa patologia rientrerà nelle indicazioni ufficiali di questo farmaco.
Nella storia della psicofarmacologia vi sono numerosi casi di estensione delle indicazioni. Ad esempio gli anticonvulsivanti sono diventati farmaci di prima scelta nel Disturbo Bipolare prima che ne fosse ufficializzata l'indicazione.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#8]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La scelta di trattamento potrebbe essere utile per i sintomi che lei lamenta, in evidenza di indicazione alla terapia prescritta.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#9]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
Aggiungo, in merito alle prescrizioni off-label, che queste possono essere effettuate se esiste una solida letteratura internazionale al riguardo, se sono già state tentate altre terapie "in-label" senza successo, e con il consenso informato del paziente. Il paziente deve essere informato sul fatto che la prescrizione di quel determinato farmaco é al di fuori delle indicazioni registrate e deve acconsentire a ciò.
Cordiali saluti e buone feste
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#10] dopo  
Utente 318XXX

Vi ringrazio tutti per le risposte.
Non mi è stato riferito che si trattasse di un trattamento off-label, ma solo che mi sarebbe stato utile nel far fronte ai miei sintomi che, purtroppo, non sono imputabili alla sola ossessività.
Ho un disturbo di personalità i cui sintomi sono peggiorati con l'uso di antidepressivi.

[#11] dopo  
Utente 318XXX

Buongiorno,

volevo chiedervi un'ulteriore informazione, se fosse possibile consumare alcolici con questo farmaco. Parlo del bicchiere di vino a pranzo o il per il brindisi di capodanno, non di quantità spropositate.

Grazie ancora.

[#12]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Mezzo bicchiere di vino e poco spumante al brindisi non creano alcun problema in pazienti che non hanno altre patologie concomitanti.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139