x

x

Dismissione dei farmaci

Buonasera a tutti. Espongo brevemente la mia situazione farmacologica per poi espletare più chiaramente la domanda. Assumo benzodiazepine e Inibitori per la ricaptazione della serotonina da cinque anni. In particolare 10 gocce di Entact, 3 compresse da 2 milligrammi e mezzo di tavor, una compressa di valium da due milligrammi, Remeron 30mg, una compressa di Stilnox. Ho parlato con la mia psichiatra della dismissione dei farmaci cominciando dalle benzodiazepine e lei mi ha dato tre consigli per arginare il più possibile eventuali crisi di astinenza:
1) ridurre gradualmente (metà pasticca a settimana) il tavor e poi il valium
2)assumere 200 mg di Depakin per controllare l'astinenza
3)non fare più di quel che ritieni sopportabile.

Ora pensavo che lo scoglio grosso fosse il tavor. Lo ho smesso gradualmente togliendo mezza compressa alla settimana e i sintomi sono stati qualche attacco di panico risoltosi in una settimana, ansia, insonnia. Ora che ho omesso anche la pasticca di valium i miei nervi hanno "flippato": non ho allucinazioni grazie a dio, ma gli stimoli luminosi mi infastidiscono moltissimo e la mia vista è appannata, sento i rumori fortissimi, tic involontari nel toccarmi i capelli, caduta dei suddetti, difficoltà a mantenere la concentrazione e scarsissima attività cognitiva. Non ho alcuna intenzione di tornare indietro l'unica cosa che mi chiedo è: è normale tutto ciò? E quanto può persistere vista la mia dipendenza di 5 anni?
Non voglio mollare ma un sano conforto non mi dispiacerebbe :)
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.2k 160 116
Se i disagi che riferisce sono collegati alla sospensione del diazepam, allora dovrebbero diminuire per poi tendere a scomparire nell'arco di alcune settimane. Si tenga comunque in contatto con lo specialista di riferimento.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
La domanda che ha posto nel consulto precedente fa insorgere dei dubbi sulle sue richieste.

Di fatto, i capelli le cadono perché li tocca in continuazione oppure dopo l'inizio di assunzione del depakin?

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor Ruggero perdoni il ritardo nella risposta. Devo rispondere negativamente ad entrambe le domande. I capelli mi cadono dal (perlomeno è la data in cui ho cominciato a farci caso) 4 di Agosto e il Depakin (ricontrollando sul calendario) lo ho cominciato ad Ottobre e la dismissione a Dicembre. Avrei tanto voluto credere che la causa della perdita di capelli fosse imputabile al farmaco; lunedì ho il consulto con un tricologo e potrò dirle di più. In ogni caso, se questo magari può essere utile a qualcun altro, i sintomi da astinenza sono cessati, è stata dura e più e più volte stavo per cedere ma eccomi qua, con metà capigliatura in meno ma viva e vegeta. Porgo a tutti i miei più cordiali saluti e auguri.
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Alcune patogie tiroidee possono manifestarsi con questo tipo di sintomi.

Andrebbe valutata anche la funzione endocrina se non è stato fatto recentemente.