Informazioni farmacologiche

Gentili Dottori, sono qui a chiedere alcuni delucidazioni su alcuni farmaci. Avrei anche gradito chiedere un consulto più generale sulla mia situazione ma purtroppo non avrei modo, con i caratteri a disposizione, di esplicare in maniera esaustiva tutto il quadro clinico e quindi di fatto rendere il consulto telematico ancora più difficile visti già i suoi evidenti limiti; tuttavia avrei piacere di chiedere delle informazioni su alcuni farmaci. Preciso che sono in cura presso uno specialista psichiatra e che avrò sicuramente e prima possibile un confronto con lui, ma che per motivi logistici non so bene quando sarà effettivamente possibile. Sono in cura da circa 3 anni con diagnosi di disturbo da ansia generalizzata associato a forte insonnia e umore altalenante... in questi anni si sono susseguiti vari approcci terapeutici, inizialmente con farmaci SSRI (diverse molecole, assunte per periodi abbastanza prolungati, anche diversi mesi, e a dosaggi variabili ma mai inferiori alla dose minima) che essenzialmente hanno tutti avuto efficacia scarsa o nulla sui sintomi ansiosi e quindi sospesi (senza contare la frustrazione emotiva causata dai sides sessuali che caratterizzano questi farmaci, che erano andati ad intaccare pesantemente uno dei pochi aspetti della mia vita in cui non avevo mai avuto nessun tipo di problema ma che per fortuna si sono subito risolti alla sospensione delle terapie)... in seguito con altre molecole alternative come il trazodone, la mirtazapina... quest'ultima è stata la molecola che ho assunto per maggiore tempo perchè sebbene anch'essa avesse scarso impatto sui miei sintomi ansiosi mi regalava un sonno efficace e ristoratore ma che poi sfortunatamente ho dovuto sospendere in quanto mi dava forte costipazione e soprattutto difficoltà ad urinare... sintomi anche questi risoltisi con la sospensione del trattamento. Attualmente non sto seguendo alcuna cura farmacologica da circa un paio di mesi in accordo con il mio specialista in quanto, detto in tutta sincerità, sentivo il bisogno di stare per un periodo senza farmaci anche per rendermi conto della mia effettiva situazione... anche se come detto sopra sono adesso in attesa di una visita. Ho sentito il mio medico parlare di alcuni classi di farmaci che non fanno parte della classe degli antidepressivi e che pur non essendo farmaci di prima scelta potrebbero dare giovamento nella mia situazione... in particolare Depakin o Lamictal, ma poi abbiam deciso di rimandare il nuovo eventuale trattamento a dopo l'estate. Volevo quindi avere da voi professionisti alcune delucidazioni su questi due farmaci e in particolare sapere se anche questi hanno effetti collaterali sessuali come alcuni altri farmaci che ho usato in passato, in quanto non riuscirei a tollerali nuovamente, e se effettivamente potrebbero portare un miglioramento data la mia diagnosi. Vi ringrazio in anticipo per la vostra gentilezza e professionalità e vi porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Forse la questione è diagnostica, nel senso che le nuove cure proposte sembrano mettere al centro i sintomi umorali (disturbi bipolari) come pilastro dell'intero quadro, al di là dell'impatto sui sintomi ansiosi.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Gentile dottor Pacini, intanto grazie per la sua pronta risposta. Che mi dice invece sulle collateralità di questi due farmaci (soprattutto a livello sessuale)? Potrebbero poi dare un pò di sollievo sui sintomi ansiosi e sull'insonnia?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Non sono tra le loro collateralità tipiche o più frequenti, quelle sessuali. Dipende poi anche dalle dosi, ma in generale no.
[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Grazie ancora dottore

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto