Cannabinoidi

Salve a tutti.
Volevo informarvi e se è possibile ricevere un aiuto per la mi situazione.
Causa un motivo di forte stress lavorativo, da 3 anni, ho cominciato a fumare regolarmente, quello che prima era solo un episodio saltuario, diventava un rito di tutte le sere, come vi ho detto causa stressa da lavoro ho avuto un problema nel cercare di riposare bene, che ho ben pensato (stupidamente) di risolvere con le canne, e cosi da 3 anni a questa parte ogni sera fumavo la mia cannetta (con pochissimo tabacco), premesso che il giorno non la cercavo mai, la sera ci doveva essere, perchè per me era un anti stress, e visto i tanti impegni che ho mi permetteva di riposare.
In questi 3 anni non ho mai saltato un giorno, fin quando da prima di questa estate farmi le canne non era più diventato un momento di benessere, ma un atto solo per i dormire (visto l'abitudine che avevo preso), fin quando 2 settimane fa, mi feci quella che è stata l'ultima canna, non ho avuto alcun tipo di problema, la notte ho riposato, ma la mattina da lucido, non ero più io, digrigliavo continuamente i denti, aria allo stomaco, e avevo tantissima voglia di muovermi, dentro in pratica non ero più io, ho correllato questo all'abuso, ed al fatto (visto che ormai non lo facevo più con passione) al fatto che probabilmente il corpo stava dando i suoi segnali, i primi giorni solo sentire l'odore mi faceva vomitare, preso ed ho buttato tutto, oggi questo è venuto meno, ma rimane il fatto che non ho per nulla voglia di fumare, il ciò accompagnato da cose strane, tantissima vglia di correre (faccio sport 2 volte a settimana) e voglia di cioccolata, sudate notturne oltrechè insonnia.
Nell'arco di queste due settimane alcuni fenomeno sono scemati, ma ne permangono altri che non riesco a superare, il primo è l'insonnia, se riesco a dormire, il giorno dopo sono sereno senza ormai alcun tipo di problema, ma se non riesco, nel letto mi innervosisco e mi vengono attacchi di ansia, sto usando prodotti senza alcun effetto, una compressa di valeriana non mi era per nulla di aiuto, sto provando sonnoril, ma nulla, non solo non dormo quando prendo tali medicinali, ma come detto il non riuscere a dormire mi fa venire attacchi di ansia, cosa invece strana, se prendo camomilla non ho problemi, non solo ma mi è capitato come non accadeva da anni per due volte di dormire (senza sostanze) davanti alla tv, e qualche giorno fa sono tornato a sognare, cosa che non accadeva da anni, il problema è che non posso andare avanti alitri di camomilla ogni sera.
Altro fenomeno che mi accade quando non ho riposato, è l'accavallamento della mandibola, quando mangio ma anche a secondo di come sono messo (cmq ho problemi di cervicale e scogliosi), mentre ripeto se riposo ormai non ho alcun tipo di problema, volevo sapere innanzitutto se mi devo preoccupare molto, quando passerà questo stato, visto che il mio fisico rifiuta il farsi le canne, e perchè mi si accavalla la mandibola (ripeto solo quando non dormo)
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Cosa intende per accavallamento della mandibola?

Ha pensato di fare una visita psichiatrica?

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Quando mangio, sbadiglio, ma le ripeto mi accade quando non dormo la notte, o dormo poco, non è digrigliamento, ma proprio che mi si accavalla poi prontamente torna normale, no ma ci sto seriamente pensando
[#3]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Se dormo non ho alcun problema, inoltre lavoro, faccio sport, sono molto impegnato anche dal punto di vista politico-sociale, vorrei uscire quanto prima da questa situazione, e pian pian tornare al mio sonno naturale, visto che problemi non ne ho mai avuti, capisce bene che non posso andare avanti con litri di camomilla o actifed, e che visto le mie giornate molto impegnative devo riposare la notte.
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Quindi quale soluzione pensa di poter applicare?
[#5]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Trovare un metodo che mi faccia riposare, anche perché quando dormo non ho problemi come mi accade nei giorni in cui dormo, non sento neanche l'esigenza di fumare nuovamente, vorrei sicuramente evitare l'assunzione di psicofarmaci, per fargli capire bene durante il giorno non ho alcun attacco di ansia, l'attacco di ansia mi viene solamente nel letto, quelle volte che non prendo subito sonno.
[#6]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Fino a quando ha fatto uso di sostanze l'utilizzo delle stesse andava bene per poter dormire e poter ridurre lo stato d'ansia antecedente il sonno.
Mentre se si deve curare per dei disturbi del sonno e capire anche quale sia l'insorgenza di tali disturbi, allora l'uso di psicofarmaci va evitato.

Secondo il mio parere lei deve fare una visita psichiatrica ed avere le conseguenti valutazioni di trattamento incluso il trattamento farmacologico, ma credo che lei non abbia intenzione di curarsi.

[#7]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Non ho mai avuto problemi d'ansia, ne di sonno, le ripeto che l'abitudine di fumare la sera, mi ha creato il problema che se non vado a letto, fatto non dormo, e che non ho stati ansiosi durante il giorno, questi stati mi stanno venendo in questo periodo se non riesco subito a prendere sonno, non aggredisco persone, non ho deliri, lavoro vado a correre, ho fame, non ho voglia di fumare, vista l'abitudine che avevo e l'astinenza di questi giorni, non prendo sonno., ho voglia di fare cose, sono normale come umore, rido parlo e scherzo con tutti, come prima, tutto qui necessito di riposare, altrimenti mi sale lo stress
[#8]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Ma comunque il solo atteggiamento di aver fumato sostanze stupefacenti non rientra nella normale conduzione di vita, soprattutto se l'uso ha uno scopo "calmante".

Il fatto che non abbia sintomi come quelli che descrive (perché nel suo immaginario chi va dallo psichiatra aggredisce, ha deliri o altro) non vuol dire che non abbia necessità di una visita.

Per poter dormire deve ristabilire il ciclo sonno-veglia, uno dei passaggi è la visita psichiatrica.
[#9]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Ok la Ringrazio, mi adopererò presto a riguardo
[#10]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
mi devo preoccupare molto? e se può dirmelo quanto tempo ci vorrà? Grazie di nuovo