Utente 312XXX
Salve gentili dottori,
la prossima settimana devo laurearmi e, come capita spesso, la cosa mi mette un pò di ansia. Purtroppo ho una personalità ansiosa e sopratutto nell'ultimo periodo per varie questioni soffro di ansia generalizzata e disturbi d'ansia notturni (mi sveglio di colpo con tachicardia, senso di angoscia, sudorazione) dovuti a vari motivi, non soltanto all'imminente laurea. Per cercare di risolvere o almeno tamponare questo problema mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha prescritto Xanax gocce 0.75 mg/ml da prendere 10 gocce prima di andare a dormire e altre 10 in caso avessi avuto qualche crisi di ansia o panico per un mese, per poi scalare 1 goccia al dì nei successivi 10 giorni (un totale quindi di cura di 40 giorni).
Non ho mai preso ansiolitici o psicofarmaci prima e, un pò per paura e un pò perchè il medico mi ha detto che Xanax dà dipendenza, ho iniziato a prendere soltanto 5 gocce prima di andare a dormire. La prima notte tutto ok, non ho sentito grossi cambiamenti e nemmeno un effetto sull'ansia ed il giorno dopo ero normale. La seconda notte (ieri) invece, prendendo le 5 gocce, ho notato un aumento della sonnolenza ed un effetto rilassante (che è poi il compito di questo farmaco) e sono riuscito a dormire 9 ore filate (cosa che non mi succedeva da settimane oramai). Il problema però è sorto oggi, ovvero il giorno dopo. Da quando mi sono svegliato ho un forte senso di sonnolenza (e un pò di stordimento), mi sono allenato in palestra ma è stato inutile, come sono stati inutili i due caffè presi questa mattina e dopo pranzo.
Come si può capire, in questo stato è parecchio difficile studiare la tesi e sarebbe parecchio difficile sostenere il colloquio di laurea, non essendo completamente lucido e non riuscendo a concentrarmi nella giusta maniera.
Per questo dopo solo due giorni di utilizzo (5 gocce prima di dormire) ho deciso di sospendere lo Xanax, mi tengo l'ansia che credo sia normale prima della laurea. Meglio un pò di ansia ma restando sveglio e lucido, che essere troppo rilassati, quasi "storditi" e non riuscire a mettere bene a fuoco le idee per il sonno.
Le domande che volevo farvi sono due:

1) quanto durerà questa sonnolenza? Scomparirà nei prossimi 7 giorni (ovvero il giorno della laurea)?

2) il medico mi ha detto di scalare gradualmente il farmaco per evitare crisi di astinenza (ovviamente il suo dosaggio era 10 gocce al dì per un mese). Avendolo usato solo due giorni per 5 gocce al dì mi consigliate di scalarlo (non so magari prendendone 3 oggi e 1 domani) oppure la quantità e la durata del trattamento è stata talmente leggera che posso anche sospenderlo di colpo senza accusare alcun effetto collaterale??

Scusatemi per la prolissità,
Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la sonnolenza è un effetto possibile del farmaco nel periodo di trattamento anche per l'emivita dello stesso che tendenzialmente permane nel corso della giornata dopo il risveglio.

L'effetto scompare in poche ore.

Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Grazie dottore per la veloce risposta.
Per quanto riguarda il secondo quesito, avendo usato Xanax solo due giorni per 5 gocce al dì (prima di dormire) mi consiglia di scalarlo (non so magari prendendone 3 oggi e 1 domani) oppure la quantità e la durata del trattamento è stata talmente leggera che posso anche sospenderlo di colpo senza accusare alcun effetto collaterale??

Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Di fatto non sono autorizzato a fornire un consiglio prescrittivo on line.

Può chiedere al suo medico di famiglia per maggiore sicurezza nella sospensione.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it