Utente 272XXX
Gentili dottori,

Vi scrivo per avere un consulto, come da titolo, per quanto riguarda il dosaggio del Valproato di Sodio. Attualmente con un prelievo fatto non più di un paio di settimane fa il dosaggio risulta, sul range 50-100, 51 (in uno precedente era 56). Mi rendo conto che il dosaggio è giusto al limite. Quello che mi chiedevo è se può essere ritenuto comunque basso, nonostante rientri, se pur di poco, nei limiti della normalità. Attualmente assumo 2 bustine, 1 da 500 mg e l'altra da 1000mg, quindi in totale 1500mg. Il farmaco che inizialmente mi era stato prescritto per controllare impulsività ed altre caratteristiche probabilmente legate alla mia diagnosi di Disturbo Bipolare, sembra che stia facendo di meno "il suo dovere". Ad aprile quando ho cominciato il dosaggio ematico era addirittura 85, quindi perfetto, mentre nel tempo è andato progressivamente ad abbassarsi. Adesso percepisco sempre di più difficoltà nel compiere gesti avventati, approcci con le ragazze petulanti e comunque impulsivi ed assillanti. Oltre a questo percepisco anche un' importante variazione emotiva al rifiuto delle ragazze stesse, unitamente alla incapacità di controllarmi. Secondo Voi potrebbe essere a causa del valore basso di Depakin? Nella mia terapia sono inoltre presenti: Abilify 10 mg, Zoloft 150mg e Solian 50 mg. Vi ringrazio come sempre per l'attenzione posta.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Certamente, se il livello è calato da 85 a 50 l'efficacia può essere diminuita. Resta il fatto che in un disturbo bipolare l'effetto pro-impulsivo può essere legato sia alla insufficiente componente anti-impulsiva della terapia, sia all'effetto pro-impulsivo degli antidepressivi, seppur impiegati ovviamente per correggere altri sintomi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
La frase:

Adesso percepisco sempre di più difficoltà nel compiere gesti avventati, approcci con le ragazze petulanti e comunque impulsivi ed assillanti.

Non può avere relazione con il dosaggio farmacologico, che per il significato del suo uso è appunto sufficiente ed adeguato.

Parli però della sua difficoltà con il suo psichiatra dal vivo.

In ogni caso avere difficoltà a relazionare è normale e nessun farmaco ridurrà questo genere di problemi, che sono nel bene e nel male il sale della vita.
Relazionare è comunque un obbiettivo primario nel suo caso, con tutte le difficoltà che questo comporta.
Dr. Manlio Converti

[#3] dopo  
Utente 272XXX

Gentili dottori,

Vi ringrazio per le pronte risposte! Ho appena parlato con la mia psichiatra la quale in effetti concorda sul fatto che queste possono essere difficoltà normali, però d'altro canto le ho riferito che queste mi stanno effettivamente spossando e mi stanno creando non pochi problemi con le persone che mi circondano, facendomi fare il vuoto attorno. E' per questo che ha deciso di aumentare il Depakin a 2000mg ed eliminare il Solian, che prendevo in dose da 50 mg. La mia domanda è effettivamente non è che 2 gr di depakin siano un pò troppi? Per quanto è comunque un farmaco che si dosa nel sangue in base al peso ed il mio attuale è sui 95 kg...Per quanto riguarda le difficoltà a relazionare devo dire anche che sto seguendo una psicoterapia e i risultati sono arrivati, in questo senso però c'è ancora molto da lavorare. Dal momento che entrambe (psichiatra e psicoterapeuta) lavorano assieme e che nell'ultima seduta aveva esposto questo problema è probabile che la psichiatra ha pensato di dare anche un aiuto farmacologico in più. Per quanto comprenda benissimo che siano il sale della vita tali difficoltà devo dire che forse sto travalicando un pò il limite.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"non è che 2 gr di depakin siano un pò troppi?"

Mi scusi ma questa domanda mi lascia stupito. Abbiamo parlato fino ad ora di livelli di acido valproico circolante, per cui che senso ha adesso parlare di dosi per bocca ?

Domanda: se prende 2 gr di acido valproico per avere l'acido valproico a 85 nel sangue, ne prende più o meno di uno che ne prende 500 mg e ha lo stesso livello (85) di acido valproico ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 272XXX

Gentile dottor Pacini,

Mi scuso per l'inutilità della domanda, però vedo che la maggior parte della gente si assesta su un dosaggio di 1500mg e difficilmente oltre. Forse Lei potrà aiutarmi in questo senso a fronte della Sua esperienza clinica, il dosaggio non è così alto e d'altronde come diceva Lei effettivamente quello che va misurato è il dosaggio circolante e non effettivamente quello per bocca. Quindi è probabile che adesso il dosaggio sia adeguato.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"però vedo che la maggior parte della gente si assesta su un dosaggio di 1500mg e difficilmente oltre"

E quindi ? Che cosa cambia se alla maggioranza occorrono 1-2 compresse a me ne occorrono 3-4-5-6 o oltre ? Questione magari di praticità, per il resto il dosaggio non è alto né basso, è adeguato/non adeguato.

Lei pensi che ci sono medicinali le cui dosi per bocca variano di oltre venti volte (c'è chi prende 1 e chi deve prendere 20) per ottenere gli stessi livelli circolanti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 272XXX

Gentile dott. Pacini,

Torno a scriverLe perchè la situazione è peggiorata, come ha potuto leggere la mia attuale terapia prevede abilify 30mg depakin 2000mg olanzapina 5 mg e rivotril 4 mg. Adesso mi chiedevo, è possibile che il dosaggio di acido valproico nel sangue, dopo lo spostamento a 2000, era 77, poi 70 un mese fa, adesso è un mese che non faccio i controlli. Mi chiedevo se nonostante fossimo ancora nella finestra terapeutica (50-100) il range che si abbassa ha potuto portare una riesacerbazione della sintomatologia, oppure 70 si può considerare un buon parametro, su 50-100? La ringrazio come sempre per l'attenzione.

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

I dosaggi erano uguali, 7 punti di differenza non significano un livello molto diverso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it