ansia disturbo ossessivo compulsivo

Buongiorno dottori con la speranza di ricevere un aiuto vi presento le mie problematiche.
Soffro da due anni di forte stato d'ansia e disturbo ossessivo compulsivo. Ho iniziato la terapia da circa due anni con: anafranil 75 mg 3 compresse al giorno, sertralina 50 mg 1 al mattino e 1 + metà la sera, tavor 5 mg al giorno. Dopo 2 mesi la terapia è stata modificata anafranil 75 mg 3 compresse al giorno, sertralina 50 mg 3 volte al giorno, lorazepam 1 mg 3 volte al giorno ed è questa la terapia attuale. Dopo un mese di cura cominciavo ad avvertire dei disturbi che via via si sono fatti sempre più intensi fino ad ora parlo di: vertigini, ansia, dolori alle braccia e alle gambe, stanchezza, fiato corto, tachicardia, ronzio orecchio.Insomma al minimo sforzo che compio anche una passeggiata breve si scatenano questi disturbi primo fra tutti pesantezza e dolori alle gambe. Preciso che un anno fa ho uno svenimento durato 45 minuti a causa di una crisi ansiosa. Ma questi disturbi non spariscono. Il medico curante mi ha prescritto Samyr 200 mg per tre settimane attualmente sto assumendo la terza scatola ma ancora la situazione non migliora. Ho fatto dei controlli prescritti dal medico come analisi del sangue, elettrocardiogramma e visita otorino, ecocolordopper tsa e arti inferiori. Da questi controlli non è emerso niente tutto ok tranne che una semplice malocclusione dentaria. In tutto questo periodo ho fatto e coninuo a fare anche la psicoterapia con uno psicologo senza risultati apprezzabili. Vi ringrazio anticipatamente attendo risposta.
[#1]
Dr. Adelia Lucattini Psichiatra, Psicoterapeuta 182 7 24
Da quanto da lei riferito, sembra ben seguito sia dal punto di vista farmacologico che per lo stato fisico generale.
D'altro canto, il disturbo ossessivo-compulsivo da un lato può affondare l sue origini anche in motivazioni/situazioni di natura psicologica e dall'altro può creare delle difficoltà relazionali, di vita o causare un impegno emotivo e mentale non di poco conto a chi ne soffre. Per questo è importante proseguire con costanza il trattamento psicoterapeutico, parallelamente a quello psicofarmacologo. Con il tempo i risultati arriveranno e sarà quindi possibile apprezzare i giovamenti derivanti dalla psicoterapia.

Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.

Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umo

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
Grazie mille Dottoressa

La mia preoccupazione però è del mio stato fisico sono debilitato soprattuto per il problema del dolore alle braccia e gambe e vertigini. Mi stanco subito. E' da due anni che sono così. Con questa condizione non riesco a fare una vita normale di movimento, di passeggiate lunghe, praticare sport come anche andare al mare che era una cosa piacevolissima per me ma che con queste difficoltà mi risulta davvero impossibile realizzare. Dottori perchè devo stare male? Quanto tempo servirà con queste terapie per stare meglio sia dal punto di vista fisico sia ansioso. Secondo voi è consigliabile per esempio continuare con Samyr fiale? E per quanto tempo considerando che sembra che fino ad ora non facciano nessun effetto. Poi mi consigliate di fare esami del sangue PCR CPK LDH. Vi ringrazio anticipatamente e attendo risposta.
[#3]
Dr. Adelia Lucattini Psichiatra, Psicoterapeuta 182 7 24
Comprendo il grado di malessere che tutto questo
Le possa procurare.
I tempi di scomparsa dei sintomi sono variabili, cambiano cioè da persona a persona e da disturbo a disturbo. Per la sintomatologia dolorosa nel frattempo potrebbe affrontare con i suoi terapeuti la possibilità di affidarsi anche ad esperti di un centro di terapia del dolore. L'ademetionina (Samyr) è utilizzato anche nell'a fibromialgia o in alcune forme si somatizzazionia carico del l'apparato muscolo-scheletrico, non solo come antidepressivo. Ma anche per questo è importante che ne parli con i suoi curanti in modo da trovare con loro il dosaggio farmacologico ed il bilanciamento tra farmaci più adatto per lei, personalizzato.
[#4]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
La ringrazio molto dottoressa

Le chiedo ancorà è da escludere che sintomi di cui soffro siano causati da effetti collaterali dei farmaci? Per esempio iniziare a diminuire il dosaggio dello zoloft anche di soli 25 mg può essere di giovamento oppure è inutile anche in considerazione del fatto che fino ad ora non ho ricevuto nessun beneficio dalla cura farmacologica anzi... le crisi d'ansia c'è li ho sempre come anche i tremori delle mani. Consiglia di fare ulteriori analisi del sangue con PCR CPK LDH?
[#5]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
Dottori sto soffrendo moltissimo esco cammino 30 metri e accuso subito debolezza e dolori alle gambe, vertigini e tachicardia per cui mi devo sedere per recuperare, mi mancano le forze. Sto assumento la terza scatola di Samyr fiale 200 mg. Fino ad ora nessun miglioramento. Secondo voi devo continuare con Samyr? E per quanto tempo? Cosa si può fare per guarire o quantomeno per migliorare. E' da due anni che sono così e non è vita questa. Scusate il mio sfogo ma non c'è la faccio più. Aiuto!!!

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto