x

x

Zoloft e inappetenza con nausea

Buongiorno. Mi è stata diagnosticata dal mio medico curante reflusso+una gastrite nervosa..che ho curato per un mese e mezzo con pantoprazolo 40 e valpinax 20. A questo si sono aggiunti attacchi di panico, ipocondria (generata dalla paura di avere qualcosa di brutto allo stomaco) ma soprattutto ansia persistente, specialmente al mattino al risveglio accompagnata da tachicardia. Premetto che soffro di ansia e attacchi di panico da circa 20 anni...solitamente quando effettuo una cura con psicofarmaci riesco ad uscirne e a stare bene per circa 5 anni...poi si ripresenta (non riesco a capire questa ciclicità). Ora erano 6 anni che stavo bene..e ci sono ricaduta. Il mio medico curante (che è psichiatra) mi ha fatto iniziare una cura come segue: 10 gg di Zoloft 25 al mattino+ 10 gocce di xanax e 10 gocce di xanax la sera. Poi, dopo i 10 gg passare alla compressa di zoloft 50. Premetto che ho già preso Zoloft in passato traendone benefici e non ingrassando (sono sovrappeso e non gioverebbe alla mia salute). Ad oggi sono 7 gg di cura. Domando. E' possibile che anche con il dosaggio minimo di Zoloft 25 abbia un senso di nausea e inappetenza? Non ricordo questo effetto collaterale su di me, anche se ho letto che è molto comune...e ora mi sta venendo l'"ansia " perché ho paura di non distinguere un problema di stomaco dall'effetto collaterale della medicina. Inoltre, nonostante lo xanax al mattino e alla sera...l'ansia persiste soprattutto al mattino. E' normale oppure il mio corpo visto che lo Xanax l'ho preso spesso nella vita, si è assuefatto a questa benzodiazepina e non ha più effetto su di me? Ringrazio fin da adesso per la risposta.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 61
È un effetto collaterale comune che può presentarsi in maniera casuale.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto