Utente 351XXX
Salve,sono una ragazza di 27 anni...da circa un anno soffro di stati d'ansia,attacchi di panico e agorafobia....ho deciso di curarmi perché non vivo più bene...
La psichiatra che sono in cura mi ha prescritto zoloft da partire con mezza pastiglia X una settimana e poi passare ad una da 50mg..e sanax alla sera 7 gocce.....ho iniziato il trattamento ma da subito ho avuto forti sforzi di vomito tutto il giorno,bruciori di stomaco(avendo gastrite cronica e assumendo ranitidina,un obitore di pompa protonica)in più pupille super dilatate che non mi facevano vedere bene...tutti fasci di luce alla sera...in più alla sera forte agitazione e panico angoscia....una situazione insostenibile...così dopo il terzo giorno che sono andata in affanno dalla forte nausea....ho sospeso il farmaco....e il giorno dopo ho avuto forte attacco di panico....io vorrei sapere se ci sono altri Ssri che non mi facciano così tanti effetti collaterali...sono disperata...perché non vorrei andare a tentoni...vorrei stare bene....ho paura di provare altri farmaci...che mi fanno pupille enormi e ancora più ansia....spero in qualche risposta risolutiva a questo problema che ormai mi sta facendo vivere negativamente

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Vanno provati per sapere, ovviamente sulla carta sono tutti ben tollerati compreso questo. Il fatto è che noi siamo diversi per quel che concerne il metabolismo del farmaco, cosicché magari alcuni di noi per ragioni genetiche anche con dosi basse hanno effetti collaterali come se avessero iniziato con il triplo della dose.

Di solito se si cambia farmaco scegliendone uno con diverso metabolismo si aggira il problema.

Naturalmente poi, trattandosi di panico, esistono anche antipanico non-ssri
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 351XXX

Gentile dottor Pacini
La ringrazio della risposta,volevo aggiornarla a riguardo...la psichiatra oggi mi ha prescritto un ciclo di Samyr 400 in compresse,con xanax 0,50mg RP(rilascio prolungato)....ha detto k finito questo ciclo di samyr dovrei restare solo con xanax...e vedere come va....ma xanax si può prendere X un tempo prolungato???mi creerà assuefazione??io finora lo xanax lo prendevo al massimo 5 gocce 2 volte al gg...spero non sia una dose troppo elevata X me....
Volevo anche sapere se secondo lei lo xanax ,finito il ciclo di samyr ,mi coprirà anche a livello di umore.....la ringrazio anticipamente...

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Ritengo di poter affermare che questa terapia è inadatta per i suoi disturbi in quanto introduce la benzodiazepina fissamente ed utilizza un blando antidepressivo che non ha funzione specifica nel disturbo.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 351XXX

Buongiorno dottore,
Infatti sono molto scettica anche io nel utilizzare xanax a rilascio prolungato tutti i giorni X un mese....dal momento che ora non lo prendo sempre ma solo al bisogno Max 5 gocce......-la psichiatra vedendo k zoloft non lo ho tollerato...ha ritenuto xanax un alternativa....invece X quanto riguarda samyr 400 lo avevo già preso in passato senza effetti collaterali.
Rimango anche io ferma in quanto mi ha detto k secondo lei è' una cura errata....come posso comportarmi??esistono altri rimedi??

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#6] dopo  
Utente 351XXX

Grazie dottore...proverò a sentire sicuramente un altro parere....volevo chiederle un ultima cosa....k da un po k mi viene questo dubbio.....io l'anno scorso a marzo ho sospeso la pillola anticoncezionale...e sono comparsi gli attacchi di panico....ha qualche concidenza ??cioe può essere stata la pillola a creare questi di panico e ansia?? dopo quattro mesi l'ho subito ripresa...quindi al momento sono sotto contraccettivo....e ansia e fobie sono rimaste......
Glielo chiedo poiché ho chiesto più volte al ginecologo e mi ha risposto che più di tanto la pillola non può fare....
La ringrazio del tempo dedicato è' che questo dubbio è' da molto che mi permane....saluti

