x

x

Depressione a 70 anni

Buongiorno,
Vi scrivo per chiedervi cortesemente una consulenza per mio padre che ha 70 anni, è sempre stato un’pò ansioso, quando ha qualche problema di salute si demoralizza facilmente, ma ciò non gli ha mai condizionato la vita, non ha mai preso antidepressivi o ansiolitici.
Da poco ha avuto un lutto in famiglia, poi una prostatite quindi ha dovuto sopportare il catetere per un periodo e fare cure di antibiotici, e ora la situazione “fisica” è stabilizzata. Inoltre da 25 anni ha una media insufficienza renale, e negli ultimi analisi la creatinina è circa 2,5 ma il nefrologo ancora non ci ha dato nessuna cura.
Tutto ciò ha fatto crollare mio padre. La notte non dormiva, aveva attacchi di panico (fiato corto), era convinto di avere malattie gravi, se i medici dicevano che non aveva niente di grave non ci credeva, mancanza di appetito e di sete, disinteresse per qualsiasi cosa, e un mese fa ci siamo rivolti a un neuro-psichiatra.
01/06/2017 Lo specialista ha detto che è depressione, e considerando la media insufficienza renale ha dato questa terapia
Levopraid25mg 1cp mattina+1cp a pranzo
Sereupin20mg 1cp mattina+½cp a cena
Seropram20 mg 1cp mattina+½cp a pranzo
Xanax 5gg mattina, 5gg a pranzo e 15gg a cena
Sonirem 20gg prima di andare a letto
Dopo pochi giorni l’insonnia continuava (si svegliava alle 3 per andare in bagno e non si riaddormentava) e gli ha aumentato Xanax a 25gg a cena e Sonirem a 28gg, ma non è cambiato niente, allora haaggiunto 1cp di Tavor 2,5mg e per alcune notti ha dormito
Dopo 2 settimane aveva sintomi di acatisia, e gli ha tolto il Levopraid. Dopo altri 6 giorni l’acatisia è sparita e si notava qualche miglioramento della depressione.
20/06/2017 la cura gli è stata modificata così
Dobren50mg 1cp mattina
Sereupin20mg 1cp mattina+½cp a cena
Seropram20 mg 1cp mattina+½cp a pranzo
Xanax 5gg mattina+25gg a cena
Tavor 2,5mg 1cp prima di andare a letto
Dopo 3 giorni toglie Dobren perché stava riprendendo l’acatisia, pare sia intollerante ai neurolettici
Ora ha ancora insonnia e i miglioramenti della depressione sono stazionari, non ha appetito e sete, guarda poca TV, sta sempre a casa e massimo in veranda. Ha la testa vuota dalla mattina e debolezza fisica e mentale, temo siano gli effetti di xanax e tavor la sera, che poi non lo stanno nemmeno facendo dormire. L’ansia è quasi scomparsa, gli attacchi di panico scomparsi del tutto.
Secondo voi la cura è corretta?
E’ solo una questione di tempo per la depressione?
E’ corretto prendere Sereupin e Seropram assieme e non in unica somministrazione da 30mg ma in 2, una da 20mg e una da 10mg?
E’ corretto prendere 10mg di Sereupin la sera con insonnia?
La sera 25gg di Xanax e 1cp di tavor 2,5mg non fanno più effetto, come mai? Cosa consigliate? Pensavo di sospendere gli ansiolitici (Tavor lo prende da 10gg e xanax da 25gg) e prendere Sedivitax che ha Valeriana, Melissa, Passiflora così forse ha meno effetti collaterali di giorno, ammesso che riesca a dormire.
Grazie, Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 899 61
Non può fare variazioni della terapia per aggiungere prodotti senza efficacia di testa sua.

Oltretutto, l'uso di due antidepressivi in un paziente ella età di suo padre non ha indicazione ed i farmaci andrebbero utilizzati in modo differente.

La reazione di suo padre alla sua età può anche essere considerata normale senza per questo essere trattata come una depressione grave.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dott. Ruggiero, la ringrazio per la risposta!
Sono d'accordo che non devo variare la terapia di testa mia, infatti chiedevo un vs. parere e mi sarei rivolto allo specialista che segue mio padre.
Cosa intende con: due antidepressivi non hanno indicazioni in un uomo di 70 anni?
Dice che potrebbe non essere depressione, allora lei come affronterebbe la situazione? Potrebbe darci un consiglio?