Utente 443XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 33 anni, e spero possiate aiutarmi a capire cosa mi stia succedendo.
Sono una persona sportiva che pratica corsa e bodybuilding.
Tutto è iniziato a luglio dell'anno scorso con un fastidio alla schiena (tra le vertebre dorsali e lombari) e all'altezza del gomito sinistro.
Dopo l'esame con il fisiatra mi è stato diagnosticato un blocco sacroiliaco all'articolazione destra.
Il fisioterapista mi ha consigliato di rivolgermi ad un osteopata. La prima seduta è stata positiva, la seconda e la terza mi hanno provocato
un dolore persistente all'altezza della scapola destra. Ho vissuto il periodo di natale dell'anno scorso molto male con continui dolori, insonnia e
antidolorifici (ibuprofene)

Per sicurezza ho eseguito la risonanza magnetica al rachide cervicale e dorsale. Sono uscite 2 ernie molto piccole (dovrebbero essere asintomatiche).
Durante questo periodo l'ansia è cresciuta molto ma sembrava sotto controllo.
Il 12 Gennaio di quest'anno sono iniziati dei tremori interni al petto e braccio sinistro e colite.
Dopo pochi giorni i tremori si sono propagati alla gamba sinistra.
Naturalmente l'ansia è peggiorata.

Ho eseguito risonanza magnetica cervicale (negativa) e analisi del sangue (nella norma compreso il TSH, FT3 e FT4)

Dopo visita cardiologica e neurologica mi è stata diagnosticata una depressione ansiosa.

Cura seguita già da un mese:
cymbalta 30 mg al mattino
lamictal 50 mg al mattino (stabilizzatore umore)
Surmontil 20 gocce alla sera per l'insonnia (risvegli notturni)

Attualmente l'insonnia è migliorata ma i tremori non tanto. Forse si sono attenuati un pochino ma si sono diffusi al polpaccio destro, gola, altezza tempia sinistra. Inoltre ho rigidità diffusa, soprattutto al braccio destro (a volte è anche dolente).

Ma è possibile che l'ansia ti riduca cosi? Che prenda principalmente una parte del corpo. Sarei stato più tranquillo se avessi avuto tremori generalizzati anche alla parte destra del corpo.

Cosa mi consigliate di fare? Aumentare le dosi di antidepressivo o ricontattare il neurologo per escludere altre malattie neurologiche (parkinson e simili)?
Grazie mille per le risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Veramente è stata diagnosticata una depressione e non una ansia.

Comunque una volta stabilita l'esclusione di patologie di altro genere, lo specialista di riferimento è lo psichiatra.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 443XXX

Il neurologo è stato contattato 2 settimane all'esordio dei sintomi. Parlava di Ansia Generalizzata e mi aveva consigliato una cura con il citalopram.
Lo psichiatra, consultato successivamente, parlava di depressione ansiosa.
Sinceramente mi sento più ansioso che depresso.
Forse un po' di depressione mi è venuta a causa dell'ansia per il problema.

La mia curiosità sarebbe sapere se l'ansia può colpire solo una parte del corpo (nel mio caso fastidio e tremori interni nella parte sinistra) o come penso io generalmente tutto il corpo.

La colite, la sensazione di calore, battito del cuore accellerato e tensione al collo me la spiego con l'ansia. Molto meno i tremori solo all'arto e gamba sinistra ( il lato destrodel corpo non mi da fastidio)

Le chiedo questo perchè non saprei se contattare lo psichiatra per rivedere la terapia farmacologica e/o contattare il neurologo per valutare problemi di natura neurologica.

Grazie mille per una sua eventuale risposta.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La presenza di sintomi fisici in presenza di altre cause pone la questione su una condizione depressiva con somatizzazione.

Il problema è il punto fisso dubitativo per cui ritiene di dover continuare a fare domande su disturbi che sono stati esclusi.

Andrebbe valutata la condizione psichiatrica in modo chiaro.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 443XXX

Ho contattato il mio psichiatra e ho prenotato una nuova visita di controllo.
Sicuramente sono molto confuso e stressato per il mio problema. Il mio unico dubbio è la particolarità della mia patologia.
Lei mi può confermare che ha già trattato pazienti con sintomi simili ai miei e che sono guariti (o almeno migliorati notevolmente) ? In caso affermativo penso che mi sentirei più tranquillo.
La ringrazio molto per la consulenza