Una settimana ho ricominciato

Buongiorno,
sono una ragazza di 21 anni e da una settimana ho ricominciato a soffrire d'insonnia.
Dico ho ricominciato perchè ne ho spesso sofferto in vari periodi della mia vita, a intermittenza.
Tuttavia quando è accaduto è sempre stato un fenomeno legato a periodi di particolare stress.
L'ultima volta è stato alla fine di giugno a causa di un esame ma finito quello il mio sonno è ritornato regolare e l'estate è passata serena, ho affrontato anche il successivo esame senza problemi.
Purtroppo però da una settimana circa ho ricominciato non riuscire a prendere sonno la sera (per riuscire ad addormentarmi la sera impiego ormai quasi tre ore, non permettendomi di dormire quasi mai più di 5 ore a notte, e spesso anche meno) e sono tornati gli stessi sintomi che avevo manifestato a fine giugno anche se, ad oggi, non ho particolari motivi di stress.
Aggiungo che la mancanza di riposo mi provoca durante il giorno continui momenti di pianto e mancanza di forza che non mi permettono di svolgere serenamente le mie attività quotidiane (sono una studentessa e una pallavolista).

La sera quando mi sdraio sono rilassata e, inutile dirlo, anche molto stanca, ma quando sono lì lì per addormentarmi la mia testa mi manda come una scarica di razionalità e torno sveglia.

Aggiungo che sono affetta (si dice così?) da una sindrome bipolare latente per la quale sono stata in cura due anni fa a causa dell'insorgere di un grave momento depressivo.

Sento per questo il bisogno di risolvere il problema il prima possibile dato che i momenti di particolare stanchezza tendono a trascinarmi nuovamente in piena crisi dovuta, credo, al bipolarismo.

Vorrei evitare fino all'ultimo di rivolgermi nuovamente ad uno psichiatra o ad uno psicologo poiché so che darei motivo di preoccupazione ai miei genitori, oltre che una grande delusione e una spesa, per questo chiedo qui se mi si potesse consigliare un qualche farmaco che mi aiuti a prendere sonno la sera che possa essermi prescritto dal mio medico di base, tralasciando i vari metodi erboristici che non hanno su di me alcun effetto.
Due anni fa, lo psichiatra da cui ero in cura mi aveva prescritto il Rivotril, posso prendere quello?

[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

In che senso ha avuto una grave depressione ma la sindrome bipolare invece è "latente" ?

Che cura assume ?

I suoi genitori credo sarebbero più preoccupati se stesse male senza essersi rivolta a un medico, pertanto mi pare che se sta male, sia cosa logica e rassicurante alla fine chiedere aiuto.

Non si possono qui assolutamente dare indicazioni su prodotti da assumere.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Non assumo nessuna cura al momento, la sindrome bipolare mi è stata diagnosticata due anni fa come causa del momento depressivo ma conclusosi quest' ultimo ho interrotto la cura (Assumevo Depakin mattino e sera, Zoloft e Rivotril).
Ho a volte qualche manifestazione episodica di crisi ma riesco per ora a tenere il tutto piuttosto sotto controllo, non credo che l'insonnia sia causata da ciò, temo tuttavia che l'insonnia, causandomi debolezza, possa diventare lei stessa causa.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Molti fanno questo pensiero, che i sintomi producano altri sintomi. Non è così. L'insonnia è un sintomo anticipatore di fasi umorali, specie se si sa già che c'è un trascorso e c'è una diagnosi.

Il disturbo bipolare va curato, la sospensione delle cure dopo la risoluzione di un ciclo non sempre è consigliabile, anche se si tratta di forme non gravi.
[#4]
Utente
Utente
La ringrazio per il consiglio,
tralasciando il bipolarismo e considerando che non può direttamente consigliarmi farmaci le chiedo ancora, secondo lei, a chi sarebbe meglio rivolgermi per risolvere il problema dell'insonnia che continua a tormentarmi.
Lei ha qualche consiglio?
Devo rivolgermi al mio medico di base? Può aiutarmi?
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Gentile utente,

Gli psichiatri sanno gestire l'insonnia, anche perché spesso è associata ad altro, e quindi bisogna evitare le terapie con sonniferi lasciati poi ad un uso libero.
Insonnia

L'insonnia è un disturbo del sonno che comporta difficoltà ad addormentarsi o rimanere addormentati: tipologie, cause, conseguenze, cure e rimedi naturali.

Leggi tutto