Utente 229XXX
Gentili Dottori,

mi trovo a scrivervi di nuovo poiché, purtroppo, sto attraversando nuovamente una forte crisi ansiosa.
Ho seguito una cura di paroxetina per quasi 2 anni, contraddistinta da aumenti e riduzione della dose a seconda dei vari picchi di ansia (arrivando ad un massimo di 40mg nelle fasi più acute e ad un minino di 10 come mantenimento nelle fasi di benessere).
4 mesi fa, ho scoperto di essere incinta e, d'accodo con il medico, ho iniziato a scalare il farmaco da 10mg, passando a 5mg fino ad arrivare alla sospensione. E' passato poco meno di un mese e, ahimé, dopo un forte periodo di stress dovuto ad un lungo viaggio di lavoro, mi sono ritrovata vittima dei miei soliti ed invalidanti sintomi: forte senso di angoscia/oppressione alla testa, una specie di sensazione mentale ossessiva di panico da cui sento di non poter sfuggire e che mi causa fortissima angoscia. Il problema più grande è la paura di potermi fare del male perchè provo la sensazione che non ci sia via d'uscita dalla sensazione di angoscia presente nella mia testa.

In passato questi periodi di crisi sono sempre stati risolti con successo, grazie alla paroxetina.
Naturalmente, dopo vari consulti con il ginecologo, il neurologo e specialisti del telefono rosso, abbiamo deciso di ricominciare il trattamento con paroxetina 20mg al giorno. Sono 10 giorni che la assumo e mi sembra che i sintomi si siano leggermente aggravati, invece di migliorare. Dato che la sospesione del farmaco è durata solo un mese, non dovrebbero farsi sentire prima gli effetti benefici della paroxetina? Devo comunque aspettare le solite 3-4 settimane, anche se è un farmaco che prendo da due anni intervellato solo da una breve pausa?

Grazie a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Deve attendere le 4 settimane necessarie al raggiungimento del l'efficacia del farmaco.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 229XXX

Gentile Dr. Ruggiero,

la ringrazio per la tempestiva risposta.

Mi chiedevo se, avendo assunto paroxetina 5mg fino ad un mese fa, per poi sospenderla per un mese, fosse necessario attendere 4 settimane per sentire gli effetti della dose da 20mg. Non dovrebbe già essere "in circolo" dalle assunzioni precedenti?

La ringrazio

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#4] dopo  
Utente 229XXX

Potrebbe quindi essere normale avere un peggioramento dei sintomi di panico in questi giorni? Sono alla quinta assunzione di paroxetina 20mg, quindi dose minima efficacie..

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#6] dopo  
Utente 229XXX

Gentili Dottori,

Volevo fare una domanda circa la possibilità che un farmaco antidepressivo dia assuefazione.
È possibile che, avendo assunto paroxetina per due anni per poi interromperla a causa della gravidanza, ora che l'ho ripresa non dia più l'effetto desiderato? I farmaci antidepressivi possono dare assuefazione?
da 7 giorni ho aumentato la dose a 30mg ma non sembra avere alcun miglioramento..

Grazie

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
A volte la reintroduzione di paroxetina non dà gli stessi effetti del trattamento precedente ma non si tratta di assuefazione.

Non è ben chiaro sulla base di cosa il giorno 24 era alla dose di 20mg e poi è passata a 30mg nonostante ci fossero degli effetti plausibilmente correlati al dosaggio già inizialmente atto.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 229XXX

L'aumento del dosaggio è stato suggerito dallo psichiatra, in quanto i sintomi non miglioravano.
Com'è possibile che un farmaco che ha sempre funzionato, possa diventare innefficace?

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Ma se ho ben capito aveva già iniziato con 20mg ed aveva degli effetti spiacevoli da questa introduzione.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#10] dopo  
Utente 229XXX

Non ho avuto effetti collaterali particolari, semplicemente un lieve peggioramento dei sintomi.. Ma poichè in passato avevo tratto benefici (o forse le ossessioni di testa occupata erano sparite da sole, non so) con l'aumento del dosaggio fino a 40mg, il mio psichiatra ha pensato di aumentare la dose.
Quello che mi preoccupa, ora, è che la paroxetina non faccia piu effetto.. O che in passato questa mia ossessione di testa perseguitata fosse semplicemente passata da sola, senza che effettivamente la paroxetina facesse effetto..

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il problema è che in ogni caso devono passare dalle 4 alle 6 settimane per capire se vi sia nuovamente efficacia.

Oggi starebbe circa a 20 giorni con un aumento fatto in corso di trattamento iniziale.

I tempi di risposta ancora non sono giunti.
L'aumento inoltre dovrebbe allungare questi tempi.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#12] dopo  
Utente 229XXX

Ma 20 giorni non dovrebbero essere sufficienti almeno a stabilizzare l'umore? Dato che i sintomi non migliorano, mi sento sempre piu in panico e demoralizzata...

[#13]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#14] dopo  
Utente 229XXX

Gentile Dottore,
Grazie per la risposta.

Volevo chiederle se davvero io mio disturbo possa essere incluso del disturbo ossessivo, come diagnosticato dal mio psichiatra.
Sento una specie di angoscia concentrata nella testa/mente. Una sensazione costante e persecutoria, come se la mia mente non riuscisse piu a staccarsi da questa attenzione perenne verso il sintomo di "mente intrappolata". Soffro molto perchè la sua costanza e intensità mi generano la sensazione di non avere via d'uscita da questa situazione e temo di arrivare, per esasperazione, al suicidio.
Si tratta di Doc?

[#15] dopo  
Utente 229XXX

Buongiorno,

Volevo un chiarimento circa l'aumento di dosaggio di paroxetina. Giovedi scorso, dopo un forte attacco di ansia ossessiva che mi dava la sensazione che il cervello impazzisse da un momento all'altro, mi sono recata in ps, dove mi è stat fatta una flebo di Tavor 2mg e la psichiatra del reparto mi ha prescritto un aumento di dosaggio della paroxetina a 40mg. Sono 4 giorni che assumo tale dosaggio e la mia domanda è: quanto devo attendere per sentire i benefici di questo aumento? Le solite 3-4 settimane? O avendo assunto fino ad oggi (1 mese) paroxetina 30mg, ma senza troppi risultati, i tempi di adattamento dovrebbero essere piu brevi?

[#16] dopo  
Utente 229XXX

Nessuno che puó aiutarmi?

[#17] dopo  
Utente 229XXX

Help!!!

[#18] dopo  
Utente 229XXX

Qualcuno per favore?