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non vedo il nesso
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Signorina,
lei chiede se, per il Suo disturbo, esistono anche altri rimedi dato che, a quanto ci dice, sembrerebbe non tollerare poco o affatto gli SSRI.
I "rimedi" nel Suo come in altri casi dello stesso tipo, sono sempre due : terapia farmacologica e trattamento psicoterapico. Per quel che riguarda la terapia farmacologica , può provare con l'aiuto del suo Psichiatra a cambiare molecola, come per altro Le è già stato suggerito dal Dr. Pacini o potrebbe, consigliandosi sempre con lo psichiatra, sentire cosa ne pensa sull'eventuale assunzione di "beta-bloccanti" che pur essendo usati in ambito cardiologico esplicitano anche un effetto sui sintomi somatici dell'ansia.
Il secondo "rimedio", da non sottovalutare, consiste nell'intraprendere una idonea terapia di tipo cognitivo-comportamentale per rimodellare sia , a monte,i suoi processi stessi di pensiero e modificare altresì gli schemi comportamentali che si manifestano come risposta a specifiche situazioni ambientali da Lei vissute come frustranti.
Un saluto
Dr. Mario Zampardi

[#9] dopo  
Utente 351XXX

La ringrazio dottor Zampardi
Volevo aggiornarla del nuovo consulto psichiatrico fatto ieri.....sono stata ieri sera dal nuovo psichiatra....mi ha chiesto un sacco di cose e gli ho raccontato tutto da quando ero in pancia Fino a adesso....mi ha prescritto in altra cura più graduale in gocce...il citalopram 3gocce che poi ogni tre giorni va aumentato a una goccia in più fino ad arrivare a 8 gocce....più sanax 4gocce mattina pomeriggio e 10 sera.
Ho molto paura a iniziare il trattamento...spero di non avere molti effetti collaterali...ma sopratutto spero k non mi si ingrandiscano le pupille....lo psichiatra mi ha risposto k lo zoloft mi ha fatto quegli effetti forse xke metà pastiglia era troppo X me.
Secondo lei quanto ci vorrà X avere benefici??spero molto di venirne fuori....almeno X il momento alleviare i sintomi della paura....distinti saluti

[#10]  
Dr. Mario Zampardi

24% attività
0% attualità
12% socialità
APRILIA (LT)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Signorina,
come già ho avuto modo di dirle, la "cura" si articola in due "segmenti" : farmacologica e psicoterapica.
Le due azioni devono andare di pari passo.
Quindi non si affidi unicamente alla terapia farmacologica che , senz'altro, ha la sua importanza ma faccia leva, assieme al suo psichiatra (che le ha chiesto tante cose sulla sua vita passata) per imparare ad autocorreggersi e potere così vivere finalmente una qualità migliore di vita.
Per quanto attiene ai farmaci prescritti, va bene la riduzione delle molecole operata dal collega ma tenga presente che rispetto alla precedente terapia antidepressiva, il meccanismo d'azione della sertralina è lo stesso dello zoloft.
Ma in questo caso la posogia viene incrementata gradualmente.
I benefici farmacologici si fanno in genere sentire non prima di 15-20 giorni. Ma, ripeto, non si affidi solo e soltanto ai farmaci.
Un saluto
Dr. Mario Zampardi

[#11] dopo  
Utente 351XXX

Buongiorno,
Ho iniziato la terapia con citolapram 3 gocce....ma con sole tre gocce ho avuto giramenti di testa nausea...sensazione di cappa in testa vista offuscata...fortissima ansia e un attacco di panico a lavoro...:-(poi ho preso 4 gocce di sanax....ma gli occhi sento ancora secchi e pupille già un po più grandi....c'è qualche pericolo X gli occhi?? Lo psichiatra mi ha detto di diminuire a 1 goccia di citolapram più sanax....X 3 giorni..poi provare a ad aumentare di una goccia X altri 3gg è così via.....ma se non riesco ad aumentare...con una goccia non avrò mai beneficio???e gli occhi pesanti e grattano un po dovrebbe sparire questo sintomo???
Ringrazio

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La cura funziona dopo un mese, possibilmente raggiungendo una certa dose. All'inizio i sintomi che ha sono frequenti, perché il panico così reagisce all'inizio al contatto col farmaco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it