Utente cancellato
Gentili dottori

Ho già scritto qualche giorno fa, in merito ad un problema di insonnia e crisi ipomaniacale, volevo sapere se 1/2 cp di Minias 2mg è compatibile con i farmaci che assumo attualmente:
Ziprexa 10mg
Librium 10 mg 2cp al die
Depakin 1000 la sera
Mi addormento molto presto la sera 21:30 circa, ma poi mi sveglio di soprassalto dopo 3/4 ore, non è il caso di specie, dato che mi sono svegliata alle 23.
Sono disperata, ho bisogno di un vostro gentile parere, dato che vorrei evitare un ulteriore aumento dei neurolettici, avendo una storia di allungamento Qtc.
Vi ringrazio in anticipo e saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

qui più che aggiugerle terapia, bisognerebbe fare pulizia di ansiolitici.
Tutti i sedativi (librium, minias) le rovinano l'architettura del sonno, rendono il sonno più superficiale, oltre a darle problemi di varia natura. La persistenza della sua insonnia è dovuta, possiamo dirlo con un certo margine di sicurezza, ai farmaci che lei prende per "curarla".

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#2] dopo  
296513

dal 2020
Gentilissimo dottore,

La ringrazio per la cortese attenzione, con quale modalità potrei iniziare a togliere il Librium? Perché il Minias poi stanotte ho deciso di non prenderlo, ho dormito altre 4 ore ore, ma il sonno è stato molto disturbato e oserei dire rumoroso, mi sveglio con dei fortissimi acufeni e sogno malissimo.

Purtroppo il settore pubblico della mia zona a mio modesto parere, non funziona gran che bene, diciamo che in una settimana sono stata vista da 4 medici, con cambi di terapia continui.

Ho reintrodotto il Depakin togliendo del tutto il Gabapentin, ho forse sbagliato qualcosa?

Mi sembra di impazzire, ma sono comunque convinta che aumentare il dosaggio dei neurolettici si possa rivelare altrettanto dannoso alla mia salute, tuttavia, non vedo aprirsi in me nessuna speranza di una cura efficace e che non provochi effetti dannosi.

Il medico del Sim, che mi ha tenuta in carico x quasi 18 anni, ha dei seri problemi di salute, e fa molte assenze dal lavoro, per cui non sono seguita con regolarità ne con la dovuta attenzione, sono costretta a recarmi sempre li, ed aspettare il medico reperibile, e fino ad oggi ho avuto 4 colloqui, sempre con medici diversi.

La ringrazio di nuovo di cuore per la sua disponibilità



Cordialmente.

[#3] dopo  
296513

dal 2020
Gentile Dr Quaranta

Si dice che la notte porti consiglio, io per il momento ho reintrodotto Citalopram 20 mg ( che mi era stato fatto sospendere ) stamane non ho preso il Librium, dato che il Citalopram ha anche effetti sul controllo dell'ansia, secondo lei ho fatto bene?

Poi domani cercherò un professionista a pagamento e uscirò dal servizio pubblico, dato che più che di servizio, direi si tratti di non, servizio.

Riesco molto bene a controllare il bisogno di assumere sostanze alcoliche e da tempo non ho più tremori, quindi mi sembrerebbe inutile continuare con il Librium.

D'altro canto però, io non sono un medico, sono solo una persona malata che può fare anche dei danni se non consigliata da un professionista, se volesse gentilmente dirmi se questa mia scelta terapeutica (temporanea) è giusta oppure no.

Di nuovo i miei ringraziamenti e un saluto cordiale.

[#4]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
*secondo lei ho fatto bene?

Gentile utente,
qualsiasi autogestione della terapia va sempre male.
Maneggiare poi a proprio piacimento antidepressivi con una diagnosi di disturbo bipolare non va male, direi malissimo.

Consulti il suo curante,
Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#5] dopo  
296513

dal 2020
Buonasera Dr Quaranta

Sono assolutamente d'accordo con lei per questo, il problema era che scalando il Librium, correvo il rischio di avere un ritorno dell'ansia, e quando facevo il Citalopram non stavo male.

Il problema è trovare qualcuno che mi prenda in carico seriamente, lei capirà che aver parlato con 4 medici che mi hanno dato 4 terapie diverse, mi ha un po' confuso l'dee, quindi ho pensato, probabilmente erroneamente, di tornare alla terapia iniziale, prima della ricaduta alcolica.

Ero andata un po' giù con il tono dell'umore senza antidepressivo, tra l'altro vivo una situazione dolorosa di solitudine che accentua parecchio lo stato malinconico e di angoscia.

Fino a domani purtroppo non posso consultare nessun medico e ho un assoluto bisogno di stare meglio.

La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#6] dopo  
296513

dal 2020
Gentile Dr Quaranta

Approfitto ancora di lei per farle una domanda, ho 47 anni, e il ciclo ha già cominciato ad essere irregolare, talvolta, come in questo caso ad esempio, compare una decina di gg avanti e ha una durata di 8/10 gg, a volte invece ( la maggior parte delle volta) è scarso e dura pochissimo.

Sono in cura da un'endocrinologa per un probabile ipoparatiroidismo, e sto assumendo immunoppressori, quindi la Melatonina non è tanto indicata.

Volevo chiederle se per caso il periodo premenopausale, possa aver scatenato una riaccensione della crisi ipomaniacale, intanto domani mattina, vedrò una psichiatra privata.

La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#7]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

Difficile dire quale è la "causa". Il disturbo bipolare e' una sindrome la cui genesi e' varia e complessa. I fattori ormonali possono certamente avere un ruolo chiave in alcuni tipi di disturbo bipolare. Ne sono la prova le depressioni post - partum o le fasi in perimenopausa.
Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#8] dopo  
296513

dal 2020
La ringrazio davvero per la risposta, spero di uscirne quanto prima perché non riesco ad andare più al lavoro e questo potrebbe costarmi anche il posto.

Cordialità